Categoria: Cross

Ricomincia la pista: 10.000, marcia e gare giovanili, i risultati del weekend

Il fine settimana del 9 e 10 aprile ha coinciso con il ritorno dell’attività su pista, in particolare con i Campionati Regionali dei 10.000 metri, con la prima fase dei CdS nazionali di marcia e con le prime gare giovanili della stagione.

A Correggio sui 25 giri di pista Luis Ricciardi ottiene il proprio primato personale e la seconda migliore prestazione imolese di sempre con 30’09’’27. Nonostante Luis abbia comunque margine di miglioramento (tempo frutto di una prima parte di gara eccessivamente forte, per poi avere una flessione nella parte centrale e un ulteriore incremento nella parte finale), il record del Presidente Cavini è ancora salvo. Nella stessa manifestazione ma nella serie precedente risulta ritirato il pugliese Giovanni Rizzi.

Ad Alessandria si è invece svolta la prima prova dei CdS nazionali di marcia, nella quale hanno gareggiato i giovani marciatori di Augusto Conti. Nella prova di 2000 metri riservata alle Ragazze Francesca Grazioso ottiene la medaglia d’argento con 11’28’’15, mentre al maschile Giacomo Martelli è ottavo con 14’10’’58, primato personale. Tra le Cadette sui 3000m è di bronzo Beatrice Polmonari con 16’29’’26, ad un secondo dal proprio primato, con Sara Ragazzini 20^ in 18’17’’91 e Aida Folli 25^ in 19’24’’25. Tra le Allieve ottimo quarto posto per Asja Cilini che si mostra nuovamente tra le prime posizioni nella propria categoria: i 5000m sono conclusi con il nuovo primato personale di 27’22’’68.

Infine a Sasso Marconi sono scesi in pista i giovani atleti delle categorie giovanili, nel meeting che vedeva in scena i campionati provinciali di staffette e alcune gare di contorno. Riguardo alle staffette, le formazioni cadette portano a casa due medaglie. Prima Viola Di Renzo, Giada Martelli, Letizia Mengozzi e Rebecca Musto sono di bronzo nella 4×100 con il tempo di 56’’0; successivamente Di Renzo, Martelli e Musto arrivano seconde nella 3×1000 mentre Mengozzi era impegnata nel salto in lungo, concluso al quarto posto con 4,06 metri.

Nei Ragazzi scendono in campo due staffette 4×100. Riccardo Babini, Matteo Marabini, Giulio Bernardi e Davide Benini sono quarti con 59’’9, mentre Alessandro Ferlini, Filippo Terziari, Alessandro Mele e Alessandro Loreti concludono decimi con 1’04’’6. Due formazioni in gara anche nella 3×800, con l’argento di Davide Frascari, Marco Cremonini e Matteo Mazzini (7’48’’6) e il sesto posto di Leonardo Masciulli, Manuel Malavolti e Fabrizio Sereni (9’16’’5). Matteo Mazzini era in gara anche nel getto del peso, concluso al quarto posto con 9,21 metri.

Tra le Ragazze scendono in pista due staffette 4×100. La prima, che vedeva in gara Carlotta Piancastelli, Emma Bertinazzi, Elena Sembianti e Linda Bacchilega, conclude al sesto posto in 1’01’’7, mentre la seconda (Elena Colucci, Giulia Maria Grassi, Nicole Pasini e Laura Gordini) è 17^ con 1’06’’7. Infine, medaglia anche per la 3×800 ragazze, con il secondo posto di Greta Bassi, Emma Castagnari e Lara Leonardi con il tempo di 8’20’’1.

Prove multiple, corsa campestre e corsa su strada nel fine settimana

Il fine settimana appena trascorso ha visto due campionati italiani: al Palaindoor di Padova sono andati in scena i Campionati Italiani di prove multiple indoor, mentre al campo di aviazione della triestina Sgonico (TS) si è svolta Festa del Cross 2022. Infine, a Imola è andata in scena la 46^ edizione della mezza maratona cittadina “Corri con l’Avis”.

Simone Ronzoni (foto Fidal Veneto)

A Padova il multiplista Simone Ronzoni ottiene un ottimo quarto posto nell’eptathlon promesse con 4851 punti, che rappresenta la sua terza migliore prestazione personale di sempre, a 200 punti dal PB. Simone ha ottenuto 7’’59 nei 60 metri, 6,82m nel salto in lungo, 10,29m nel getto del peso, 1,74m nel salto in alto, 8’’84 nei 60hs (a 3/100 dal primato personale), 4,30m nel salto con l’asta e 2’43’’71 nei 1000: tutti i risultati delle ultime tre prove rappresentano la seconda migliore prestazione in carriera nella specialità.

Letizia Mengozzi (foto Atl-Eticamente)

Ai campionati italiani di cross invece il risultato più importante è il 49° posto di Letizia Mengozzi, 49^ al primo anno di categoria nella prova riservata alle Cadette, sulle 159 atlete partecipanti. Per Letizia si trattava del primo campionato italiano, corso con la maglia della rappresentativa regionale, affrontata tra l’altro con un problema ad una caviglia dopo una storta sofferta in allenamento qualche giorno prima. Nel cross corto (3km) buon 20° posto di Luis Matteo Ricciardi. La squadra Allieve dell’Atletica Lugo, con Lovepreet Rai (57^), Tessa Cristoferi (131^), Giulia Conti (153) e Serena Plazzi (166^) si porta al 32° posto della classifica di società, mentre Riccardo Ghinassi, atteso al via della prova Juniores, non ha terminato la gara a causa di un fastidio ad un tallone sofferto nelle ultime settimane.

La squadra Allieve ai Campionati Italiani di cross (foto Atl-Eticamente)

Contemporaneamente a Imola andava in scena la Corri con l’Avis, la mezza maratona cittadina giunta alla 46^ edizione. La gara ha visto un nuovo percorso ancora più duro del primo, con partenza in viale Dante verso l’Autodromo, poi quattro giri del circuito e ritorno nel centro cittadino. Doppio successo al femminile, con Federica Cicognani che sale sul gradino più alto del podio in 1h31’14’’ e Giada Monti prima nella categoria Donne A (e quarta assoluta), in 1h42’31’’; molto bene anche Micaela Contoli, seconda tra le Donne B. Tra gli uomini il primo imolese è il versatile Matteo Biagi, 15° in 1h25’41’’. Portano in alto i colori imolesi anche Antonio Gaddoni, 39°, e Tiziano Morini, 55° e 7° nella categoria Veterani B.

C.d.S. di cross a Castellarano: tre medaglie e due primi posti provvisori

Domenica 6 febbraio si è svolta a Castellarano (RE) la seconda prova dei Campionati Regionali di società di corsa campestre, in un percorso caratterizzato dalle lunghe salite.

I primi a scendere in campo sono i Master: tra questi, Daniele Dottori guadagna il secondo posto nei 4km della categoria SM60, che bissa l’argento della prova precedente sempre dietro al modenese Moracas.

Letizia Mengozzi, atleta al primo anno della categoria Cadette, non tradisce le aspettative del tecnico Ercolani che la vedeva avvantaggiata in un percorso duro: la sorella dell’ex ottocentista Federico conclude al terzo posto dopo essere arrivata quinta nella prova precedente; dietro di lei, le ottime prestazioni di Giada Martelli (12^), Viola Di Rienzo (14^), Rebecca Musto (21^), Anita Afflitti (39^), Eva Turrini (46^), Emma Cervellati (61^), Laura Papageorgiou (64^) e Giorgia Budini (75^) contribuiscono a rimontare punti su punti nella classifica per società, piazzandosi al primo posto a una gara dal termine, con dieci punti di margine sulla Corradini Rubiera.

Ottimo risultato di squadra anche dalla categoria Ragazzi, che guadagna ampio margine sulle squadre inseguitrici, confermandosi al vertice della classifica con ben 895 punti, 200 in più del Circolo Minerva che occupa la seconda piazza. Grazie alle ottime gare di Lorenzo Ghiselli (4°), Matteo Mazzini (10°), Davide Frascari (11°), Giulio Veronesi (13°), Manuel Malavolti (23°), Leonardo Tassinari (35°), ma anche di Alessandro Mele (40°), Jacopo De Marchi (50°), Leonardo Villa (57°), Ettore Montroni (58°), Leonardo Masciulli (62°), Giacomo Martelli (64°), Matteo Marabini (65°), Elia Knudsen (67°) e Gonzalo Bianconcini (70°) la squadra consolida la propria prima posizione con un consistente vantaggio prima dell’ultima prova.

Si fanno valere anche le coetanee, che si piazzano al quarto posto nella classifica di squadra a poche decine di punti dal podio con i risultati di Greta Bassi (17^), Francesca Grazioso (34^), Sara Suzzi (51^), Emma Venturoli (56^), Linda Bacchilega (58^) e Linda Assirelli (76^).

Nella categoria Cadetti Riccardo Nataloni conferma il nono posto della prova precedente, davanti a Daniel Sabatin Di Mario (50°) e Davide Pifferi (59°); la squadra ottiene così il quinto posto provvisorio.

A livello societario, con le categorie assolute che gareggiavano nell’ultima prova dei C.d.S., ottimo terzo posto della formazione Allieve targata Atletica Lugo, che nonostante l’assenza di Lovepreet Rai impegnata nelle indoor riesce a mantenere il terzo gradino del podio grazie a Tessa Cristoferi (14^), Giulia Conti (20^) e Serena Plazzi (21^).

Purtroppo Sara Morini non riesce a replicare l’ottimo podio visto a Cesena nella gara Juniores, ma porta comunque a casa un ottimo settimo posto. Gli uomini, invece, non riescono a mantenere il terzo posto conquistato a Cesena a causa della positività al Covid di Riccardo Ghinassi e all’infortunio di Nicola Lega. Nella categoria Promesse/Senior uomini, infine, buona prova di sacrificio di Michele Vanzetto, che termina al 44° posto.

Cross e marcia: vittorie e ottime prestazioni alla prima prova dei CdS

Domenica 16 gennaio a Cesena è andata in scena la prima prova dei Campionati di società di corsa campestre, indicativa per la partecipazione ai Campionati Italiani che si svolgeranno a Sgonico (TS) il 12 e 13 marzo. L’Atletica Imola Sacmi Avis ha ottenuto ottimi risultati, con tre vittorie e due terzi posti.

Un sciolto e disinvolto Riccardo Ghinassi

La prima vittoria è stata ottenuta da Riccardo Ghinassi nei 6km riservati alla categoria juniores: l’atleta lughese si mostra nuovamente tra i migliori interpreti della specialità, lasciando il secondo classificato a quaranta secondi. Nella stessa gara ottima prova di Jacopo Torri, che nonostante la preparazione incentrata su 400 e 800 indoor ha coperto la prova in vista dei campionati societari classificandosi all’ottavo posto. La squadra si trova così al terzo posto nella classifica regionale, buon risultato considerando l’assenza causa vaccino dell’altro mezzofondista Nicola Lega.

Nella categoria Ragazzi è Lorenzo Ghiselli a classificarsi in prima posizione in volata; gli ottimi risultati di Matteo Mazzini (quinto), Marco Cremonini (13°), Giulio Veronesi (17°), Manuel Malavolti (18°) la squadra si è classificata al provvisorio primo posto nella classifica regionale, con ben 80 punti di vantaggio sulla seconda. Questo risultato è stato possibile anche grazie agli altri compagni impegnati: Filippo Macerati (29°), Simone Marotta (37°), Riccardo Babini (38°), Alessandro Mele (44°), Davide Benini (65°), Ettore Montroni (66°), Leonardo Villa (67°), Martino Galeotta (68°), Matteo Marabini (72°), Giacomo Martelli (73°), Elia Knudsen (74°), Amilcare Cinosuro (78°) e Gonzalo Bianconcini (79°).

Nadiya Chubak vince infine la prova di 3km categoria SF45 con una decina di secondi di margine sulla seconda classificata.

Lovepreet “Sara” Rai

Nella gara di 3km riservata alle Allieve Lovepreet Rai ottiene un ottimo terzo posto vista la preparazione incentrata anche per lei sulle gare indoor. Grazie al 16° posto di Serenza Plazzi, al 23° di Alice Visani e al 24° di Giulia Conti la squadra si piazza al terzo posto nella classifica della prima giornata.

L’ultimo podio viene ottenuto da Sara Morini, che raccoglie la soddisfazione della medaglia di bronzo nella prova Juniores femminile.

Letizia Mengozzi

Altro ottimo risultato di squadra nella categoria Cadette, che si classificano al secondo posto grazie al quinto posto di Letizia Mengozzi, al decimo di Giada Martelli, all’undicesimo di Viola Di Renzo e al 27° di Rebecca Musto.

La gara riservata alle Ragazze vede al nono posto Emma Castagnari, davanti a greta Bassi 14^, Francesca Grazioso 34^, Emma Venturoli 42^, Sara Suzzi 46^, Linda Bacchilega 48^, Emma Gallina 61^, Francesca Morgano 64^, Caterina Gozzi 66^, e Claudia Fossi 69^, con un ottimo terzo posto nella classifica di squadra.

Nella gara più lunga in programma, gli 8km Promesse/Senior uomini, il migliore imolese è Giovanni Rizzi al 24° posto, con il maratoneta Gianluca Scardovi 44° e Riccardo Dall’Osso 49°.

Nei Cadetti buon nono posto di Riccardo Nataloni, seguito da Daniel Di Mario 51°, Davide Pifferi 52°, Chris Garsone 64° e Mattia Franceschini 73°.

A Pescara era infine in programma la prima prova dei CdS di marcia, con Asja Cilini al debutto sia nei 10km su strada che nella categoria Allieve: la marciatrice si è classificata all’ottavo posto con un ottimo 55’36’’.

Viaggio nel 2021 al femminile – mezzofondo

Concludiamo il viaggio nel settore femminile con le nostre mezzofondiste.

 

Sara Morini
Allieva 2° anno, apre l’anno con i cross. Dopo un avvio di stagione in salita, ritrova finalmente la condizione e si prende le soddisfazioni che merita per l’impegno silenzioso e costante in allenamento. Nei 1500 metri si migliora fino a 5’50”82 siglando per due volte lo stesso PB con una precisione al centesimo di secondo. Conclude alla grande con un’ottima prova nel cross.

 

 

Serena Plazzi
Stagione purtroppo segnata dalle quarantene e dagli infortuni. Disponibile sia quando c’è da affrontare il fango di Campi Bisenzio per i CdS di Cross, dove forma la squadra assieme a Sara Rai e Giulia Conti, sia quando bisogna coprire le siepi, per i CdS su pista di categoria. Speriamo che il 2022 sia più fortunato!

 

Sara Rai
Allieva al primo anno, in inverno partecipa ai Campionati Italiani di categoria sia indoor che nei cross. Con la bella stagione, sul giro della morte riesce a scendere sotto al minuto (59”79), ma è sugli 800 e sui 1500 che trova i risultati migliori per le sue caratteristiche: rispettivamente 2’17”54 e 4’52”04. Importanti sono i punti che porta sia per i CdS Allieve che per quelli Assoluti, in entrambe le finali nazionali, dove copre anche la staffetta 4×400.

 

Costanza Sackett
Junior al secondo anno, tra una quarantena e l’altra si allena e si toglie qualche soddisfazione. Oltre a un buon esordio sugli 800 (non preparati e corsi in 2’24”35), abbatte finalmente il muro nei 1500 fermando il crono in volata sulla compagna di squadra Chubak a 4’57”57. Nel nuovo anno è attesa in pista sulle distanze più lunghe.

 

 

Giorgia Bacchilega
Esordisce nella categoria assoluta con i cross, correndo anche la staffetta ai Campionati Italiani di Campi Bisenzio con Rai, Veroli e Bolognesi. Firma il personale su tutte le distanze: nel 1500 corso sulla pista di casa in 5’03”49, occasione nella quale è anche la prima imolese; sui 3000, che corre in 11’04”93; sulla sua gara preferita, i 300 siepi, dove abbatte il muro dei 12’ scendendo a 11’59”42.

 

Irene Dottori
Tornata ad allenarsi con il minimo indispensabile di continuità, apre la stagione con il suo 5° tempo sui 400 m e la chiude con il 3° negli 800 m (2’18”11), alla finale dei CdS Assoluti di Torino. In questa occasione non conosce la vergogna e, con Morara e Scardovi infortunate, copre il salto in alto. La capitana continua a frequentare la 2^ frazione della 4×400.