Categoria: Pista

8 titoli, 4 argenti, 4 bronzi ai regionali U23

8 titoli, 5 argenti, 3 bronzi ai regionali U23

Parma 13-14 luglio, Campionati Regionali Individuali Juniores e Promesse: tante le medaglie ma soprattutto personali e stagionali migliorati

Ai mezzofondisti Mattia Turchi (Promesse) e Lovepreet ‘Sara’ Rai (Junior) basta una “volatina” negli ultimi 200 metri per vincere il titolo regionale rispettivamente in 1’55″40 e 2’18″83. Per i due imolesi allenati da Vittorio Ercolani (in foto) arriva così anche la convocazione per l’”Alpe Adria Games”, l’incontro per Rappresentative Regionali in programma a Pordenone il prossimo weekend, dal 19 al 21 luglio, per gli 800 e la 4×400.

Mattia Turchi aveva vinto anche sabato nei 400 metri, dove arriva una doppietta per l’Atletica Imola Sacmi Avis: 49”87 per Turchi e 2° posto per Alessandro Bacci in 51”09. Titolo regionale anche per Silvia Bovolenta nei 400 Promesse, dove chiude con lo stagionale di 59”76.

Altra doppietta sempre sul giro della morte ma in questo caso con tanto di ostacoli: il titolo va a Leonardo Lodolini che vince in 55”48 meritato stagionale e secondo tempo in carriera per lui, seguito dal compagno di squadra Francesco Venieri che chiude col nuovo pb di 58”05.

Lanci: titolo nel martello Juniores per Nicola Donati, che vince con la misura di 47,43 metri, non troppo lontano dalla zona pb. Doppio podio per Elena Odion, campionessa regionale Juniores nel disco con 32,94 e 3^ nel martello con 47,28 (a meno di un metro dal pb). Stesse medaglie, a specialità invertite, per la Promessa Letizia Logozzo, che vince il titolo nel martello con 39,13, dove eguaglia al centimetro il personale, ed è seconda nel disco con un netto pb di 25,07.

Altro bel risultato arriva dalla velocità, dove sui 100 piani Juniores Simone Ferrari è 2° con il tempo di 11”23.

Chiara Baldi (Juniores) nella giornata di sabato con 10,36 è 3^ nel salto triplo, mentre il giorno successivo nel lungo ottiene la misura di 4,78.  Stessa accoppiata di gare per Matilde Martinelli (Promesse), che atterra a 10,27 nel triplo (4^) e a 4,68 nel lungo. In quest’ultima gara, bronzo per Anna Venieri con la misura di 5,09.

Sul 3° gradino del podio anche Samuele Grillini che nei 3000 siepi Juniores con 11’29″11 straccia il fresco personale di 15″.

Mathias Battilani (Junior) domenica mostra ottimi progressi negli 800, correndo in 2’06”96 e abbassando di quasi 3 secondi il suo primato sugli 800, dopo che sabato aveva sfiorato il personale sui 400, con 55”23.

Personale nettamente migliorato nel salto in lungo Promesse per Matteo Rosadi, che atterra a 5,99 sfiorando la misura che sicuramente lo porterà affamato alle prossime gare. Sempre tra le Promesse, 12”56 nei 100 per Luca Ghini.

 

Notturna di Bologna, mercoledì 10 luglio

Notturna di Bologna, mercoledì 10 luglio.

Poker di bei risultati sui 1500. Vittoria per Riccardo Gaddoni in 3’54″68, non lontano dal PB, 4° Riccardo Ghinassi in 3’56″88. Personale migliorato per Cristian Bizau che scende sotto i 4’30”, per lui un ottimo 4’26″39 che segna il percorso di crescita. Muro sfondato anche per l’allievo Matteo Baruzzi che chiude in 4’28″79.

400 metri
Molto bene Alessandro Bacci che lima due decimi al personale e scende 50″33. Miglioramento sfiorato invece per Federico Ferrucci con 50″74. Da menzionare per Ferrucci anche il primato stagionale nel salto con l’asta, ottenuto domenica 7 luglio al Birrasta di Novellara. Tornando ai 400 a Bologna, lo junior Mathias Battilani corre in 55″19 eguagliando quasi al centesimo (in senso letterale) il pb. Esordio in 56″29 per l’allievo Luca Brocchini, poi 1’00″86 per Pietro Donegaglia, che gareggia anche nel disco (2 kg) e 1’02″66 per Nicolas Ghinea.

200
Simone Ferrari corre in 22″63, Daniele Cetrone reduce dalla trasferta a Molfetta in 23″13, Davide Venieri in 24″31 e Daniele Sabatino Di Mario in 24″96.

Ormai a tarda sera è l’ora dei 3000 siepi: 9’41″61 per Riccardo Dall’Osso ed esordio per un versatile Samuele Grillini, che al bisogno per i CdS U23 spazia in pochi minuti dai 1500 alla 4×100 e oggi chiude i sette giri e mezzo con barriere e riviera in 11’44″36.

Nel salto in alto Filippo Venieri si conferma alla misura ormai abituale di 1,70.

Donne
Primato stagionale per Silvia Bovolenta sui 400 con il tempo di 1’00″00. Si migliorano entrambe le Allieve di ritorno dalla 4×400 ai Campionati Italiani di categoria: Lucilla Mondini corre in 1’01″30 e toglie quasi un secondo, brava anche Linda Zardi in 1’02″13.
Sui 100 hs Anna Venieri 15″84. Sara Bonora lancia a 28,69 e 8,59 nel disco e nel peso.

Trento. Nella seconda giornata del Gran Premio Estivo del Mezzofondo, martedì 9 luglio,
Luis Matteo Ricciardi si porta a casa la vittoria sui 5000 metri in 14’29″70 (non troppo distante dal suo PB con cui aveva migliorato il record sociale).

Campionati Italiani Allievi/e,  Beatrice Palmonari è medaglia d’argento nei 5 km di marcia!

🥈 Campionati Italiani Allievi/e,  Beatrice Palmonari è medaglia d’argento nei 5 km di marcia! 🥈

Nella giornata di venerdì 5 luglio, a Molfetta, la marciatrice imolese allenata da Terranova e Conti si conferma vicecampionessa italiana, dietro alla primatista Serena Di Fabio. Beatrice migliora ancora una volta il primato personale (di ben 15″) con 23’44″37! Bravissima Bea!

Sempre nella stessa serata primato personale migliorato anche nei 2000 siepi per la mezzofondista imolese Rebecca Musto che fa il suo esordio ai Campionati Italiani Individuali: in 7’58″38 abbatte il “muro” degli 8′ con un ultimo giro caparbio, dimostrando la grinta e la crescita di quest’anno.

Sabato 6 è la volta di Giada Martelli, anche lei del gruppo del mezzofondo di Vittorio Ercolani, che corre gli 800 conquistando un bel 7° posto con il tempo di 2’17″23.
Bravissime ragazze!

Al maschile, una nutrita spedizione imolese ha preso parte ai tricolori di categoria.

Il velocista lughese Daniele Cetrone (allenato da Claudio Visani e al rientro da un infortunio che lo costringe a rinunciare ai 100 metri) sabato mattina corre le batterie dei 200 in 22″25, qualificandosi con l’8° tempo alla Finale A. Nel pomeriggio lima qualche centesimo e il 22″22 gli permette di guadagnare una posizione, chiudendo complessivamente 7° nonostante la condizione non ottimale lontana dal suo primato.

Domenica mattina tocca al triplista ravennate Alessandro Benazzi, allenato da papà Davide: a causa di problemi alla schiena riesce a piazzare di fatto un solo salto, che comunque lo porta tra i migliori 8.

Sui 400 hs, rispettivamente 1’00″33 per Riccardo Nataloni e 1’02″76 per Luca Martelli, condizionato purtroppo dalla caduta di un avversario nella corsia limitrofa. Menzione speciale al loro tecnico Giuseppe Sangiorgi, che li allena insieme ad Andrea Mazzanti e che ha gestito l’organizzazione della trasferta in terra pugliese.

Staffette.
La 4×100 schiera Luca Ciarrocchi, Luca Martelli, Antonio Pio Dettoli e Daniele Cetrone, che portano a casa un onesto 44″68.
La 4×400 migliora lo stagionale, con 3’34″45, ma ci sono ancora margini di miglioramento per Luca Ciarrocchi, Riccardo Nataloni, Alessandro Tampellini (gruppo di Castiglione) e Alessandro Dalpane.
Molto brave le ragazze della 4×400: Linda Zardi, Giada Martelli, Lucilla Mondini e la siepista Rebecca Musto (che all’ultimo sostituisce l’infortunata Letizia Mengozzi) portano a casa un onesto 4’09″69.

Un ringraziamento dovuto ai tecnici che hanno accompagnato i ragazzi in questa impegnativa trasferta!

Campionati Italiani Assoluti con Conti, Ricciardi e 4×4000

Nello scorso weekend sono andati in scena i Campionati Italiani Assoluti alla Spezia.

L’ Atletica Imola nella giornata di sabato ha schierato Francesco Conti nelle batterie di qualificazione degli 800m. Dove ha chiuso al 4º posto nella prima batteria col tempo di 1’48”48 con una gara interpretata al migliore dei modi. Purtroppo nella giornata di domenica Francesco non riesce a replicare e non conclude la gara.

Nella serata di sabato è sceso in pista anche il bolognese Luis Matteo Ricciardi che conquista un buonissimo 10º posto in 14”16”55 nei 5000m.

A chiudere la rassegna tricolore assoluta è la 4×400 maschile, dove l’Atletica Imola schiera in prima frazione Federico Ferrucci , in seconda l’ottocentista Mattia Turchi, in terza la promessa Alessandro Bacci e in ultima Francesco Conti. La formazione imolese chiude al 2º posto nella propria batteria col tempo di 3’16”95, che vuol dire stagionale e 12º posto nella classifica complessiva.

Cds prove multiple, record regionale per Margherita Castagnari

Domenica di gare al Romeo Galli, dove sono andati in archivio i Cds di prove multiple per le categorie ragazzi/e e cadetti/e.

In evidenza il brillante risultato di Margherita Castagnari che vince nel Tetrathlon B con 3394 punti andando a migliorare il record regionale.  Ecco i suoi parziali di gara: 9”90 nei 60 hs subito PB per lei, 1.42 nell’alto, si migliora anche nel vortex con 41.81 e 1’44”98 nei 600m.
In gara con lei anche Agata Dalfiume 16^ con 2259 , in particolare ottima prova nei 60hs per Agata dove realizza il PB  col tempo di 10”44.  A chiudere la squadra erano presenti anche Ginevra Pelliconi 28^ con 1909 punti e Dafne Guadagnini con 1561 punti.

Nel Tetrathlon A ragazze c’erano Denisa Maria Ursac che chiude al 21° posto con 2104 punti, Miryam Clemente con 1747pt, Clara Sturaro (1594pt) e Celine Barnabè.

Le ragazze chiudono al 4° posto complessivo nella classifica a squadre.

Al maschile nel Tetrathlon A buona prova per Raffaele di Milia che chiude 7° con 2265 punti, segnalando 8’14 nei 60, 4.04 nel lungo, 10.89 nel peso e 1’50”81 nei 600m. In gara c’erano anche Walter Decesari 31° con 1091pt ed Elia Righini subito dietro con 1088 pt.

Nel Tetrathlon B ragazzi 13^ piazza per Achille Beccari con 2015 punti, 17°  Francesco Minguzzi con 1864 pt e 25^ Davide Morsiani (1543 pt).

Nella classifica complessiva i ragazzi arrivano al 5° posto.

Nel Esathlon i cadetti chiudono al 9° posto grazie ai risultati di Riccardo Babini (2853 punti), Angelo Amarù (2736 punti), Filippo Chis Ken Ehirim (2251 punti) e Michele Gramantieri (2012 punti).

Nel Pentathlon le cadette chiudono al 8° posto grazie ai risultati di Anna Mosca 22^ con 2613 punti, Emma Castagnari (2379 punti), Anastasia Kozicka (2110 punti) e Linda Assirelli (1396 punti).