Category: Pista

Record imolese e minimo per Mattia Turchi a Rubiera

Ieri, domenica 15 settembre, a Rubiera (Modena) si è corso il XXI° Trofeo Tania Galeotti, a cui hanno preso parte alcuni mezzofondisti allenati dal nostro Vittorio Ercolani. Sugli scudi Mattia Turchi che, nei 1.200 siepi Cadetti, ha conquistato il primo posto in 3’30’’08. Tempo che gli ha permesso di fregiarsi del nuovo record imolese e di ottenere il minimo per i campionati italiani di categoria.

Nei 2.000, invece, sebbene la distanza inusuale, Riccardo Gaddoni ha chiuso al 2° posto (5’26’’91) firmando anche lui il record imolese. Brave anche le donne, con Asja Cilini 2° nei 2 km di marcia Ragazze (11’48’’63) e Rai Lovepreet 3° nei 1.200 siepi Cadette (4’09’’26).

Europei Master di atletica, nuovo personale per il marciatore Pierino Tamburini

Ai Campionati europei Master di atletica, in programma dal 5 al 15 settembre a Venezia, il nostro Pierino Tamburini, ha conquistato, nella categoria M65, 7° posto nella 10 km di marcia.  Il portacolori dell’Atletica Imola ha chiuso in 56’04”, ben cinque minuti più veloce del suo precedente record. A 65 anni compiuti lo scorso 31 agosto è davvero un gran bel risultato!

 

L’«olandese» Michele Brini ed il «trentino» Riccardo Gaddoni

In agosto l’attività agonistica si prende una pausa, ma non vale per tutti gli atleti. Alcuni, infatti, con il pettorale al petto hanno preso parte ad alcuni prestigiosi meeting non solo sul territorio italiano.

OLANDA. Sabato 24 e domenica 25 agosto il decatleta Michele Brini ha raggiunto il fratello Alberto nei Paesi Bassi ed insieme hanno partecipato, ad Amersfoort (Utrecht), al Keistad Meerkampen 2019. In classifica generale, Alberto Brini ha terminato 5° (5.584 punti), mentre Michele Brini 7° (5.508 punti), nonostante alcune gare volutamente «saltate». Ottima, però, la sua prova nel giavellotto dove con la misura di 62.80 ha centrato il nuovo record imolese.

ROVERETO.  Ieri, mercoledì 27 agosto, in provincia di Trento si è corso il 55° Palio Città della Quercia – Memorial «Edo Benedetti». Al via di questo meeting internazionale c’era anche il nostro Riccardo Gaddoni che, nei 1.500 metri U23, ha chiuso al 5° posto in 3’57’’15. Un buon tempo molto vicino al suo personale.

 

Campionati italiani, bronzo per la staffetta 4×400

A Bressanone la staffetta 4×400 ha conquistato una bellissima medaglia di bronzo. Mattia Rondinelli, Enrico Ghilardini, Alex Pagnini e Francesco Conti hanno, infatti, fatto registrare il terzo miglior tempo fermando il cronometro a 3’14’’03, più di un secondo in meno del precedente record imolese. Davanti a loro solo Fiamme Gialle e Campidoglio Palatino.

Campionati italiani, argento nel decathlon per Michele Brini

Grande medaglia d’argento per la Sacmi Avis ai campionati italiani assoluti di Bressanone. A conquistarla Michele Brini che nel decathlon ha conquistato il secondo posto con 7.258 punti e fissato il nuovo primato personale. Davanti a lui solo il toscano Matteo Tavani (7.357 punti).

Brini,  lughese classe ’98,  nelle dieci discipline in programma ha conquistato la vittoria nei 110 hs (14”89) e nel giavellotto (62.20), mentre nei 400 (50”20) ha chiuso al secondo posto. Terzo gradino del podio, invece, nel disco (37.55) e nell’asta (4.30).  Per la cronaca ha poi collezionato un 4° posto nei 1.500 (4’32”83), 5° nel lungo (7.00), 8° nei 100 (11”42) e 11° sia nel peso (10”91) che nell’alto (1.83).

Da segnalare che, nella stessa gara,  Alessio Comel ha finito in 6° posizione (6.567 punti) proprio davanti all’altro portacolori della Sacmi Avis Alberto Brini (6.475). Entrambi hanno anche firmato il loro nuovo personale.