Categoria: Pista

C.d.S. di cross, terza fase: oro per i Ragazzi e argento per le Cadette, due titoli per i master

Domenica 20 febbraio è andata in scena al Parco Urbano di Ferrara la terza fase dei C.d.S. di cross, valida per l’assegnazione dei titoli regionali individuali in tutte le categorie e decisiva per le classifiche di società a livello giovanile e master. L’Atletica Imola ha ottenuto a livello societario una vittoria e un secondo posto, rispettivamente nella categoria Ragazzi e Cadette.

La squadra Ragazzi si presentava alla vigilia con ben 200 punti di vantaggio sulla seconda squadra in graduatoria grazie alla vittoria di entrambe le prove precedenti, ma non si è risparmiata vincendo anche la terza piazzando ben cinque atleti nelle prime 15 posizioni: il migliore imolese al traguardo è Matteo Mazzini in quinta posizione, seguito da Lorenzo Ghiselli ottavo, Marco Cremonini 12°, Davide Frascari 13° e Giulio Veronesi 14°. Questo risultato non sarebbe stato possibile, inoltre, grazie a Filippo Macerati (35°), Giulio Bernardi (3°), Simone Marotta (41°), Manuel Malavolti (42°), Leonardo Tassinari (47°), Diego Fabbri (48°), Jacopo De Marchi (51°), Alessandro Mele (63°), Martino Galeotta (65°), Ettore Montroni (72°), Matteo Marabini (85°), e Gonzalo Bianconcini (90°).

Altro podio di società nella categoria Cadette, che si sono classificate al secondo posto non riuscendo a mantenere l’esiguo margine di dieci punti accumulato dopo le prime due prove: a livello individuale molto bene Letizia Mengozzi, che ottiene il quarto posto e rimane in lizza per la partecipazione ai Campionati Italiani di Trieste con la rappresentativa regionale; molto bene anche Giada Martelli, Viola Di Renzo e Rebecca Musto che si classificano rispettivamente 11^, 12^ e 13^, con Anita Afflitti ed Eva Turrini al 41° e 47° posto a portare importanti punti per la classifica di società.

A completare i risultati delle categorie giovanili, le Ragazze si classificano al quinto posto (squadra formata da Greta Bassi, Sara Suzzi, Francesca Grazioso, Linda Bacchilega, Caterina Millione, Emma Gallina, Linda Assirelli, Francesca Morgano, Emma Bertinazzi e Lara Leonardi), mentre i Cadetti al sesto (con Riccardo Nataloni, Daniel Di Mario, Mattia Franceschini e Davide Pifferi).

A livello assoluto e master doppio oro nella categoria MM60 con Daniele Dottori e nella SF45 con Nadiya Chubak. Da evidenziare, inoltre, il bronzo tra le Allieve per Lovepreet Rai a meno di 24 ore dall’ottimo ottavo posto ai Campionati Italiani indoor sugli 800 metri, con Giulia Conti 21^: la squadra Allieve alla luce dei risultati delle prove precedenti timbra il biglietto per i Campionati Italiani. Bene Sara Morini (junior), all’ottavo posto sulla nuova distanza dei 6km.

Lo junior Riccardo Ghinassi non riesce nell’impresa di un podio nei suoi 8km: la positività al Covid terminata a inizio febbraio ne ha purtroppo condizionato lo stato di forma e Riccardo ha terminato la gara al quarto posto, ma con ancora tre settimane per migliorare la forma in vista dei Campionati Italiani. Tra gli Allievi Simone Bandini è quinto mentre la Promessa Michele Vanzetto è undicesimo sui 10km nella classifica combinata Promesse/Seniores.

Fine settimana di Campionati Italiani e Regionali, Conti vincitore in Francia

Il fine settimana del 12 e 13 febbraio ha visto gli atleti dell’Atletica Imola molto attivi in diverse manifestazioni, con i Campionati Regionali Assoluti indoor a Parma, le prove multiple a Padova, i Campionati Italiani Master ad Ancona, i campionati invernali di lanci a Modena e la seconda prova del circuito giovanile di marcia.

Indoor:

Il clou del weekend è stato sicuramente il Meeting Metz Moselle Athelor, meeting internazionale svolto nella città francese al quale ha preso parte Francesco Conti sui suoi 800 metri. Francesco ha vinto la seconda serie del meeting con un buon 1’48’’23, suo secondo tempo di sempre indoor ma peggiore delle sue aspettative, anche a causa di un lepraggio non all’altezza. Il prossimo appuntamento verso il sogno dei Campionati Mondiali Indoor saranno i Campionati Italiani Assoluti del 27 febbraio.

Ai Campionati Regionali Assoluti di Parma, nello sprint (sulla distanza dei 50 metri a causa delle ridotte dimensioni dell’impianto), Matteo Rosadi si piazza al 23° posto con 6’’43, leggermente davanti al compagno Simone Ferrari (25° con 6’’45). Al femminile, Chiara Baldi è 14^ con 7’’08. Nei salti, Federico Ferrucci è d’argento nel salto con l’asta con 3,91m saltato al primo tentativo, poi tre errori alla quota successiva di 4,01 che avrebbe rappresentato il nuovo primato personale. Andrea Mazzanti è 12° nel salto triplo con 11,23m, mentre torna in pedana Matteo Rosadi nel lungo concludendo all’undicesimo posto con 5,65. Nel lungo femminile la migliore lughese è la velocista Stefania Di Cuonzo, quarta con 5,66m e seguita da Emma Billi (28^ con 4,40m), Chiara Baldi (32^, 4,29m), e con Giorgia Cava e Gaia Babini con lo stesso risultato di 4,14m, ma con la prima davanti per una seconda misura migliore.

A Padova si sono svolti invece i Campionati Regionali di prove multiple accorpando Emilia-Romagna, Veneto, Trentino e Alto Adige. La junior Guia Fattorini, al debutto nel pentathlon, si è classificata dodicesima nella classifica generale, quarta a livello assoluto della nostra regione e terza nella classifica di categoria. I suoi risultati sono stati 9’’75 nei 60 hs, 1,41m nel salto in alto, 8,23m nel getto del peso, 4,57m nel salto in lungo e 2’47’’47 negli 800.

Ad Ancona è invece scesa in pista Nadiya Chubak nei 3000 dei Campionati Italiani Master (categoria SF45), conquistando la medaglia d’argento con 11’04’’35.

Lanci:

Buoni risultati anche nella seconda prova dei campionati invernali di lanci. I nostri lanciatori hanno infatti portato a casa otto medaglie, con due ori, quattro argenti e due bronzi e diversi primati personali. Lorenzo Morara è primo tra gli Allievi/Juniores lanciando il giavellotto da 800g a 48,92m nonostante alcuni problemi fisici. A livello femminile vince anche Sophia Osayande nel lancio del disco riservato alla categoria Allieve/Juniores con 33,1 metri. Andrea Fagliarone e Marco Morini guadagnano due medaglie d’argento rispettivamente nel lancio del martello (51,82 metri) e del disco (34,16 metri). Argento anche per Jacopo Maccarelli nel disco Allievi/Juniores, che con 42,45 metri migliora il primato personale e ottiene il minimo per i Campionati Italiani; Alex Ticmeanu, allievo al debutto con i colori imolesi ottiene un buon 30,77m per il quinto posto finale. Nel martello Allievi/Juniores coppia imolese sul podio con Nicola Donati davanti a Vittorio Ragazzini per 43,65 a 43,33 metri. Al femminile, infine, primato personale e minimo per i campionati italiani sia per Giorgia Strazzari (terza con 39,47 metri) che per la compagna di allenamento Elena Ghini (5^, 38,42m); Giulia Tampieri è 8^ con 28,45m.

Marcia:

A Santarcangelo di Romagna si è infine svolta la seconda prova del circuito giovanile di marcia “Pino Dordoni”. Nei 2000 metri Ragazze vittoria per Francesca Grazioso con 11’55’’4, mentre nella stessa distanza al maschile è 6° Giacomo Martelli in 15’44’’. Nei 3000m Cadette medaglia d’argento per Beatrice Palmonari con 16’26’’, davanti a Sara Ragazzini (ottava con 19’06’’) e Aida Folli (nona con 19’39’’).

Record sociale e vittoria – Francesco Conti non si accontenta

Pioggia di primati personali al Palaindoor di Ancona per il mezzofondo e la velocità imolese

RECORD SOCIALE

1’47”66 è il nuovo record sociale imolese. È Francesco Conti a vincere in volata la serie migliore degli 800 metri, davanti al compagno di allenamento Simone Barontini. Il suo secondo tempo all-time nonché PB indoor non lascia però del tutto soddisfatto il già detentore del record imolese, a caccia del minimo per i campionati mondiali.

 

SALTO IN ALTO

Nella stessa giornata di sabato, nello stesso Palaindoor di Ancona, arriva un’altra importante vittoria imolese: Marta Morara, con i colori dell’Icel Lugo, è l’unica a superare quota 1,81 nel santo in alto. La saltatrice, che da questa stagione si allena a Siena, trova così un buon punto di partenza per la stagione 2022.

In gara sugli 800 metri sono scesi anche la new entry della categoria Senior Riccardo Gaddoni che, trasferitosi a Modena dalla scorsa estate, ferma il cronometro a 1’57”59; Jacopo Torri, che conferma la crescita migliorando il suo personale sia indoor che outdoor con un buon 2’03”75; Lovepreet Rai, che con 2’18”33 trova il PB indoor e il suo secondo tempo all-time.

Doppio PB nel salto in lungo, portato rispettivamente a 4,76 da Benedetta Drago tra le allieve e a 4,70 da Anna Venieri tra le juniores.

IN GARA CON LE GRANDI

Nella giornata di domenica arrivano altri importanti successi. Il risultato migliore della giornata di domenica arriva dall’Icel Lugo. Stefania Di Cuonzo nei 60 piani corre in 7”58 in batteria e si presenta in finale con il 4° accredito, dietro a Dosso (Fiamme Azzurre), Siragusa (Esercito), Pavese (Aeronautica). Il 7”60 le permette di chiudere 6^ assoluta contro più di 170 concorrenti. Tra queste è 27^ la Promessa Valentina Bonetti: 7”86 in batteria e 7”94 in finale. In gara anche Chiara Baldi (Allieva, 8”32) e Matilde Martinelli (Junior, 8”62). Sui 400 metri invece corre Lovepreet Rai, che si conferma sul’1’00”98 della settimana scorsa.

Per gli imolesi della Sacmi Avis, sui 60 piani, Gianni Bonetti corre la batteria in 7”01 per confermarsi in finale con 7”02, attestandosi al 20° posto assoluto su quasi 270 concorrenti. Lo junior allenato da Dario Pasi ferma il crono molto vicino al PB, mostrando di essere in crescita. Sulla stessa distanza in gara la Promessa Gabriele Ravagli (7”34) e l’Allievo new entry di settembre, Enrico Moses Yeboah (7”35). Doppio impegno per gli Juniores Bryan Manuel Tarozzi e Alessandro Tognin: rispettivamente 7”50 e 7”53 sui 60 piani e 58”74 e 53”37 sui 400. Sul doppio giro della pista indoor in gara anche Jacopo Torri, che dopo il personale di sabato corre in 55”17, avvicinandosi molto al PB e confermando l’ottimo percorso di crescita.

Chiudono la serata i 1500, dove Riccardo Gaddoni è per un soffio con 4’01”99, seguito a distanza dal più giovane Mattia Turchi (4’12”89)

 

Viaggio nel 2021 al femminile – mezzofondo

Concludiamo il viaggio nel settore femminile con le nostre mezzofondiste.

 

Sara Morini
Allieva 2° anno, apre l’anno con i cross. Dopo un avvio di stagione in salita, ritrova finalmente la condizione e si prende le soddisfazioni che merita per l’impegno silenzioso e costante in allenamento. Nei 1500 metri si migliora fino a 5’50”82 siglando per due volte lo stesso PB con una precisione al centesimo di secondo. Conclude alla grande con un’ottima prova nel cross.

 

 

Serena Plazzi
Stagione purtroppo segnata dalle quarantene e dagli infortuni. Disponibile sia quando c’è da affrontare il fango di Campi Bisenzio per i CdS di Cross, dove forma la squadra assieme a Sara Rai e Giulia Conti, sia quando bisogna coprire le siepi, per i CdS su pista di categoria. Speriamo che il 2022 sia più fortunato!

 

Sara Rai
Allieva al primo anno, in inverno partecipa ai Campionati Italiani di categoria sia indoor che nei cross. Con la bella stagione, sul giro della morte riesce a scendere sotto al minuto (59”79), ma è sugli 800 e sui 1500 che trova i risultati migliori per le sue caratteristiche: rispettivamente 2’17”54 e 4’52”04. Importanti sono i punti che porta sia per i CdS Allieve che per quelli Assoluti, in entrambe le finali nazionali, dove copre anche la staffetta 4×400.

 

Costanza Sackett
Junior al secondo anno, tra una quarantena e l’altra si allena e si toglie qualche soddisfazione. Oltre a un buon esordio sugli 800 (non preparati e corsi in 2’24”35), abbatte finalmente il muro nei 1500 fermando il crono in volata sulla compagna di squadra Chubak a 4’57”57. Nel nuovo anno è attesa in pista sulle distanze più lunghe.

 

 

Giorgia Bacchilega
Esordisce nella categoria assoluta con i cross, correndo anche la staffetta ai Campionati Italiani di Campi Bisenzio con Rai, Veroli e Bolognesi. Firma il personale su tutte le distanze: nel 1500 corso sulla pista di casa in 5’03”49, occasione nella quale è anche la prima imolese; sui 3000, che corre in 11’04”93; sulla sua gara preferita, i 300 siepi, dove abbatte il muro dei 12’ scendendo a 11’59”42.

 

Irene Dottori
Tornata ad allenarsi con il minimo indispensabile di continuità, apre la stagione con il suo 5° tempo sui 400 m e la chiude con il 3° negli 800 m (2’18”11), alla finale dei CdS Assoluti di Torino. In questa occasione non conosce la vergogna e, con Morara e Scardovi infortunate, copre il salto in alto. La capitana continua a frequentare la 2^ frazione della 4×400.

Viaggio nel 2021 al femminile – lanci

Prosegue il viaggio nel mondo femminile dell’Atletica Imola, che veste i colori dell’Icel Lugo. Conosciamo le lanciatrici.

 

Elena Ghini
Allieva al primo anno di categoria, allenata da Maurizio Strazzari. Dopo gli esordi nel mondo dei lanci con il disco, un paio di anni fa, sembra aver trovato la sua strada con il martello. Piazza il suo miglior lancio dell’anno nella prima gara, facendo registrare 42,83 metri con l’attrezzo da 3 kg e per il resto della stagione insegue il PB arrivando più volte molto vicina. Con l’attrezzo da 4 kg ottiene poi 35,71. Partecipa ai Campionati Italiani Allieve a Rieti.

 

 

Giuditta La Torre
Allieva al secondo anno, predilige il disco, con il quale segna il PB a 29,02 metri (attrezzo da 1 kg). A Sulmona, alla finale CdS Allieve, copre il giavellotto e in questa occasione fa segnare il suo personale (30,74 con l’attrezzo da 500 gr).

 

Giorgia Strazzari
Allieva al secondo anno e figlia d’arte, porta avanti le tradizioni di famiglia. La stagione 2021 la vede scendere in pedana molto spesso e Giorgia trova il PB a 45,68 con l’attrezzo da 3 kg e a 38,45 con quello da 4. Partecipa ai Campionati Italiani Allieve a Rieti dove si piazza 19°.

 

Compagne di allenamento e di qualche gara, settore Allieve:
Veronica Bacchilega (disco)
Anna Brini (giavellotto)
Rita Tampella (giavellotto)