Categoria: Podismo

Federica Cicognani si racconta dopo il PB alla Milano Marathon

Domenica 3 aprile si è svolta la Telepass Milano Marathon, e tra i 13mila runners competitivi c’erano anche gli imolesi Federica Cicognani e Denis Lippi. Federica si presentava al via con un primato personale di 3h18’ fatto segnare alla Maratona di Valencia, e ha concluso ad un fantastico 21° posto, distruggendo il primato in 3h05’50’’.

“Per fortuna la gara si è svolta con il clima ideale – racconta Federica – era freddo ma non troppo, una bella giornata per correre la maratona e c’era anche molto tifo soprattutto nella seconda parte. Il risultato è frutto dei consigli di molte persone: con Vittorio (Ercolani) avevamo deciso di partire con i pacemaker delle 3h10’ a circa 4’30’’/km, ma fin da subito ho capito che la gamba c’era e li ho superati. Ho rallentato intorno al 13° chilometro, perché se avessi continuato a quel ritmo avrei fatto il personale nella mezza! Sono passata a metà gara in 1h32’50’’ e grazie al consiglio di Ferdinando Dipaola e Denis “Chaca” Lippi di bere a tutti i ristori non ho avuto crampi e ho concluso con un leggero negative split. Per questa gara ho deciso di seguire senza sgarri la tabella di Vittorio, anche se avevo paura che i 50/60 chilometri settimanali fossero pochi: nelle ultime settimane però le sensazioni sono migliorate, e dopo la vittoria alla mezza di Imola ho capito che le gambe c’erano”.

Prossimo obiettivo? Correre sotto le tre ore naturalmente!

Prove multiple, corsa campestre e corsa su strada nel fine settimana

Il fine settimana appena trascorso ha visto due campionati italiani: al Palaindoor di Padova sono andati in scena i Campionati Italiani di prove multiple indoor, mentre al campo di aviazione della triestina Sgonico (TS) si è svolta Festa del Cross 2022. Infine, a Imola è andata in scena la 46^ edizione della mezza maratona cittadina “Corri con l’Avis”.

Simone Ronzoni (foto Fidal Veneto)

A Padova il multiplista Simone Ronzoni ottiene un ottimo quarto posto nell’eptathlon promesse con 4851 punti, che rappresenta la sua terza migliore prestazione personale di sempre, a 200 punti dal PB. Simone ha ottenuto 7’’59 nei 60 metri, 6,82m nel salto in lungo, 10,29m nel getto del peso, 1,74m nel salto in alto, 8’’84 nei 60hs (a 3/100 dal primato personale), 4,30m nel salto con l’asta e 2’43’’71 nei 1000: tutti i risultati delle ultime tre prove rappresentano la seconda migliore prestazione in carriera nella specialità.

Letizia Mengozzi (foto Atl-Eticamente)

Ai campionati italiani di cross invece il risultato più importante è il 49° posto di Letizia Mengozzi, 49^ al primo anno di categoria nella prova riservata alle Cadette, sulle 159 atlete partecipanti. Per Letizia si trattava del primo campionato italiano, corso con la maglia della rappresentativa regionale, affrontata tra l’altro con un problema ad una caviglia dopo una storta sofferta in allenamento qualche giorno prima. Nel cross corto (3km) buon 20° posto di Luis Matteo Ricciardi. La squadra Allieve dell’Atletica Lugo, con Lovepreet Rai (57^), Tessa Cristoferi (131^), Giulia Conti (153) e Serena Plazzi (166^) si porta al 32° posto della classifica di società, mentre Riccardo Ghinassi, atteso al via della prova Juniores, non ha terminato la gara a causa di un fastidio ad un tallone sofferto nelle ultime settimane.

La squadra Allieve ai Campionati Italiani di cross (foto Atl-Eticamente)

Contemporaneamente a Imola andava in scena la Corri con l’Avis, la mezza maratona cittadina giunta alla 46^ edizione. La gara ha visto un nuovo percorso ancora più duro del primo, con partenza in viale Dante verso l’Autodromo, poi quattro giri del circuito e ritorno nel centro cittadino. Doppio successo al femminile, con Federica Cicognani che sale sul gradino più alto del podio in 1h31’14’’ e Giada Monti prima nella categoria Donne A (e quarta assoluta), in 1h42’31’’; molto bene anche Micaela Contoli, seconda tra le Donne B. Tra gli uomini il primo imolese è il versatile Matteo Biagi, 15° in 1h25’41’’. Portano in alto i colori imolesi anche Antonio Gaddoni, 39°, e Tiziano Morini, 55° e 7° nella categoria Veterani B.

Viaggio nel 2021 – Imola: Ragazzi/e e Cadetti/e in Rappresentativa provinciale e regionale

Viaggio nel 2021. Riviviamo i momenti più belli del 2021 attraverso le gare più importanti di tutti i nostri atleti che sono stati premiati alla festa sociale, con un tour virtuale attraverso l’Italia nei luoghi dove si sono svolte le gare più importanti.

 

MARCO CREMONINI
Vincitore dei campionati italiani UISP di corsa campestre nella categoria ragazzi a Castel San Pietro Terme

 

MATTEO MAZZINI
Si classifica al 15mo posto nel Trofeo nazionale delle Province ragazzi tetrathlon A con 1807 punti

 

LETIZIA MENGOZZI
Sesta nel tetrathlon B ragazze del Trofeo Nazionale delle Province con 2503 punti e seconda nei 1000 metri in 3’15”93 al Trofeo delle Province di Ravenna.

BEATRICE PALMONARI
Vince i 2000 metri di marcia ragazze al Trofeo delle Province di Ravenna in 10’56”79 sua miglior prestazione sulla distanza.

 

ASJA CILINI
Vince titolo regionale nei 3000 m di marcia Cadette e si piazza all’8° posto nel Criterium Nazionale di Parma sulla medesima distanza con il proprio record personale di 15’37”01

 

MAJA HELENE PARMIANI
Debutta nel salto con l’asta vincendo il titolo regionale cadette e partecipa ai Campionati Italiani Cadetti classificandosi 16ma.

Immagini dalla Tre Monti edizione 2021

Grande successo per la 52^ Tre Monti: 2500 persone all’autodromo. Molto bene Ricciardi.

L’edizione 2021 del Giro dei Tre Monti, dopo l’annullamento dell’evento lo scorso anno a causa del coronavirus, è stato un grande successo: già dopo la chiusura delle preiscrizioni si era raggiunto il numero di 1200 persone (540 competitivi e 660 iscritti alle camminate) superando ampiamente le altre manifestazioni classiche della zona, ma la sorpresa più grande è avvenuta nel fine settimana della gara. Già nel pomeriggio del sabato i bambini e ragazzini partecipanti alle Promesse di Romagna erano 196, ma il giorno della gara si sono iscritte ulteriori 1092 persone sul posto, per raggiungere l’altissimo numero di 2488 partecipanti.

Persino l’organizzatore Marino Casadio è rimasto sorpreso dal numero di partecipanti: “Nonostante nell’edizione 2019 il numero dei partecipanti era quasi il doppio, nessuno si aspettava di superare di così tanto le 2000 persone: è un segno che i podisti del nostro territorio tengono in grande considerazione questa gara e la loro soddisfazione anche nei confronti degli organizzatori ne è la prova. Sono rimasti infatti tutti molto soddisfatti e li ringrazio per aver capito il particolare contesto nel quale si correva. È emersa gratificazione anche da parte di sponsor e istituzioni, in primis dal nostro Sindaco Marco Panieri e dal direttore dell’Autodromo Pietro Benvenuti, che si sono dati battaglia nel giro del circuito. Voglio infine ringraziare tutti i volontari che hanno preso parte all’organizzazione, che si è impegnato tantissimo prevenendo ogni possibile disagio”. Continua a leggere