BERNARDI CAMPIONE ITALIANO, argento per BILOTTI e LAMA

Primo titolo italiano per Simone Bernardi nei 1500 (foto Colombo /Fidal)

Primo titolo italiano per Simone Bernardi nei 1500 (foto Colombo /Fidal)

Ad Ancona Simone Bernardi si è laureato Campione Italiano Junior nei 1500 indoor. Un titolo meritatissimo conquistato a conclusione di una gara tattica, risolta con una volata che ha schiacciato letteralmente gli avversari,  per lui il tempo di 3’57″80 non è particolarmente significativo dato che ha un personale di 3’47”. Simone si è presentato alla partenza con il miglior accredito e doveva cercare di non farsi condizionare dalla tensione dovuta ai favori del pronostico e da un lieve malessere che lo ha accompagnato per tutta la settimana.  Questo è il primo titolo tricolore conquistato, dopo l’argento dello scorso anno sempre sui 1500 e il bronzo nel cross al primo anno allievi. Simone è al secondo anno di categoria e avrà altre importanti occasioni per cogliere soddisfazioni e risultati nella specialità di mezzofondo dove si ritrova ad essere protagonista assoluto in tutto il territorio nazionale.

Ennesima medaglia per Lorenzo ai Campionati Italiani (foto Colombo /Fidal)

Ennesima medaglia per Lorenzo ai Campionati Italiani (foto Colombo /Fidal)

Lorenzo Bilotti è arrivato secondo nella finale dei 60 piani in 6″78 migliorando il suo personale di 3 centesimi. Ha impressionato nella prima parte di gara con una partenza bruciante che gli ha permesso di rimanere in testa fino a pochi metri dal traguardo quando il modenese Pettenati l’ha superato.  Un risultato migliore del bronzo conquistato lo scorso anno in 6″82. Per Bilotti questa è l’ennesima medaglia ai Campionati Italiani dove ha già vinto ben cinque volte, con gli allievi nella 4×100 (2010) e nei 100 metri (2011), con gli junior nella 4×100 (2012),  nelle promesse sui 60 piani indoor e 100 piani (2014). Nel 2013 ha vinto il bronzo con la nazionale ai Campionati Europei Junior, nel 2014 l’argento (100 piani) e oro (4×100) ai Giochi del Mediterraneo.

Francesco Lama, già campione italiano allievi nelle prove multiple, è secondo nell'asta. (foto Colombo /Fidal)

Francesco Lama, già campione italiano allievi nelle prove multiple, è secondo nell’asta. (foto Colombo /Fidal)

Francesco Lama, pur arrivando “solo”all’argento, tra i nostri ha regalato la gara più entusiasmante. Tre settimane fa meravigliò tutti perché riuscì a saltare 5.00 metri pur avendo un personale di 4.70, oggi ha saltato 5.10, stessa misura del vincitore ma con più errori. Questo risultato è il nuovo record imolese assoluto, regionale di categoria e minimo per i Campionati Mondiali Juniores. La gara è stata intensa e vibrante, basti dire che alla sua quota di entrata a 4.50 ha superato l’asticella solo alla terza prova come a 4.95. A 5.05 fa due errori, decide di rinunciare al terzo tentativo per tentare tutto al 5.10 che gli riesce. Infine nell’ultimo dei tre salti a 5.20 sbaglia di poco. Quest’ultimo errore probabilmente è frutto della stanchezza accumulata dopo tanti tentavi e la percezione di salire ancora c’è. Francesco è all’inizio di una stagione appassionante.

Altro atleta in gara Davide Bernabei nei 400 piani junior. Nelle batterie corre in 50″50 conquistando il decimo posto, non sufficiente per una finale che è apparsa troppo lontana.

Lascia un commento

Your email address will not be published.