Categoria: Campionato di società

Campionati Italiani: Dall’Osso PB tra le Promesse, Dottori bronzo ai master. Cadette terze ai CDS, bene Morara in Germania.

Nel fine settimana dell’11 e 12 giugno si sono svolte diverse gare che hanno visto gli atleti imolesi protagonisti. Tra le categorie assolute da evidenziare i Campionati Italiani Promesse, mentre per le squadre Cadette e Cadetti hanno disputato la finale regionale dei CDS.

Ai Campionati Italiani di Firenze Riccardo Dall’Osso si migliora nei 3000 siepi correndo in 9’40’’31, primato personale di 16 centesimi nonostante la temperatura molto elevata. Bene anche Francesca Casprini (8^ nel lancio del disco con 41,96 metri), mentre Irene Gullini conclude i 400 metri ad ostacoli in 1’06’’85. Giornate no per Sofia Zanotti (12^ con 5,38 metri nel lungo) e per i due ostacolisti Martino Filippone e Valentina Bianchi, che dopo aver colpito un ostacolo non terminano le rispettive gare.

A Ravenna si è svolta invece la finale regionale dei CDS Cadetti e Cadette. Le due formazioni portano a casa ottimi risultati nella classifica finale di società, con le femmine al terzo posto e i maschi al sesto. A livello individuale da segnalare la vittoria della formazione 4×100 maschile, con Antonio Pio Dettoli, Luca Martelli, Luca Giovannini e Chris Garsone sul gradino più alto del podio in 48’’54. Oro anche nella marcia femminile, con Beatrice Palmonari vittoriosa sui 3000 metri con il tempo di 16’28’’79 (quarta migliore prestazione di sempre, a sette secondi dal primato personale: Beatrice ha corso cinque volte tra i 16’21’’ del suo primato e i 16’30’’ nel 2022!). Nella stessa gara è ottava Aida Folli con 19’50’’30.

Altre medaglie dai settori femminili di lanci e nel mezzofondo: nel martello è seconda Emma Cervellati con 27,22 metri, con Bianca Balducci quarta con 26,67. Nei 1000 metri Giada Martelli ottiene la medaglia di bronzo con il primato personale di 3’15’’59, mentre Viola Di Renzo è sesta con 3’19’’39. Bronzo anche nei 1200 metri con siepi per Letizia Mengozzi, che porta il suo primato personale a 4’07’’23 mentre Rebecca Musto conclude settima con il primato personale di 4’25’’67.

Altri piazzamenti di rilievo: al maschile Alessandro Merlini è quarto nel giavellotto (35,93m) e settimo nel martello (32,29m); Riccardo Nataloni conclude 5° nei 300 ostacoli (43’’67) e sesto nei 1200 siepi (3’49’’46); Luca Avoni ottiene un doppio settimo posto, nel salto in lungo (5,37m) e nel salto in alto (1,56m). Tra le cadette nei 2000 metri sesto posto per Di Rienzo (7’20’’54) e nono per Musto (7’38’’31); settimi posti nel lancio del giavellotto per Balducci (24,29m), nel salto in alto per Sofia Pirazzoli (1,40m) e nel salto con l’asta per Maddalena Pagani (1,90m al primo tentativo). Nell’asta ottiene 1,90 anche Pirazzoli, ma il maggior numero di errori la fa retrocedere al nono posto nella classifica finale. Infine la 4×100 femminile, formata da Anita Afflitti, Beatrice Palmonari, Giada Martelli e Eva Turrini conclude ottava con 56’’28.

Altri risultati del settore assoluto e master in Italia e in Europa: ai Campionati Italiani Master l’inossidabile Daniele Dottori (categoria SM60) ottiene la medaglia di bronzo negli 800 con 2’24’’29 e il quarto posto nei 1500 con 4’50’’92. Al meeting “Tag der Überflieger” di Essen, in Germania, Marta Morara pareggia nuovamente il primato personale outdoor saltando 1,85m, con un buon tentativo a 1,88 per il terzo posto finale. Al Memorial Serresi di Ancona Mattia Turchi migliora di un decimo il personale sugli 800 concludendo in 1’55’’58.

CdS Assoluti: nella fase regionale quarto posto per entrambe le formazioni

Sabato 14 e domenica 15 si è svolta a Forlì la fase regionale dei Campionati di Società Assoluti: ogni squadra avrebbe dovuto coprire almeno 15 prove, per poi aver la possibilità di migliorare il punteggio ottenuto fino a luglio. Continua a leggere

Prima fase CdS Allievi: terzo posto per le ragazze dell’Atletica Lugo

Lo scorso fine settimana si è svolta a Modena la prima fase dei CdS Allievi, con diverse prestazioni di rilievo soprattutto dalla formazione femminile.

Campionati Italiani Allievi Indoor 2022, Ancona
19-20.02.2022 (Foto Grana / FIDAL)

Asja Cilini vince la marcia 5000m con 28’40’’90, superando di una quindicina di secondi la seconda classificata. Lovepreet Rai si mostra in forma nel mezzofondo8, con la vittoria in volata nei 1500 (4’47’’16, primato personale) e il terzo posto sugli 800 (2’20’’26, con una gara tattica e un passaggio in 1’11’’8). Rimanendo nel mezzofondo, Tessa Cristoferi è di bronzo nei 2000 siepi e Giulia Conti 8^ nei 3000.

Nella velocità Enrco Yeboah Moses è terzo nei 100 metri con il nuovo primato personale di 11’’42; lo sprint di Enrico si è concluso a pari merito con il secondo classificato e ad un solo centesimo dal vincitore della prova. Enrico era inoltre schierato sui 200 metri, segnando un buon 23’’72 al debutto per il sesto posto finale. Sia nei 100 che nei 200 metri era schierato anche Riccardo Lanzilotti: alle prime gare della carriera chiude la prima prova in 13’’28 e la seconda in 25’’40. Tra le Allieve sui 100 personali per Chiara Baldi (13’’42) e Gaia Babini (14’’23), con Maya Parmiani che corre in 13’’69. Nei 200 metri invece Chiara Baldi è ottava in 27’’92, Alessandra Sabattini 15^ in 28’’56, Jennifer Nechyporenko 24^ in 29’’78 e Lucia Fabbri 31^ in 31’’63.

Nicola Donati vince il lancio del martello con 48,78m, migliorando il proprio primato di quasi due metri, è sesto nel getto del peso (10,07m). Nel disco sesto posto di Alex Ticmeanu con 36,35 metri e supera il primato precedente di quasi quattro metri. Al femminile vittoria per Sophia Osayande nel lancio del disco con 31,36 metri, seconda migliore prestazione di sempre. Elena Odion è d’argento nel lancio del martello con 47,92 metri e di bronzo nel peso (10,79m), con in quest’ultima gara Sophia Osayande al nono posto (9,66m). Nel martello, inoltre, sesto posto per Elena Ghini (43,24m) e undicesimo per Giulia Tampieri (30,22m).

Nei 400 metri Davide Venieri è quarto correndo il primato personale di 54’’46; nella stessa distanza al femminile Elisa Foschi conclude in 1’08’’93.

Benedetta Drago è 8^ e 11^ rispettivamente nei 400 e nei 100 ostacoli, in 1’12’’52 e 17’’44. Gianmarco Contarini è nono nei 400hs al maschile, conclusi in 1’03’’75.

Per quanto riguarda i salti, Diego Golfari è 11° nel triplo con 10,69m. Maya Parmiani è quinta nell’asta con 2,40m saltato alla prima prova, mentre Carolina Gardelli è sesta con 2,20; nel salto triplo è 12^ Jennifer Nechyporenko (9,69m) e Giorgia Cava 18^ (8,92m). Destiny Adimoha e Caterina Vanni sono rispettivamente 14^ e 17^ nel salto in alto (1,30 e 1,25m).

Le gare di staffetta vedono la 4×100 imolese (Venieri – Lanzilotti – Simone Ferrari – Yeboah) quinta con 46’’39, mentre quella lughese, formata da Parmiani – Baldi – Gardelli – Sabattini, è settima in 52’’46. Nella staffetta del miglio la formazione maschile Samuele Grillini – Venieri – Golfari – Gianmarco Contarini conclude al quarto posto in 3’53’’81, mentre quella femminile (Elisa Foschi – Rai – Gardelli – Drago) è quinta con 4’25’’31.

Marco Fabbroni (1) e Vittorio Ragazzini (2) (Foto Marastoni)

Nel corso del weekend si sono disputate anche gare di ostacoli e lanci per la categoria Juniores: Giovanni Cavolini si è piazzato al secondo posto nel getto del peso, con 9,86 metri, mentre Marco Fabbroni e Vittorio Ragazzini hanno concluso al secondo e terzo posto il lancio del martello, con 49,20 e 46,00 metri.

C.d.S. di cross a Castellarano: tre medaglie e due primi posti provvisori

Domenica 6 febbraio si è svolta a Castellarano (RE) la seconda prova dei Campionati Regionali di società di corsa campestre, in un percorso caratterizzato dalle lunghe salite.

I primi a scendere in campo sono i Master: tra questi, Daniele Dottori guadagna il secondo posto nei 4km della categoria SM60, che bissa l’argento della prova precedente sempre dietro al modenese Moracas.

Letizia Mengozzi, atleta al primo anno della categoria Cadette, non tradisce le aspettative del tecnico Ercolani che la vedeva avvantaggiata in un percorso duro: la sorella dell’ex ottocentista Federico conclude al terzo posto dopo essere arrivata quinta nella prova precedente; dietro di lei, le ottime prestazioni di Giada Martelli (12^), Viola Di Rienzo (14^), Rebecca Musto (21^), Anita Afflitti (39^), Eva Turrini (46^), Emma Cervellati (61^), Laura Papageorgiou (64^) e Giorgia Budini (75^) contribuiscono a rimontare punti su punti nella classifica per società, piazzandosi al primo posto a una gara dal termine, con dieci punti di margine sulla Corradini Rubiera.

Ottimo risultato di squadra anche dalla categoria Ragazzi, che guadagna ampio margine sulle squadre inseguitrici, confermandosi al vertice della classifica con ben 895 punti, 200 in più del Circolo Minerva che occupa la seconda piazza. Grazie alle ottime gare di Lorenzo Ghiselli (4°), Matteo Mazzini (10°), Davide Frascari (11°), Giulio Veronesi (13°), Manuel Malavolti (23°), Leonardo Tassinari (35°), ma anche di Alessandro Mele (40°), Jacopo De Marchi (50°), Leonardo Villa (57°), Ettore Montroni (58°), Leonardo Masciulli (62°), Giacomo Martelli (64°), Matteo Marabini (65°), Elia Knudsen (67°) e Gonzalo Bianconcini (70°) la squadra consolida la propria prima posizione con un consistente vantaggio prima dell’ultima prova.

Si fanno valere anche le coetanee, che si piazzano al quarto posto nella classifica di squadra a poche decine di punti dal podio con i risultati di Greta Bassi (17^), Francesca Grazioso (34^), Sara Suzzi (51^), Emma Venturoli (56^), Linda Bacchilega (58^) e Linda Assirelli (76^).

Nella categoria Cadetti Riccardo Nataloni conferma il nono posto della prova precedente, davanti a Daniel Sabatin Di Mario (50°) e Davide Pifferi (59°); la squadra ottiene così il quinto posto provvisorio.

A livello societario, con le categorie assolute che gareggiavano nell’ultima prova dei C.d.S., ottimo terzo posto della formazione Allieve targata Atletica Lugo, che nonostante l’assenza di Lovepreet Rai impegnata nelle indoor riesce a mantenere il terzo gradino del podio grazie a Tessa Cristoferi (14^), Giulia Conti (20^) e Serena Plazzi (21^).

Purtroppo Sara Morini non riesce a replicare l’ottimo podio visto a Cesena nella gara Juniores, ma porta comunque a casa un ottimo settimo posto. Gli uomini, invece, non riescono a mantenere il terzo posto conquistato a Cesena a causa della positività al Covid di Riccardo Ghinassi e all’infortunio di Nicola Lega. Nella categoria Promesse/Senior uomini, infine, buona prova di sacrificio di Michele Vanzetto, che termina al 44° posto.

Viaggio nel 2021 al femminile – mezzofondo

Concludiamo il viaggio nel settore femminile con le nostre mezzofondiste.

 

Sara Morini
Allieva 2° anno, apre l’anno con i cross. Dopo un avvio di stagione in salita, ritrova finalmente la condizione e si prende le soddisfazioni che merita per l’impegno silenzioso e costante in allenamento. Nei 1500 metri si migliora fino a 5’50”82 siglando per due volte lo stesso PB con una precisione al centesimo di secondo. Conclude alla grande con un’ottima prova nel cross.

 

 

Serena Plazzi
Stagione purtroppo segnata dalle quarantene e dagli infortuni. Disponibile sia quando c’è da affrontare il fango di Campi Bisenzio per i CdS di Cross, dove forma la squadra assieme a Sara Rai e Giulia Conti, sia quando bisogna coprire le siepi, per i CdS su pista di categoria. Speriamo che il 2022 sia più fortunato!

 

Sara Rai
Allieva al primo anno, in inverno partecipa ai Campionati Italiani di categoria sia indoor che nei cross. Con la bella stagione, sul giro della morte riesce a scendere sotto al minuto (59”79), ma è sugli 800 e sui 1500 che trova i risultati migliori per le sue caratteristiche: rispettivamente 2’17”54 e 4’52”04. Importanti sono i punti che porta sia per i CdS Allieve che per quelli Assoluti, in entrambe le finali nazionali, dove copre anche la staffetta 4×400.

 

Costanza Sackett
Junior al secondo anno, tra una quarantena e l’altra si allena e si toglie qualche soddisfazione. Oltre a un buon esordio sugli 800 (non preparati e corsi in 2’24”35), abbatte finalmente il muro nei 1500 fermando il crono in volata sulla compagna di squadra Chubak a 4’57”57. Nel nuovo anno è attesa in pista sulle distanze più lunghe.

 

 

Giorgia Bacchilega
Esordisce nella categoria assoluta con i cross, correndo anche la staffetta ai Campionati Italiani di Campi Bisenzio con Rai, Veroli e Bolognesi. Firma il personale su tutte le distanze: nel 1500 corso sulla pista di casa in 5’03”49, occasione nella quale è anche la prima imolese; sui 3000, che corre in 11’04”93; sulla sua gara preferita, i 300 siepi, dove abbatte il muro dei 12’ scendendo a 11’59”42.

 

Irene Dottori
Tornata ad allenarsi con il minimo indispensabile di continuità, apre la stagione con il suo 5° tempo sui 400 m e la chiude con il 3° negli 800 m (2’18”11), alla finale dei CdS Assoluti di Torino. In questa occasione non conosce la vergogna e, con Morara e Scardovi infortunate, copre il salto in alto. La capitana continua a frequentare la 2^ frazione della 4×400.