Categoria: campionato italiano

Prove multiple, corsa campestre e corsa su strada nel fine settimana

Il fine settimana appena trascorso ha visto due campionati italiani: al Palaindoor di Padova sono andati in scena i Campionati Italiani di prove multiple indoor, mentre al campo di aviazione della triestina Sgonico (TS) si è svolta Festa del Cross 2022. Infine, a Imola è andata in scena la 46^ edizione della mezza maratona cittadina “Corri con l’Avis”.

Simone Ronzoni (foto Fidal Veneto)

A Padova il multiplista Simone Ronzoni ottiene un ottimo quarto posto nell’eptathlon promesse con 4851 punti, che rappresenta la sua terza migliore prestazione personale di sempre, a 200 punti dal PB. Simone ha ottenuto 7’’59 nei 60 metri, 6,82m nel salto in lungo, 10,29m nel getto del peso, 1,74m nel salto in alto, 8’’84 nei 60hs (a 3/100 dal primato personale), 4,30m nel salto con l’asta e 2’43’’71 nei 1000: tutti i risultati delle ultime tre prove rappresentano la seconda migliore prestazione in carriera nella specialità.

Letizia Mengozzi (foto Atl-Eticamente)

Ai campionati italiani di cross invece il risultato più importante è il 49° posto di Letizia Mengozzi, 49^ al primo anno di categoria nella prova riservata alle Cadette, sulle 159 atlete partecipanti. Per Letizia si trattava del primo campionato italiano, corso con la maglia della rappresentativa regionale, affrontata tra l’altro con un problema ad una caviglia dopo una storta sofferta in allenamento qualche giorno prima. Nel cross corto (3km) buon 20° posto di Luis Matteo Ricciardi. La squadra Allieve dell’Atletica Lugo, con Lovepreet Rai (57^), Tessa Cristoferi (131^), Giulia Conti (153) e Serena Plazzi (166^) si porta al 32° posto della classifica di società, mentre Riccardo Ghinassi, atteso al via della prova Juniores, non ha terminato la gara a causa di un fastidio ad un tallone sofferto nelle ultime settimane.

La squadra Allieve ai Campionati Italiani di cross (foto Atl-Eticamente)

Contemporaneamente a Imola andava in scena la Corri con l’Avis, la mezza maratona cittadina giunta alla 46^ edizione. La gara ha visto un nuovo percorso ancora più duro del primo, con partenza in viale Dante verso l’Autodromo, poi quattro giri del circuito e ritorno nel centro cittadino. Doppio successo al femminile, con Federica Cicognani che sale sul gradino più alto del podio in 1h31’14’’ e Giada Monti prima nella categoria Donne A (e quarta assoluta), in 1h42’31’’; molto bene anche Micaela Contoli, seconda tra le Donne B. Tra gli uomini il primo imolese è il versatile Matteo Biagi, 15° in 1h25’41’’. Portano in alto i colori imolesi anche Antonio Gaddoni, 39°, e Tiziano Morini, 55° e 7° nella categoria Veterani B.

Campionati Italiani Assoluti: altro argento per Francesco Conti, quinta Morara nell’alto

Weekend tricolore per l’Atletica Imola Sacmi Avis, che vedeva impegnati quattro atleti ai Campionati Italiani Assoluti Indoor (Francesco Conti negli 800, Marta Morara nel salto in alto e Alberto Brini e Simone Ronzoni nell’eptathlon.

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona
26-27.02.2022

La soddisfazione principale la porta a casa Francesco Conti, d’argento con il tempo di 1’48’’79. Francesco scendeva in campo come uno dei tre favoriti, avendo il secondo tempo tra gli iscritti e aveva già battuto il campione uscente Barontini in precedenza. La gara è tattica, con un passaggio ai 400 metri in 54’’4 e tutti gli atleti appaiati, ma a 300 metri dalla fine il padrone di casa Simone Barontini sferra il suo attacco è chiaro chi sono gli atleti che andranno a giocarsi il podio, con Francesco che corre una curva in seconda corsia per portarsi dietro a Catalin Tecuceanu, atleta da 1’44’’ che ha ottenuto la cittadinanza italiana questo inverno. Tecuceanu attacca negli ultimi 100 metri e Francesco deve aspettare l’ultimo rettilineo per superare Barontini e ottenere così l’argento, confermandosi ai vertici della specialità anche nella categoria assoluta dopo i titoli italiani di categoria, con un briciolo di rammarico per essere stato imbottigliato nelle fasi iniziali. “Ha fatto una bella gara – commenta il tecnico Vittorio Ercolani – oggi difficilmente si sarebbe potuto battere Tecuceanu, e nonostante una difficile fase iniziale è uscito molto bene, guadagnando un ottimo argento che lo conferma come uno tra gli atleti più forti in Italia”.

Francesco ora dovrà decidere se partecipare al raduno nazionale in programma al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia dal 2 al 7 marzo, o se cercare altre gare indoor all’estero per cercare di fare il minimo per i Campionati Mondiali Indoor di Belgrado. A livello statistico, Conti e Tecuceanu sono gli unici atleti in grado di battere (entrambi per ben due volte) Simone Barontini negli 800 al suo PalaIndoor.

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona
26-27.02.2022

Marta Morara ottiene un discreto quinto posto con 1,82 metri, stessa misura della terza classificata ma inferiore in classifica a causa di un maggiore numero di errori. Marta decide di gareggiare nonostante un infortunio nella fase di riscaldamento, entrando in gara con 1,70 metri superato senza problemi, mentre deve utilizzare due tentativi per la quota successiva di 1,74. La misura di 1,78 viene superata nuovamente senza errori, con 1,82 superato alla terza e tre errori alla quota successiva di 1,86, con la quale Marta avrebbe eguagliato il proprio primato personale. Con questa gara Marta migliora il primato stagionale di 1,81 metri nonostante qualche errore di troppo, dati da alcune lacune tecniche dovute al cambio di allenatore di questo inverno: Marta ha infatti cambiato allenatore, trasferendosi a Siena per allenarsi con Stefano Giardi, tecnico di Elena Vallortigara ed Idea Pieroni, e questo quinto posto è un buon punto di partenza per la stagione outdoor.

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona
26-27.02.2022

Nell’eptathlon erano impegnati Alberto Brini e Simone Ronzoni, con Michele Brini in ripresa dopo l’intervento effettuato a novembre. Alberto si piazza al nono posto con 4745 punti, seconda migliore prestazione personale di sempre a un centinaio di punti dal suo primato. La gara comincia con un 7’’43 nei 60 metri, 6,77 nel salto in lungo, 10,97 nel getto del peso, 1,80 nel salto in alto, 8’’83 nei 60 ostacoli, 3,70 metri nel salto con l’asta (a un solo centimetro dal primato personale) e 2’50’’73 sui 1000 (primato personale).

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona 26-27.02.2022 (foto Francesca Grana)

Simone Ronzoni ottiene invece il decimo posto con 4718 punti, quarta migliore prestazione personale di sempre. Per lui 7’’63 nei 60 metri, 6,65 metri nel salto in lungo, 10,31 nel getto del peso, 1,80 nel salto in alto, 8’’95 nei 60 ostacoli, 4,20 nel salto con l’asta e 2’51’’07 sui 1000.

Italiani indoor allievi, Cilini e Rai a podio. Altro argento per Ferrucci a Parma.

Sabato 19 e domenica 20 febbraio due giovani atlete imolesi, Asja Cilini e Lovepreet Rai erano in gara ai Campionati Italiani Allievi indoor al Palaindoor di Ancona, guadagnando due ottimi podi entrando nelle prime otto posizioni.

Campionati Italiani Allievi Indoor 2022, Ancona
19-20.02.2022 (Foto Grana / FIDAL)

Asja Cilini, marciatrice al primo anno di categoria allenata da Augusto Conti, dopo un’ottima prestazione sui 10km 55’36’’ a inizio febbraio. Asja ha concluso la prova dei 3000 metri al settimo posto con un ottimo 15’41’’77, distruggendo il precedente primato indoor di ben 24 secondi (16’05’’03) e arrivando a quattro secondi dal personale outdoor. Con questo risultato Asja ha ben tre piazzamenti consecutivi nelle prime otto ai campionati italiani, con il settimo posto al Criterium Cadetti 2020 e l’ottavo del 2021; in tutte queste tre gare la nostra atleta ha segnato il proprio primato personale.

Qualche ora dopo la mezzofondista Lovepreet Rai è scesa in pista sui suoi 800 metri, nella serie sulla carta meno accreditata. “Sara” (come è soprannominata al campo sportivo) ha corso in maniera molto intelligente, facendo selezione a 300 metri dall’arrivo e subendo soltanto la volata dell’unica avversaria che non era riuscita a staccare. Il crono di 2’18’’06 è il suo primato personale indoor a mezzo secondo da quello all’aperto; i risultati delle atlete nella serie successiva fanno salire Sara all’ottavo posto in classifica, per il suo primo podio in carriera ai Campionati Italiani. La stagione indoor di Sara è stata ricca di soddisfazioni, in quanto è riuscita a migliorare per due volte il primato personale indoor negli 800 con due risultati sotto al 2‘19’’ (il precedente era oltre i 2’22’’) e avvicinandosi al muro del minuto sui 400 con un ottimo 1’00’’20.

Al PalaLottici di Parma scendono invece in pedana i saltatori con l’asta: Federico Ferrucci ottiene un’altra medaglia d’argento dopo il secondo posto ai Campionati Regionali Assoluti con 3,80 metri, con Luca Ghini quarto con 3,10. A livello femminile, Maya Parmiani e Martina Romagnoli superano la stessa misura di 2,60 metri (primato personale per entrambe), con Maya all’ottavo posto e Martina al nono per il minore numero di errori.

Martino Filippone PB ai Campionati Italiani Under 23

Ancona, Campionati Italiani Indoor Junior e Promesse 

Si aprono le danze dei Campionati Italiani 2022: il primo appuntamento tricolore indoor è per gli Under 23 migliori d’Italia.

Tra le Promesse è Martino Filippone a portare in pista i colori dell’Atletica Imola Sacmi Avis, facendo segnare il nuovo record personale di 8”59 sui 60 ostacoli.

Sempre sugli ostacoli della categoria Promesse, ma al femminile, è la lughese Valentina Bianchi a correre in 8”80 in batteria, conquistando l’accesso alla finale delle migliori 8 della penisola dove conferma il crono.

Junior all’esordio, si comporta bene Anna Venieri, che corre i 60 hs in 9”44. Chiude il quadro dei velocisti Gianni Bonetti, 7”16 sui 60 piani per lo junior allenato da Dario Pasi, al primo anno di categoria come il mezzofondista Mattia Turchi: 1’58”66 sugli 800 metri non lo soddisfa, ma è comunque record stagionale per il mezzofondista di Vittorio Ercolani.

 

Padova

Alla manifestazione di Padova, invece, record personale di un secondo (8:24.08) per Matteo Luis Ricciardi sui 3000 metri. Buon 10° posto tra gli allievi dei 60 piani per Enrico Moses Yeboah. Ma è al femminile che arrivano i risultati migliori.

Sui 60 piani Stefania Di Cuonzo con 7”71 trova l’accesso alla finale, dove conferma la quarta piazza e abbassa il cronometro a 7”63, a soli 5 centesimi dall’ottimo 7”58 della scorsa settimana. Con lei Valentina Bonetti, Promessa al primo anno di categoria, si guadagna con 7”88 un posto in finale, dove però non riesce a migliorarsi e chiude all’8° posto. Anche per lei sono solo 5 i centesimi di distanza dal record stagionale. In gara sui 60 piani c’erano anche Chiara Baldi e Matilde Martinelli, impegnate anche nel salto in lungo: personale per l’allieva lughese che atterra a 4,34.

Asja Cilini nella marcia 3 km (16:05.03) conquista il primo posto tra le Allieve, al primo anno di categoria, arrivando 3^ assoluta, seguita dalla compagna di allenamento Alice Visani.

 

Viaggio nel 2021 al femminile – mezzofondo

Concludiamo il viaggio nel settore femminile con le nostre mezzofondiste.

 

Sara Morini
Allieva 2° anno, apre l’anno con i cross. Dopo un avvio di stagione in salita, ritrova finalmente la condizione e si prende le soddisfazioni che merita per l’impegno silenzioso e costante in allenamento. Nei 1500 metri si migliora fino a 5’50”82 siglando per due volte lo stesso PB con una precisione al centesimo di secondo. Conclude alla grande con un’ottima prova nel cross.

 

 

Serena Plazzi
Stagione purtroppo segnata dalle quarantene e dagli infortuni. Disponibile sia quando c’è da affrontare il fango di Campi Bisenzio per i CdS di Cross, dove forma la squadra assieme a Sara Rai e Giulia Conti, sia quando bisogna coprire le siepi, per i CdS su pista di categoria. Speriamo che il 2022 sia più fortunato!

 

Sara Rai
Allieva al primo anno, in inverno partecipa ai Campionati Italiani di categoria sia indoor che nei cross. Con la bella stagione, sul giro della morte riesce a scendere sotto al minuto (59”79), ma è sugli 800 e sui 1500 che trova i risultati migliori per le sue caratteristiche: rispettivamente 2’17”54 e 4’52”04. Importanti sono i punti che porta sia per i CdS Allieve che per quelli Assoluti, in entrambe le finali nazionali, dove copre anche la staffetta 4×400.

 

Costanza Sackett
Junior al secondo anno, tra una quarantena e l’altra si allena e si toglie qualche soddisfazione. Oltre a un buon esordio sugli 800 (non preparati e corsi in 2’24”35), abbatte finalmente il muro nei 1500 fermando il crono in volata sulla compagna di squadra Chubak a 4’57”57. Nel nuovo anno è attesa in pista sulle distanze più lunghe.

 

 

Giorgia Bacchilega
Esordisce nella categoria assoluta con i cross, correndo anche la staffetta ai Campionati Italiani di Campi Bisenzio con Rai, Veroli e Bolognesi. Firma il personale su tutte le distanze: nel 1500 corso sulla pista di casa in 5’03”49, occasione nella quale è anche la prima imolese; sui 3000, che corre in 11’04”93; sulla sua gara preferita, i 300 siepi, dove abbatte il muro dei 12’ scendendo a 11’59”42.

 

Irene Dottori
Tornata ad allenarsi con il minimo indispensabile di continuità, apre la stagione con il suo 5° tempo sui 400 m e la chiude con il 3° negli 800 m (2’18”11), alla finale dei CdS Assoluti di Torino. In questa occasione non conosce la vergogna e, con Morara e Scardovi infortunate, copre il salto in alto. La capitana continua a frequentare la 2^ frazione della 4×400.