Gare indoor, focus sui mezzofondisti. Parla il tecnico Vittorio Ercolani

Ultimo fine settimana del mese (26-27 gennaio) sempre all’insegna degli eventi indoor per gli atleti della Sacmi Avis, impegnati in alcuni degli eventi più importanti del panorama nazionale.

ANCONA. Al meeting indoor protagonisti i mezzofondisti. Francesco Conti ha conquistato il 4° posto nei 400 (49’’73) ed il 7° negli 800 (1’55’’81). Il giovane Mattia Turchi, invece, ha terminato 43° nel primo 400 della sua vita (53’’85), mentre negli 800 è arrivato 20° (2’02’’71), sfiorando il minimo per gli italiani di categoria al primo anno tra gli Allievi. «Buona prestazione per Conti nei 400 – ha spiegato l’allenatore Ercolani -, mentre negli 800 speravo facesse un po’ meglio. In questo periodo, però, è concentrato sugli esami all’Università, ma la condizione è buona e non mi preoccupo. Turchi, invece, sta migliorando gara dopo gara». Chi, invece, ha sorpreso è Simone Bernardi che, nei 1.500, ha vinto la sua serie, finendo 6° assoluto (3’55’’84). «Finalmente dopo due anni è tornato competitivo – ha detto Ercolani –. Si è avvicinato al minimo per il campionato assoluto indoor (22-23 febbraio ad Ancona) e domenica prossima avrà l’ultima possibilità per centrarlo. Speriamo si sia sbloccato». Sempre nei 1.500 7° Luis Matteo Ricciardi (3’56’’01) che poi, negli 800, ha chiuso 6° (1’54’’89). Prova positiva, nei 1.500, anche per l’allievo Jacopo Torri (32° in 4’32’’84) «Per Torri è arrivato il personale indoor – ha commentato il tecnico – Ricciardi, invece, è un bell’atleta e un ottimo acquisto per questa stagione e nei 1.500 ha nuovamente abbassato il suo personale indoor. Anche negli 800 ha stabilito il proprio personale, arrivando a mezzo secondo circa dal suo primato outdoor». Chiusura per Riccardo Gaddoni, 4° negli 800 (1’53’’09) che gli è valso il minimo per i campionati assoluti al coperto. «Ottima prestazione – ha concluso Ercolani – dove ha stabilito il suo secondo tempo di sempre indoor».

Tra i velocisti, 2° posto (nella finale-2) per Denis Libofha nei 60 piani (6’’93). Sempre nel capoluogo marchigiano va registrato il ritorno in pedana, dopo un lungo periodo di inattività, per Marta Morara (Icel Lugo) che, nel salto in alto, ha conquistato il 5° posto (1.71).

PARMA. Ai campionati regionali indoor Allievi, argento per Luca Ghini nell’asta (3.40) e bronzo per Mattia Rosadi nel salto in lungo (5.49).

FERMO. Nella prima prova dei campionati regionali di lanci invernali, Alessio Costanzi ha scagliato il suo disco a 47.81 metri.

Lascia un commento

Your email address will not be published.