Archivio Categoria: iNDOOR

gen 20

Conti prova i1500 indoor: 3.54.63!

Ancona 208.01.20Un onorevole secondo posto per Francesco Conti nei 1500 con il nuovo personale di 3.54. 63. Oggi ad Ancona si è dovuto arrendere per pochi centesimi  al campione italiano in carica degli 800 indoor assoluti, il marchigiano Simone Barontini a conclusione di una gara spettacolare dove il nostro atleta ha certamente pagato all’avversario lo sforzo che aveva fatto negli ultimi giri di pista quando era andato ad imporre il ritmo al drappello dei battistrada. Una prova confortante in attesa delle prossime gare sulla distanza degli 800 a lui più congeniale. Nella stessa serie si è comportato ottimamente anche Riccardo Gaddoni, il nostro rappresentante della categoria junior è arrivato quarto in 4.00.48. Sempre nei 1500 ma femminile bella prova per Catia Solaroli, la portacolori dell’Atletica Lugo è arrivata terza in 4.41.14 che è una delle sue migliori prestazioni e personale indoor.  Personale  indoor anche per Sara Ronchini che correndo i 200 in 25.09 ha conquistato la quinta piazza mostrando di essere ritornata ai livelli di due stagione fa. Record personale assoluto invece per Stefano Grandi che continua a migliorarsi, 1.57.05 negli 800, quinto posto.  Nei 200 piani molti erano gli atleti imolesi, i migliori sono stati Alex Pagnini con il sesto posto in 22.37 a Andrea Cavini che con 22.98 sigla il personale assoluto ma che all’indomani del 6.97 nei 60 piani ci si aspettava qualcosa di meglio.

Nei 60h allievi anche Martino Filippone non riesce a ripetere il risultato di una settimana e arriva quarto in 8.54 con 8.47 corso in qualificazione.

gen 14

Cavini, Filippone, Solaroli e Ronchini protagonisti delle Indoor!

Il photofinish della seconda batteria di qualificazione  con Andrea Cavini vincitore

Il photofinish della seconda batteria di qualificazione con Andrea Cavini vincitore

Già al secondo fine settimana di gare indoor i nostri hanno fatto vedere risultati molto interessanti. Ad Ancona Andrea Cavini nei 60 piani ha confermato le ottime sensazioni che sta rilevando in allenamento, si era presentato con il suo record di 7.18 fatto lo scorso anno ma già nelle qualificazioni è riuscito a vincere la sua batteria in 7.04 e in finale  è arrivato terzo assoluto in 6.97, un miglioramento di 21 centesimi non  capita tanto spesso su questa distanza! Sempre nei 60 piani si è finalmente rivista Sara Ronchini che non si cimentava nelle indoor dal 2016, quinto posto per lei in 7.84 a soli tre centesimi dal personale, un debutto augurale per una stagione al coperto da ricordare. Nei 400 piani Alex Pagnini è sesto in 49.67.  Sempre ad Ancona sabato c’è stata la bellissima prova dell’allievo Martino Filippone sui 60h dove è arrivato secondo  in 8.39, con un miglioramento di 24 centesimi, questa è una prestazione che lo potrebbe proiettare, a conclusione di stagione, nei primi dieci atleti in Italia. Anche da Modena è arrivata una notizia entusiasmante, la cadetta Solaroli Eleonora nel salto con l’asta si è migliorata ancora di 10 cm arrivando a 2.90, quarto posto e minimo per i campionati italiani di categoria.

Il photofinish della della decima batteria dei 60 piani con Sara Ronchini vincitrice

Il photofinish della della decima batteria dei 60 piani con Sara Ronchini vincitrice

 

gen 09

Bronzo per Filippone e Grirane ad Ancona

Martino Filippone

Martino Filippone

Domenica 7, ad Ancona, era in programma il Meeting Nazionale Indoor – Festival delle Prove Multiple. Bronzo sia per Martino Filippone nei 60 ostacoli allievi (8’’68) che per Ismail Grirane negli 800 (1’59’’28), mentre Pietro Ravagli, nel salto triplo, ha chiuso al 4° posto (13.49).

Prossimi appuntamenti. I mesi di gennaio e febbraio saranno focalizzati quasi esclusivamente sulle gare indoor (Ancona, Modena, Padova e Parma ad esempio), oltre a 3 cross regionali (il 28/01 a Cesena, l’11/02 a Formigine e il 25/02 a Imola) e qualche gara di cross provinciale, mentre gli eventi su strada, in questo periodo, passeranno un po’ in secondo piano.

gen 06

Esordio indoor vincente con Grandi

La classifica dei 1000 metri

La classifica dei 1000 metri

Ad Ancona si è inaugurata la stagione Indoor di atletica. La nostra società era presente con una rappresentativa contenuta ma che si è ben comportata perchè in due hanno ottenuto i propri personali.  Il primo a scendere in pista è stato Alex Pagnini, quattrocentista riminese che oggi indossava per la prima volta la divisa imolese. Si è cimentato nella prova più veloce, i 60 piani dove si è aggiudicato la seconda finale in 7.12 a 23 centesimi dal suo personale che siglò nel 2016. Nei 1000 c’è stata la vittoria perentoria di Stefano Grandi che nell’ultimo giro ha finalmente mostrato quel che può fare andando, nell’ultimo giro, a rimontare e staccare i battistrada, 2.37.00 il suo tempo che migliora ampiamente il  2.38.82 all’aperto dello scorso anno ma quel che rincuora è la percezione che ci sia un ampio margine di miglioramento che speriamo quanto prima riesca a concretizzare. Nella stessa gara era in pista anche il bravissimo Mattia Palma, pure lui al personale in 2.46.78 nonostante non sia riuscito a sfruttare tanto l’aiuto  di altri concorrenti. In questo fine settimana ci saranno altri atleti che scenderanno in pista mentre da lunedì i nostri big Conti e Bernardi saranno a Monte Gordo in Portogallo per uno stage di allenamento con la Federazione.

feb 21

Marta Morara è stata convocata in Nazionale per il triangolare under 20

Iesolo.Colombo.Fidal.2E’ ufficiale, anche se per gli addetti ai lavori era cosa certa, Marta Morara vestirà ancora una volta la maglia azzurra. Oggi è stata divulgata la formazione della rappresentativa Italiana per l’Incontro Internazionale Indoor under 20 tra Italia, Germania e Francia in programma ad Halle (Germania) il 4 marzo. La saltatrice in alto concede per il quarto anno di fila continuità alla convocazione dei nostri giovani atleti. Iniziò Francesco Conti che nel 2014 e 2015 vinse le gare dei 400 mentre nel 2016 furono convocati addirittura in tre, Bernardi, Mengozzi e Lama. Per Marta è la seconda convocazione in nazionale dopo la partecipazione ai Campionati Europei di Tblisi (Georgia) dello scorso anno dove stabilì il suo personale di 1.78

Post precedenti «