Category: Juniores

I risultati del Cross di Imola

Una bella giornata di sole, temperature anomale per la stagione ma ordinarie quest’inverno, ha caratterizzato il cross del Parco delle Acque Minerali, valevole come Campionato Regionale Individuale e finale dei Campionati di Società per le categorie giovanili e master. Non ci sono state prestazioni eclatanti, ma gli atleti imolesi si sono ben comportati in quella che probabilmente è stata l’ultima gara della stagione invernale, organizzata proprio dalla Sacmi Avis in collaborazione con il Comitato regionale Emilia Romagna della Federazione Italiana di Atletica Leggera. Continue reading

Preview dei Campionati Regionali di Cross

Questa domenica andranno in scena, al Parco delle Acque Minerali, i Campionati Regionali di Cross, validi anche come ultima prova dei Campionati di Società giovanili e master: i Ragazzi dovranno difendere il quarto posto, le Ragazze attaccheranno il sesto, le Cadette punteranno al podio; queste categorie, forti del vantaggio di correre in casa, saranno le più numerose. Continue reading

Gaddoni e Morara guidano gli imolesi agli Italiani J/P indoor

Sono delle promesse Riccardo Gaddoni (1500m, primato personale indoor) e Marta Morara (alto) i migliori piazzamenti che gli imolesi si portano a casa dai Campionati Italiani Junior e Promesse Indoor di Ancona. Entrambi trovano un 5° posto che, se da un lato li riconferma tra i primi in Italia, dall’altro non li soddisfa fino in fondo. Importante il risultato per Marta, ritrovata dopo i problemi alla schiena che la tenevano ai box da giugno 2018. Molto bravo Riccardo anche domenica negli 800, dove prova con coraggio ad inseguire il plurititolato Simone Barontini.

Bene anche nei 60 hs Martino Filippone, che termina 6° in semifinale, dopo l’8”37 nuovo record personale, in batteria. Buona la partenza, ma conquistare la finale è troppo arduo.

Conclude al 10° posto, in 1’33”62, la 4×1 giro promesse di Davide Bernabei, Ismail Grirane, Lorenzo Pederzoli e Denis Libofsha. Da menzionare anche il 4° posto nel lungo promesse di Sofia Zanotti, la forlivese in forza all’Icel Lugo.

Denis Libofsha vola nei 200 indoor, Daniele Dottori trionfa nel cross

Proseguono senza sosta le gare per gli atleti della Sacmi Avis, impegnati nello scorso weekend (18-19 gennaio), come da tradizione in questa prima parte di stagione, negli eventi al coperto e di cross.

ANCONA. Al meeting indoor, successo nei 200 per Denis Libofsha (22’’28) che poi ha conquistato anche il 5° posto nei 60 piani (7’’01). Nella stessa gara 4° Andrea Cavini (7’’01). Passando al mezzofondo, nei 1.500, bronzo per Riccardo Gaddoni (3’54’’98) e 4° posto per Luis Matteo Ricciardi (3’56’’02). Simone Bernardi, invece, su questa distanza non è riuscito ad esprimersi al meglio, nonostante sia tornato a correre forte in allenamento. Francesco Conti, invece, era presente per dare una mano ai compagni e si sta preparando per distanze più brevi (400-800). Nel capoluogo marchigiano, infine, era presente anche Michele Brini che ha dimostrato un ottimo stato di forma: 3° nei 60 hs (8’’30) e 5° sia nel salto con l’asta (5.40) che nel salto in lungo (6.94). Nei 60 hs buon 6° posto per Simone Ronzoni (8’’85), mentre nei 60 hs Juniores argento per Martino Filippone (8’’52).

PARMA. Al meeting assoluto regionale indoor, nei 50 metri Juniores, Gabriele Ravagli ha chiuso in 6’’09, conquistando il minimo per i campionati italiani indoor di categoria validi anche per i 60 metri.

BOLOGNA. Nella prima prova dei Cds regionali di cross oro per Daniele Dottori (14’41’’) nella categoria Master Sm60 (4 km), mentre Luca Malpighi ha terminato 13° (26’23’’) tra i Senior (8 km). Negli Allievi (4 km) 5° Riccardo Ghinassi (13’17’’) e, tra le Juniores (4 km), 6° Costanza Sackett (16’13’’).

Il 2020 della Sacmi Avis inizia con il botto: Andrea Mazzanti e Luis Matteo Ricciardi campioni regionali indoor

Riparte alla grande la stagione 2020 dell’Atletica Sacmi Avis con le prime gare al coperto disputate lo scorso fine settimana (11-12 gennaio). Più di 30 atleti, infatti, sono stati impegnati in eventi organizzati in ben 5 diverse sedi in tutta Italia.

PADOVA. Ai campionati regionali di prove multiple l’imolese Andrea Mazzanti ha bissato il successo dell’anno scorso nell’eptathlon, chiudendo 1° tra gli emiliano-romagnoli ed 8° nella classifica generale. Per lui anche il nuovo primato personale (4.187 punti) grazie ai seguenti piazzamenti: 4° nei 60 metri (7’’32), 6° nei 60 hs (9’’00), 6° nei 1.000 metri (3’02’’49), 6° nel salto in lungo (6.64), 13° nel salto in alto (1.65), 12° nel salto con l’asta (3.10) e 14° nel peso (8.82).

PARMA. Al campionato italiano di mezzofondo indoor grande show per il nuovo acquisto Luis Matteo Ricciardi, che ha trionfato sia nei 1.500, con un buon tempo (4’03’’11) e superando avversari quotati, che nei 3.000 (9’06’’00). Durante la stessa manifestazione, nel km di marcia ragazzi/e, secondo gradino del podio per Chris Garsone (6’20’’65) e Sara Ragazzini (5’55’’98), mentre Alessandro Merlini (6’23’’09) e Francesca Drazzi (6’22’’41) sono finiti terzi. Bronzo, nei 2 km di marcia cadette, per Asja Cilini (11’23’’43).

ANCONA. Al meeting indoor 2° posto negli 800 per Ismail Grirane (1’56’’71). Medaglia d’argento anche per l’allievo Alexander Geminiani nel peso che, con la misura di 13.26, si è migliorato di un metro ed ha conquistato il minimo per i prossimi campionati italiani di categoria. Sempre nel capoluogo marchigiano il nuovo acquisto della Sacmi Avis Denis Libofsha ha chiuso 3° nei 60 metri (6’’95).

MODENA. Al meeting indoor pioggia di personali per i nostri atleti: 3° Michele Brini nell’asta (4.40), buon 7’’16 per Luca Zinoni nei 60 metri e 4° posto sia per Martino Filippone nei 60 hs Juniores (8’’44) che per Simone Ronzoni nei 60 hs (9’’21). Atleti della Sacmi Avis grandi protagonisti, con i due risultati tecnici migliori del weekend, anche nel salto in lungo con Michele Brini (2° con 7.17) e Simone Ronzoni (4° con 6.98).

TERAMO. Al campionato italiano invernale lanci successo per il discobolo Alessio Costanzi che, nonostante un periodo importante di carichi in allenamento, ha raggiunto la misura di 48.38 e, di conseguenza, il minimo per la finale nazionale.