Categoria: Juniores

Riccardo Ghinassi al Trofeo Opitergium con la Maglia Azzurra: “Un’emozione inaspettata, ora punto agli Eurocross e al record junior di Cavini”

Sabato 4 settembre si è svolta a Oderzo (TV) la European Road Race Under 20 – Trofeo Opitergium, gara di 10km per le rappresentative nazionali di diversi Paesi europei. Il vicedirettore del settore tecnico giovanile Antonio Andreozzi ha convocato, tra gli altri, il nostro atleta Riccardo Ghinassi alla luce degli ottimi risultati ottenuti quest’anno nei 5000 e nella corsa campestre; “Ghina” ha chiuso al 17° posto in 33’01”  alla prima esperienza a livello internazionale.

Ciao Riccardo, complimenti per la convocazione e il tuo risultato! Te l’aspettavi?

Assolutamente no! Anzi, quando mi hanno chiamato non sapevo neanche molto bene che gara fosse in particolare: visto che era così inaspettata la notizia della convocazione è stata anche più bella.

Come si è svolta la gara? Che sensazioni hai avuto?

La partenza è stata abbastanza veloce, insieme ai compagni di Nazionale abbiamo subito cercato entrare nel gruppo di testa; una volta staccati abbiamo corso da squadra cercando di darci una mano nei momenti di difficoltà e cercare di chiudere più forte possibile. È stata abbastanza impegnativa perché il percorso era composto in gran parte da ciottolato, con salite, discese e curve molto secche, quindi penso di valere molto meno del tempo finale di 33’01’’. Spero di dimostrarlo ai Campionati Italiani di 10km a Forlì, dove spero di fare meno di 32’30’’.

Questa gara, e i risultati di questa stagione, ti hanno catapultato in una nuova “dimensione” e reso competitivo anche a livello nazionale:

Sì! Sono molto soddisfatto soprattutto dei 5000 e del primato personale fatto a Trento nonostante le condizioni non fossero favorevoli a causa della pioggia. L’anno prossimo migliorare, e punto al record imolese junior dei 5000 (14’36’’2 del presidente Massimo Cavini), e voglio provare a qualificarmi per i Campionati Europei di cross che si terranno a Dublino a dicembre. Inizierò a breve la preparazione, correrò molti chilometri.

Quest’anno, a partire dai Campionati Regionali di cross fino alla gara di sabato scorso, ti sei mostrato competitivo in tutte le superfici:

Ho iniziato la stagione 2021 preparando i Campionati Italiani Indoor, dove pensavo di poter arrivare a podio ma non sono andato bene; il giorno successivo ho partecipato ai CdS regionali di cross arrivando secondo e da quella gara la mia condizione è stata in crescendo fino ai Campionati Italiani, dove abbiamo vinto l’argento nella staffetta e sono arrivato nono nella prova individuale. Nonostante poi non sia andato bene ai campionati italiani outdoor a Grosseto ho corso due 5000, dove ho corso rispettivamente 14’59’’33 e 14’50’’59. Dai risultati dei cross e dei 5000 è arrivata questa convocazione che mi ha dato molta carica per i prossimi mesi.

Nel 2020 hai corso anche gli 800, quest’anno 5000 e 10km su strada: qual è la tua distanza preferita, e dove pensi di poter avere risultati ancora migliori?

Sicuramente nelle gare più lunghe, 5000, cross e gare su strada: infatti l’anno prossimo non preparerò le gare indoor ma farò una preparazione invernale focalizzata sui cross e inserendo qualche gara su strada, dai 10km alla mezza maratona; la prossima estate voglio poi migliorare sui 3000 e sui 5000.

Quali saranno le tue prossime gare?

Con la società dobbiamo ancora valutare se partecipare alla finale nazionale dei CdS Assoluti su pista del 18-19 settembre, dove sarò a disposizione per correre i 5000. Correrò inoltre i 5000 a Imola il 6 ottobre per un primo tentativo del record imolese junior, poi forse parteciperò a qualche gara su strada come i campionati di 10km, la Tre Monti o una mezza maratona, da prendere come allenamento.

Ottimi risultati dai Campionati Regionali Allievi e Juniores e dal meeting di Donnas; attesa per il Memorial Cavulli

Il primo weekend di luglio ha visto diversi ragazzi e ragazze dell’Atletica Imola e dell’Atletica Lugo rinunciare al fine settimana di mare per onorare i Campionati Regionali di categoria svoltisi a Castelfranco Emilia, portando a casa ottimi risultati.

Nella prima giornata nella categoria Allievi brilla la staffetta 4×100 formata da Matteo Rosadi, Brayan Tarozzi, Gabriele Ricci e Francesco Venieri, che vince il titolo regionale con il tempo di 44’’75, valido come standard di iscrizione ai Campionati Italiani che si svolgeranno a Rieti sabato 10. Rosadi, Tarozzi e Ricci non partecipano soltanto a questa gara, migliorandosi anche in altre specialità: Matteo e Brayan scendono in pista nei 100 metri, concludendo rispettivamente al secondo e al nono posto portando i rispettivi primati personali a 11’’59 e 11’’82; Gabriele guadagna invece il quarto posto nel salto in lungo con la nuova migliore misura di 5,75m. Nel lancio del disco Allievi medaglia di bronzo per il martellista Vittorio Ragazzini con la misura di 36,01m.

Al femminile Lovepreet Rai, primo anno di categoria, abbatte per la prima volta in carriera il muro del minuto sui 400 metri: per lei secondo posto con 59’’79. Nel lancio del martello guadagna il bronzo Giorgia Strazzari lanciando a 45,33m, non lontano dalla propria migliore misura, con Giulia Tampieri sesta (personale portato a 38,49m) e un’Elena Ghini non in giornata (10^ in 31,87). Nel getto del peso è quarta Ilaria Rubbi con un lancio da 10,75.

Tra gli Juniores ottima vittoria per Gianni Bonetti, che vince il titolo regionale sui 100 metri in 11’’15 (a 2/100 dal PB). Alexander Geminiani è secondo nel lancio del disco con 38,64 metri, mentre nei 400 metri si corre un “campionato sociale”, vinto da Jacopo Torri (settimo posto e primato personale portato a 56’’13) su Tommaso Frontali (10° in 57’’01) e Francesco Bussolari (11° in 57’’28). Anna Venieri vince i 100hs femminili, correndo in 15’’32.

La seconda giornata degli Allievi si apre con una fantastica tripletta nei 400 metri ostacoli Allievi: gara vinta da Leonardo Lodolini in 56’’61 su Francesco Venieri (58’’22) e Luigi Provenzano (58’’74), tutti a primato personale! I nostri ostacolisti si mostrano pronti per gli imminenti Campionati Italiani.

Negli 800 metri Mattia Turchi è d’argento in 1’58’’78, ottimo risultato influenzato dagli infortuni patiti nell’ultimo mese. Nicola Donati si piazza al quarto posto nel lancio del martello con il primato personale di 47,01m, mentre Matteo Rosadi si migliora anche nel triplo, saltando 10,93 per l’ottavo posto finale.

Tra le Allieve Lovepreet Rai vince gli 800 sprecando meno energie possibile (niente di che il suo 2’22’’55, considerando il primato personale di 2’17’’); Sophia Osayande vince il lancio del disco con 31,03, mentre Giuditta La Torre è terza con 27,04m.

Tra gli Juniores Gianni Bonetti dopo i  100 si prende pure il titolo regionale nei 200 correndo il proprio primato di 22’’43, mentre nel martello Marco Fabbroni è secondo con 52,09 metri. Giovanni Cavolini è di bronzo nel peso (8,62m) e Jacopo Torri è sesto negli 800 con 2’05’’67. Al femminile Rachele Guzzon è seconda nel disco, portando il nuovo primato personale a 31,51 metri.

Simone Ronzoni (foto Ardelean/FIDAL Veneto)

A Donnas invece, nella prima tappa della High Speed League, il nostro multiplista Simone Ronzoni è secondo nel salto in lungo migliorando il proprio primato personale di 9 centimetri portandolo a 7,14 metri, portandosi al quarto posto nella lista dei migliori imolesi di sempre.

I prossimi appuntamenti per i nostri atleti saranno il 6 luglio, con il Meeting d’Estate –  Memorial Claudia Cavulli al Campo Sportivo Romeo Galli, dove scenderanno in pista e in pedana tra gli altri Denis Libofsha e Gianni Bonetti (100), Riccardo Ghinassi (1500), Andrea Fagliarone (martello), Valentina Bianchi (100hs) e Chiara Calgarini (400). Il fine settimana dal 9 all’11 luglio si svolgeranno invece i Campionati Italiani Allievi.

Grosseto Under23: un argento e tante conferme

Marta Morara è vicecampionessa italiana Under 23. Un argento amaro, che non la soddisfa e non la rappresenta: troppo poco per lei l’1,79 saltato alla prima prova e seguito da un 1,81 sfiorato per tre volte. Agrodolce nel complesso la trasferta ai Campionati Italiani Junior e Promesse per l’Atletica Imola Sacmi Avis, a Grosseto da venerdì 11 a domenica 13.

Riccardo Gaddoni (foto Gualtiero Marastoni/Fratellanza)

Nei 1500 Promesse Riccardo Gaddoni ritocca il personale (3:55.10) e chiude 16°. L’imolese allenato da Ercolani mette in scena una delle corse esteticamente più belle dei campionati e lotta fino alla fine tra le prime posizioni della batteria, mostrando l’esperienza di un atleta ormai alle soglie dei Senior. Al primo anno della categoria Promesse invece Riccardo Dall’Osso chiude 20° i 3000 siepi in 10:03.67, suo secondo tempo di sempre dopo il magistrale exploit a inizio mese a Modena, mentre sui 110 ostacoli Martino Filippone è 22° con 15”94.

Negli Juniores Riccardo Ghinassi conquista un buon 9° posto sui 3000 metri, con 8:42.41, e il giorno dopo sui 1500 è 16° come il compagno di squadra, dopo una gara coraggiosa e generosa che lo vede lottare e condurre alla testa della sua batteria buona parte della distanza. A portare i colori imolesi per i lanciatori è il martellista Marco Fabbroni, 13° con 51,54 m (a poca distanza dal personale).

Al femminile per i colori dell’Icel Lugo, 6° posto nella 4×100 Promesse a opera di Valentina Bianchi, Stefania Di Cuonzo, Rebecca Scardovi e Sofia Zanotti: 47”75 è il nuovo stagionale che le ragazze fermano sul cronometro. Ottime anche le prestazioni di Stefania Di Cuonzo, 7^ nella finale dei 100 metri con 11”72 (purtroppo ventoso) e 10^ sui 200 con 24”60, nuovo record personale. Nel disco è 11^ Francesca Casprini con 40,86 (19^ invece nel peso con 10,40).

Tra le Juniores erano in gara anche Valentina Bonetti sui 200, Anna Venieri sui 100 ostacoli e Maria Celeste Veroli nei 3000 siepi, mentre tra le Promesse Greta Carnevali sui 400 hs e nel salto triplo e la multiplista Rebecca Scardovi nel lungo.

Le emozioni dei debuttanti alla vigilia dei Campionati Italiani Juniores e Promesse

Da venerdì 11 a domenica 13 giugno si svolgeranno a Grosseto i Campionati Italiani Juniores e Promesse, ai quali parteciperanno anche due atleti imolesi al debutto in un campionato nazionale nelle gare individuali, che in questa prima parte di stagione hanno conseguito enormi miglioramenti: Riccardo Dall’Osso (3000 siepi Promesse) e Valentina Bonetti (200 metri e staffetta 4×100 Juniores).  Scopriamo insieme le loro emozioni e i segreti dei loro successi! Continua a leggere

Risultati del weekend 24-25 aprile: ottimi risultati in tutte le specialità

Weekend di gare per l’Atletica Imola Sacmi Avis: nel tradizionale fine settimana che dà inizio ufficialmente alla stagione in pista, molti atleti hanno portato a casa ottimi risultati tra Piacenza (Meeting Primaverile), a San Marino, nella riunione che comprendeva in Campionati Nazionali, e a Modena al tradizionale Trofeo Liberazione. Continua a leggere