Lama Campione Italiano Allievi nelle Prove Multiple!!

Lama_CFrancesco Lama si aggiudica i Campionati Italiani di Decathlon con 6154 punti. Pur mantenendosi sempre in testa dalla prima all’ultima prova, è riuscito spesso a mettersi in difficoltà da solo, per poi riprendersi alla grande. Ottimo l’inizio nei 100 con 11″11 controvento. Poi subito il primo incidente di percorso nel lungo: solo 6,51 (personale di 7,17) nella gara in cui avrebbe potuto guadagnare molti punti sulla concorrenza. Già nel lungo emerge invece Nicola Cesca dell’Avis Macerata che vince con 6,71 evidenziandosi come principale rivale dell’Imolese. Nel peso Francesco ritrova la lucidità e lancia a 11,64, mentre Cesca è dietro a 9,94. Brividi nel salto in alto in cui nuovamente Francesco fatica a ritrovarsi ed è costretto a superare al terzo tentativo misure solitamente alla portata: soddisfacente comunque l’1,78 anche se Cesca si rifà sotto con un ottimo 1,87. I 400 concludono la prima giornata di gare a Santa Cristina di Valgardena ed è in questa prova che Francesco concretizza il suo capolavoro: il cronometro dice 50″35, personale sbriciolato di più di 2″ e ampi distacchi agli avversari. Per fortuna, perchè senza questa prova non avrebbe chiuso la prima metà del Decathlon con 3530 punti all’attivo e poco più di 200 di distacco su Nicola Cesca.
La seconda giornata si apre in maniera a dir poco rocambolesca: nei 110hs Francesco parte davvero bene e fino a metà gara è insieme ai migliori che nel finale cominciano a prendere un leggero vantaggio. Nella foga di mantenere il contatto Francesco incappa in pieno sull’ultima barriera, ruzzola a terra, ma con grande prontezza si rialza e si lancia sul traguardo. Il 15″92 non è nemmeno così un disastro. Rimangono la rabbia per l’occasione persa e il sollievo per la “tragedia” scampata. Ancora una volta serve uno sforzo per mettere da parte le cattive esperienze e ritrovare subito la concentrazione: bene il disco con 32,62. Arriva il momento dell’asta dove Francesco ha il migliore accredito (4,00) e la possibilità di chiudere in anticipo la gara. Ovviamente inizia a piovere e a molti atleti l’asta sfugge pericolosamente di mano proprio nel momento del caricamento. La giustificata paura di Francesco lo frena a 3,50. Occorre di nuovo ritrovare concentrazione : giavellotto nella norma a 33,84. Dopo nove gare l’allievo dell’Atletica Imola è ancora in testa a 200 punti su Cesca. Mancano solo i 1500 e basta incollarsi al maceratese.Così è: 5’05″40, nuovo personale e solo 3 centesimi concessi. Ormai è finita e si assapora il meritato gusto della vittoria.

Lascia un commento

Your email address will not be published.