L’atletica italiana riparte da Imola

Dopo aver subìto una pausa forzata a causa della pandemia di Coronavirus, l’attività dell’Atletica Imola Sacmi Avis ricomincia in grande stile: lo Stadio Romeo Galli ospiterà infatti la prima manifestazione ufficiale in tutto il territorio italiano giovedì 18 giugno, alla quale ne seguirà un’altra giovedì 25.

La Federazione nazionale, in ottemperanza alle linee guida governative relative agli sport individuali ha introdotto un nuovo tipo di manifestazione, i “Test di Allenamento Certificati” (TAC), per consentire ad atleti e tecnici di tutti i livelli di valutare il percorso fatto dalla fine del lockdown. La società, guidata dal presidente Massimo Cavini, organizzerà quindi il primo TAC valido per la regione Emilia-Romagna.

I risultati degli eventi disputati in questi test sono valevoli a tutti gli effetti come quelli di una normale gara (sarà infatti garantito dal Gruppo Giudici Gare il cronometraggio elettrico), ma saranno previsti diversi vincoli ai quali attenersi per tutelare la salute di atleti, tecnici e giudici.

In primo luogo, i TAC sono esclusivamente a livello locale (quelli imolesi saranno aperti soltanto ad atleti residenti in Emilia-Romagna) e saranno inderogabilmente a porte chiuse.

La chiusura delle iscrizioni sarà anticipata: dovranno essere effettuate sul portale online della Federazione entro le ore 24 del terzo giorno precedente l’evento (nel caso del test di giovedì 18, entro le 24:00 di lunedì 15); per evitare assembramenti non saranno possibili iscrizioni sul campo e non sarà possibile effettuare sostituzioni. Le società dovranno inoltre inviare alla mail del Comitato Regionale l’elenco degli accompagnatori.

Sarà previsto un protocollo di accesso allo Stadio Romeo Galli piuttosto rigido: potranno entrare in pista soltanto gli atleti che dovranno gareggiare, un tecnico per ogni società e uno aggiuntivo ogni 5 atleti; infine i giudici, che saranno in numero ridotto.

Il divieto di iscrizioni sul campo e di sostituzioni consentirà la definizione in anticipo delle serie e dei gruppi di lancio e salto: gli atleti dovranno entrare nell’impianto 70’ prima dell’orario della propria serie/gruppo.

Nonostante, alla luce delle ultime dichiarazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, non sia più obbligatorio l’utilizzo dei guanti, gli atleti dovranno osservare diverse misure di sicurezza.

Le gare di corsa saranno a corsie alterne, e l’unica gara di mezzofondo attualmente disputabile è quella degli 800 metri, grazie all’intervento della World Athletics (la federazione internazionale) che ha regolarizzato la possibilità di correrli in corsia o con partenze scaglionate di sei secondi.

Nei salti in elevazione ogni atleta dovrà disporre di un telo di plastica personale da rimuovere una volta effettuato il salto.

Nei salti in estensione la sabbia dovrà essere spalata e rasata successivamente ad ogni singolo salto.

Saranno ammessi alle gare di lanci soltanto gli atleti in possesso di un attrezzo personale, che dovrà essere maneggiato (quindi anche recuperato) esclusivamente dal proprietario.

Gli atleti dovranno immediatamente e obbligatoriamente abbandonare il campo di gara una volta terminato il test.

Gli organizzatori dovranno predisporre idonee aree di deposito borse per evitare che queste entrino in contatto tra loro.

Le misure potranno essere allentate da test a test in base all’andamento dell’epidemia nel territorio nazionale.

In caso di dubbio consultare le Linee Guida Federali: http://www.fidal.it/upload/files/2020/TestAllenamentoCertificati.pdf

PROGRAMMA DELLE GARE

Ogni manifestazione, per garantire un basso numero di partecipanti, vedrà un numero ridotto di specialità: il TAC di giovedì 18 vedrà a livello maschile i 100m e il lancio del disco, mentre a livello femminile i 100m, il getto del peso e il salto in alto. Il test inizierà alle ore 18:00 ma gli orari ufficiali usciranno dopo la chiusura delle iscrizioni.

Non è stato ancora ufficializzato il programma di giovedì 25 ma saranno probabilmente disputati i 400m, che vedranno il debutto outdoor di Francesco Conti, medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Assoluti Indoor 2020, nel suo percorso di avvicinamento ai Campionati Italiani Assoluti che si svolgeranno a Padova dal 28 al 30 agosto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.