NAZIONALE, CONTI E BERNARDI PARLANO DAL RITIRO DI TIRRENIA

In questo periodo dell’anno sono poche le gare in calendario a cui partecipano i nostri atleti. Alcuni sono impegnati in raduni regionali, mentre due sono a Tirrenia, in provincia di Pisa, impegnati con la nazionale nel Centro di preparazione olimpica del Coni. Si tratta dei mezzofondisti Simone Bernardi e Francesco Conti, due degli imolesi più rappresentativi dell’Atletica Imola che, insieme al loro tecnico Vittorio Ercolani, hanno vissuto questa bella esperienza a tinte azzurre.

Con 2'26"37 Francesco Conti sigla la miglior prestazione di sempre per un atleta imolese- foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Con 2’26″37 Francesco Conti sigla la miglior prestazione di sempre per un atleta imolese- foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Simone con il suo allenatore Vittorio Ercolani

Simone con il suo allenatore Vittorio Ercolani

Il ritiro, iniziato il 30 novembre, si concluderà il prossimo 10 dicembre. Cosa ti rimane di questa avventura?

Simone Bernardi: «Sicuramente la voglia di impegnarmi sempre di più negli allenamenti».

Francesco Conti: «I numerosi esercizi appresi e le varie modalità di allenamento degli altri tecnici, oltre all’amicizia ovviamente con gli altri atleti».

Com’è avere  al vostro fianco, anche in questa esperienza Vittorio Ercolani?

B: «E’ certamente positivo perché ci segue e prende spunto anche lui per nuovi esercizi».

C: «Aiuta molto perché non devo ricordarmi solo io le varie correzioni tecniche e le novità che ci presentano Inoltre è utile perché ho già qualcuno che mi conosce e che può correggermi alcuni errori».

Vi allenate su qualche aspetto in particolare?

B: «Abbiamo fatto allenamenti che rispecchiano molto quelli svolgiamo a Imola, in modo da non fare cose nuove alle quali non siamo abituati».

C:«Principalmente curiamo la tecnica e la potenza aerobica, con una buona dose di forza ed è normale in questo periodo».

Avete legato con il resto degli atleti presenti? E cosa fate fuori dagli allenamenti?

B: «Il gruppo è fantastico composto da tutti ragazzi che conoscevo già e non ci annoiamo di certo».

C: «Il gruppo è piuttosto ridotto, per cui siamo abbastanza uniti. Quando non siamo in pista ci riposiamo o guardiamo un film o giochiamo a carte. Mi ritaglio anche un po’ di tempo per studiare e, tutti insieme, siamo andati a visitare sia Livorno che Pisa, due città bellissime».

Prossime gare in programma?

B: «Al momento non so se farò altre gare da qui a fine anno».

C: «Per me sono lontane perché saranno a fine gennaio/inizio febbraio e quindi ancora non ci sto pensando».

Obiettivi, invece, per il 2018?

B: «Uno solo. Correre forte».

C: «Preferisco tenermi con i piedi per terra e pensare poco alla volta a cosa posso puntare. Per il 2017 mi do 7.5 come voto perché diversi obiettivi che mi ero prefissato non sono riuscito a realizzarli, anche se di poco».

Lascia un commento

Your email address will not be published.