Federica Cicognani si racconta dopo il PB alla Milano Marathon

Domenica 3 aprile si è svolta la Telepass Milano Marathon, e tra i 13mila runners competitivi c’erano anche gli imolesi Federica Cicognani e Denis Lippi. Federica si presentava al via con un primato personale di 3h18’ fatto segnare alla Maratona di Valencia, e ha concluso ad un fantastico 21° posto, distruggendo il primato in 3h05’50’’.

“Per fortuna la gara si è svolta con il clima ideale – racconta Federica – era freddo ma non troppo, una bella giornata per correre la maratona e c’era anche molto tifo soprattutto nella seconda parte. Il risultato è frutto dei consigli di molte persone: con Vittorio (Ercolani) avevamo deciso di partire con i pacemaker delle 3h10’ a circa 4’30’’/km, ma fin da subito ho capito che la gamba c’era e li ho superati. Ho rallentato intorno al 13° chilometro, perché se avessi continuato a quel ritmo avrei fatto il personale nella mezza! Sono passata a metà gara in 1h32’50’’ e grazie al consiglio di Ferdinando Dipaola e Denis “Chaca” Lippi di bere a tutti i ristori non ho avuto crampi e ho concluso con un leggero negative split. Per questa gara ho deciso di seguire senza sgarri la tabella di Vittorio, anche se avevo paura che i 50/60 chilometri settimanali fossero pochi: nelle ultime settimane però le sensazioni sono migliorate, e dopo la vittoria alla mezza di Imola ho capito che le gambe c’erano”.

Prossimo obiettivo? Correre sotto le tre ore naturalmente!

Prove multiple, corsa campestre e corsa su strada nel fine settimana

Il fine settimana appena trascorso ha visto due campionati italiani: al Palaindoor di Padova sono andati in scena i Campionati Italiani di prove multiple indoor, mentre al campo di aviazione della triestina Sgonico (TS) si è svolta Festa del Cross 2022. Infine, a Imola è andata in scena la 46^ edizione della mezza maratona cittadina “Corri con l’Avis”.

Simone Ronzoni (foto Fidal Veneto)

A Padova il multiplista Simone Ronzoni ottiene un ottimo quarto posto nell’eptathlon promesse con 4851 punti, che rappresenta la sua terza migliore prestazione personale di sempre, a 200 punti dal PB. Simone ha ottenuto 7’’59 nei 60 metri, 6,82m nel salto in lungo, 10,29m nel getto del peso, 1,74m nel salto in alto, 8’’84 nei 60hs (a 3/100 dal primato personale), 4,30m nel salto con l’asta e 2’43’’71 nei 1000: tutti i risultati delle ultime tre prove rappresentano la seconda migliore prestazione in carriera nella specialità.

Letizia Mengozzi (foto Atl-Eticamente)

Ai campionati italiani di cross invece il risultato più importante è il 49° posto di Letizia Mengozzi, 49^ al primo anno di categoria nella prova riservata alle Cadette, sulle 159 atlete partecipanti. Per Letizia si trattava del primo campionato italiano, corso con la maglia della rappresentativa regionale, affrontata tra l’altro con un problema ad una caviglia dopo una storta sofferta in allenamento qualche giorno prima. Nel cross corto (3km) buon 20° posto di Luis Matteo Ricciardi. La squadra Allieve dell’Atletica Lugo, con Lovepreet Rai (57^), Tessa Cristoferi (131^), Giulia Conti (153) e Serena Plazzi (166^) si porta al 32° posto della classifica di società, mentre Riccardo Ghinassi, atteso al via della prova Juniores, non ha terminato la gara a causa di un fastidio ad un tallone sofferto nelle ultime settimane.

La squadra Allieve ai Campionati Italiani di cross (foto Atl-Eticamente)

Contemporaneamente a Imola andava in scena la Corri con l’Avis, la mezza maratona cittadina giunta alla 46^ edizione. La gara ha visto un nuovo percorso ancora più duro del primo, con partenza in viale Dante verso l’Autodromo, poi quattro giri del circuito e ritorno nel centro cittadino. Doppio successo al femminile, con Federica Cicognani che sale sul gradino più alto del podio in 1h31’14’’ e Giada Monti prima nella categoria Donne A (e quarta assoluta), in 1h42’31’’; molto bene anche Micaela Contoli, seconda tra le Donne B. Tra gli uomini il primo imolese è il versatile Matteo Biagi, 15° in 1h25’41’’. Portano in alto i colori imolesi anche Antonio Gaddoni, 39°, e Tiziano Morini, 55° e 7° nella categoria Veterani B.

Non solo Assoluti indoor: nel weekend anche Campionati Regionali Cadetti e lanci giovanili

Il fine settimana appena trascorso ha visto come evento clou i Campionati Italiani Assoluti, ma a livello regionale giovanile sono andati in scena sia l’ultima fase dei campionati regionali invernali di lanci a Modena che i campionati regionali indoor per la categoria Cadetti.

A Modena gli atleti imolesi e lughesi portano a casa diversi buoni risultati. Nicola Donati vince il martello Allievi con 45,96 metri, terza miglior misura personale di sempre a poco più di un metro dal proprio primato. Sempre tra gli Allievi Mohamed Dieng è quarto nel giavellotto con 23,05 metri, mentre nella stessa specialità ma nella categoria Cadetti Luca Drazzi è decimo con 23,20.

A livello femminile medaglia d’oro anche per la lughese Sophia Osayande nel disco Allieve con 32,22 metri, terza migliore prestazione di sempre. Tra le Allieve nel lancio del martello buon quarto posto di Elena Ghini, con 40,15 metri, seguita a ruota da Giulia Tampieri con 35,22; Sara Forcelli è infine decima con 17,19 metri.

A Parma i risultati principali sono il quinto posto di Tommaso Gozzi, che alla prima gara della propria carriera ottiene un buon 5,38 metri, con Chris Garsone 24° con 4,56 e Daniel Sabatin Di Mario 28° con 4,44; Di Mario è il migliore imolese nei 60 metri, 40° con 8’’24. Tra le Cadette Sofia Pirazzoli è 38^ nei 60 metri con 8’’82.

Campionati Italiani Assoluti: altro argento per Francesco Conti, quinta Morara nell’alto

Weekend tricolore per l’Atletica Imola Sacmi Avis, che vedeva impegnati quattro atleti ai Campionati Italiani Assoluti Indoor (Francesco Conti negli 800, Marta Morara nel salto in alto e Alberto Brini e Simone Ronzoni nell’eptathlon.

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona
26-27.02.2022

La soddisfazione principale la porta a casa Francesco Conti, d’argento con il tempo di 1’48’’79. Francesco scendeva in campo come uno dei tre favoriti, avendo il secondo tempo tra gli iscritti e aveva già battuto il campione uscente Barontini in precedenza. La gara è tattica, con un passaggio ai 400 metri in 54’’4 e tutti gli atleti appaiati, ma a 300 metri dalla fine il padrone di casa Simone Barontini sferra il suo attacco è chiaro chi sono gli atleti che andranno a giocarsi il podio, con Francesco che corre una curva in seconda corsia per portarsi dietro a Catalin Tecuceanu, atleta da 1’44’’ che ha ottenuto la cittadinanza italiana questo inverno. Tecuceanu attacca negli ultimi 100 metri e Francesco deve aspettare l’ultimo rettilineo per superare Barontini e ottenere così l’argento, confermandosi ai vertici della specialità anche nella categoria assoluta dopo i titoli italiani di categoria, con un briciolo di rammarico per essere stato imbottigliato nelle fasi iniziali. “Ha fatto una bella gara – commenta il tecnico Vittorio Ercolani – oggi difficilmente si sarebbe potuto battere Tecuceanu, e nonostante una difficile fase iniziale è uscito molto bene, guadagnando un ottimo argento che lo conferma come uno tra gli atleti più forti in Italia”.

Francesco ora dovrà decidere se partecipare al raduno nazionale in programma al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia dal 2 al 7 marzo, o se cercare altre gare indoor all’estero per cercare di fare il minimo per i Campionati Mondiali Indoor di Belgrado. A livello statistico, Conti e Tecuceanu sono gli unici atleti in grado di battere (entrambi per ben due volte) Simone Barontini negli 800 al suo PalaIndoor.

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona
26-27.02.2022

Marta Morara ottiene un discreto quinto posto con 1,82 metri, stessa misura della terza classificata ma inferiore in classifica a causa di un maggiore numero di errori. Marta decide di gareggiare nonostante un infortunio nella fase di riscaldamento, entrando in gara con 1,70 metri superato senza problemi, mentre deve utilizzare due tentativi per la quota successiva di 1,74. La misura di 1,78 viene superata nuovamente senza errori, con 1,82 superato alla terza e tre errori alla quota successiva di 1,86, con la quale Marta avrebbe eguagliato il proprio primato personale. Con questa gara Marta migliora il primato stagionale di 1,81 metri nonostante qualche errore di troppo, dati da alcune lacune tecniche dovute al cambio di allenatore di questo inverno: Marta ha infatti cambiato allenatore, trasferendosi a Siena per allenarsi con Stefano Giardi, tecnico di Elena Vallortigara ed Idea Pieroni, e questo quinto posto è un buon punto di partenza per la stagione outdoor.

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona
26-27.02.2022

Nell’eptathlon erano impegnati Alberto Brini e Simone Ronzoni, con Michele Brini in ripresa dopo l’intervento effettuato a novembre. Alberto si piazza al nono posto con 4745 punti, seconda migliore prestazione personale di sempre a un centinaio di punti dal suo primato. La gara comincia con un 7’’43 nei 60 metri, 6,77 nel salto in lungo, 10,97 nel getto del peso, 1,80 nel salto in alto, 8’’83 nei 60 ostacoli, 3,70 metri nel salto con l’asta (a un solo centimetro dal primato personale) e 2’50’’73 sui 1000 (primato personale).

Campionati Italiani Assoluti Indoor 2022, Ancona 26-27.02.2022 (foto Francesca Grana)

Simone Ronzoni ottiene invece il decimo posto con 4718 punti, quarta migliore prestazione personale di sempre. Per lui 7’’63 nei 60 metri, 6,65 metri nel salto in lungo, 10,31 nel getto del peso, 1,80 nel salto in alto, 8’’95 nei 60 ostacoli, 4,20 nel salto con l’asta e 2’51’’07 sui 1000.

C.d.S. di cross, terza fase: oro per i Ragazzi e argento per le Cadette, due titoli per i master

Domenica 20 febbraio è andata in scena al Parco Urbano di Ferrara la terza fase dei C.d.S. di cross, valida per l’assegnazione dei titoli regionali individuali in tutte le categorie e decisiva per le classifiche di società a livello giovanile e master. L’Atletica Imola ha ottenuto a livello societario una vittoria e un secondo posto, rispettivamente nella categoria Ragazzi e Cadette.

La squadra Ragazzi si presentava alla vigilia con ben 200 punti di vantaggio sulla seconda squadra in graduatoria grazie alla vittoria di entrambe le prove precedenti, ma non si è risparmiata vincendo anche la terza piazzando ben cinque atleti nelle prime 15 posizioni: il migliore imolese al traguardo è Matteo Mazzini in quinta posizione, seguito da Lorenzo Ghiselli ottavo, Marco Cremonini 12°, Davide Frascari 13° e Giulio Veronesi 14°. Questo risultato non sarebbe stato possibile, inoltre, grazie a Filippo Macerati (35°), Giulio Bernardi (3°), Simone Marotta (41°), Manuel Malavolti (42°), Leonardo Tassinari (47°), Diego Fabbri (48°), Jacopo De Marchi (51°), Alessandro Mele (63°), Martino Galeotta (65°), Ettore Montroni (72°), Matteo Marabini (85°), e Gonzalo Bianconcini (90°).

Altro podio di società nella categoria Cadette, che si sono classificate al secondo posto non riuscendo a mantenere l’esiguo margine di dieci punti accumulato dopo le prime due prove: a livello individuale molto bene Letizia Mengozzi, che ottiene il quarto posto e rimane in lizza per la partecipazione ai Campionati Italiani di Trieste con la rappresentativa regionale; molto bene anche Giada Martelli, Viola Di Renzo e Rebecca Musto che si classificano rispettivamente 11^, 12^ e 13^, con Anita Afflitti ed Eva Turrini al 41° e 47° posto a portare importanti punti per la classifica di società.

A completare i risultati delle categorie giovanili, le Ragazze si classificano al quinto posto (squadra formata da Greta Bassi, Sara Suzzi, Francesca Grazioso, Linda Bacchilega, Caterina Millione, Emma Gallina, Linda Assirelli, Francesca Morgano, Emma Bertinazzi e Lara Leonardi), mentre i Cadetti al sesto (con Riccardo Nataloni, Daniel Di Mario, Mattia Franceschini e Davide Pifferi).

A livello assoluto e master doppio oro nella categoria MM60 con Daniele Dottori e nella SF45 con Nadiya Chubak. Da evidenziare, inoltre, il bronzo tra le Allieve per Lovepreet Rai a meno di 24 ore dall’ottimo ottavo posto ai Campionati Italiani indoor sugli 800 metri, con Giulia Conti 21^: la squadra Allieve alla luce dei risultati delle prove precedenti timbra il biglietto per i Campionati Italiani. Bene Sara Morini (junior), all’ottavo posto sulla nuova distanza dei 6km.

Lo junior Riccardo Ghinassi non riesce nell’impresa di un podio nei suoi 8km: la positività al Covid terminata a inizio febbraio ne ha purtroppo condizionato lo stato di forma e Riccardo ha terminato la gara al quarto posto, ma con ancora tre settimane per migliorare la forma in vista dei Campionati Italiani. Tra gli Allievi Simone Bandini è quinto mentre la Promessa Michele Vanzetto è undicesimo sui 10km nella classifica combinata Promesse/Seniores.