Non perdetevi la seconda edizione della Campestre Clai

Durante questo mese di agosto avaro di appuntamenti in calendario e di «ferie» per la maggior parte degli atleti, l’attenzione è già al prossimo mese di settembre.  Il mondo del podismo, infatti, torna protagonista con la 2ª edizione della Campestre Clai che si terrà domenica 8 settembre. L’evento organizzato dall’Atletica Sacmi Avis, in collaborazione con la Cooperativa Clai e patrocinato dal Comune di Imola, oltre ad essere inserito nel calendario regionale Fidal, rappresenta anche la quarta tappa del circuito «Imola Corre 2019». La manifestazione si svolgerà nell’ambito della Festa del Contadino, con il ritrovo previsto alle 7.30 e la partenza alle 9.30, sempre presso il Centro Direzionale della Coop. Clai a Sasso Morelli (via Sasso Morelli, 40). Inoltre, grazie alla Polisportiva di Sasso Morelli, saranno a disposizione docce e spogliatoi. Tutto il ricavato sarà interamente devoluto all’Atletica Imola Sacmi Avis per le attività educative sportive.

PROGRAMMA. E’ prevista una gara competitiva di 12 km su percorso misto (strada e sterrato) oppure, per chi volesse come l’anno scorso, ci sarà la passeggiata ecologica di 7 km.

ISCRIZIONI. Per la competitiva il costo sarà di 5 euro, se effettuata prima della mezzanotte di giovedì 5 settembre via e-mail (segreteria@clai.it) oppure telefonicamente entro le 17 dello stesso giorno (0542-55711), mentre da venerdì 6 e fino a 15’ prima del via, passerà a 8 euro. L’iscrizione alla passeggiata ecologica è di 2,50 euro.

PREMI. Al traguardo della 12 km verranno premiati i primi 3 classificati assoluti sia maschili che femminili, oltre ai migliori 3 di ogni categoria. Infine, riconoscimenti alle prime 5 società con il maggior numero di iscritti. A tutti i concorrenti all’arrivo sarà consegnato il pacco gara contenente due salamini Clai ed un buono per piadina con affettato. A tutti i partecipanti della passeggiata, invece, sarà donato un salamino Clai e la possibilità di partecipare al foto contest Instagram: basterà scattare una foto, postarla sul famoso social network con l’hastag #passeggiataClai e, al termine, le migliori tre riceveranno un cofanetto di prodotti Clai.

Per informazioni: www. atleticaimola.com oppure www.clai.it/campestre

Campionati italiani, bronzo per la staffetta 4×400

A Bressanone la staffetta 4×400 ha conquistato una bellissima medaglia di bronzo. Mattia Rondinelli, Enrico Ghilardini, Alex Pagnini e Francesco Conti hanno, infatti, fatto registrare il terzo miglior tempo fermando il cronometro a 3’14’’03, più di un secondo in meno del precedente record imolese. Davanti a loro solo Fiamme Gialle e Campidoglio Palatino.

Campionati italiani, argento nel decathlon per Michele Brini

Grande medaglia d’argento per la Sacmi Avis ai campionati italiani assoluti di Bressanone. A conquistarla Michele Brini che nel decathlon ha conquistato il secondo posto con 7.258 punti e fissato il nuovo primato personale. Davanti a lui solo il toscano Matteo Tavani (7.357 punti).

Brini,  lughese classe ’98,  nelle dieci discipline in programma ha conquistato la vittoria nei 110 hs (14”89) e nel giavellotto (62.20), mentre nei 400 (50”20) ha chiuso al secondo posto. Terzo gradino del podio, invece, nel disco (37.55) e nell’asta (4.30).  Per la cronaca ha poi collezionato un 4° posto nei 1.500 (4’32”83), 5° nel lungo (7.00), 8° nei 100 (11”42) e 11° sia nel peso (10”91) che nell’alto (1.83).

Da segnalare che, nella stessa gara,  Alessio Comel ha finito in 6° posizione (6.567 punti) proprio davanti all’altro portacolori della Sacmi Avis Alberto Brini (6.475). Entrambi hanno anche firmato il loro nuovo personale.

Fari puntati sui campionati italiani assoluti di Bressanone – LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Da domani, venerdì 26, fino a domenica 28 luglio Bressanone, in provincia di Bolzano, sarà teatro dei campionati italiani assoluti di atletica leggera. In pista, quindi, i migliori atleti del panorama nazionale che si sfideranno nell’appuntamento più importante in calendario.

Al via anche alcuni tra i portacolori della Sacmi Avis che proveranno a centrare le finali di specialità e, perché no, andare a caccia di una medaglia. Tra loro, negli 800, troviamo Francesco Conti che dopo mesi passati ai box per un infortunio sembra essere davvero tornato quello di un tempo. «La finale è alla mia portata – ha commentato il mezzofondista imolese -, ma mi piacerebbe ottenere un bel piazzamento (magari bissare il terzo posto del 2016 a Rieti, nda). Barontini e Migliorati, però, sono andati forte in questa stagione».

Presente anche il discobolo Alessio Costanzi, fresco di record imolese conquistato ai Regionali in programma poche settimane fa al Romeo Galli. «L’obiettivo è superare il mio personale – ha detto il lanciatore di Spoleto – e fare una bella gara sia nelle qualificazioni che nell’eventuale finale. Mi piacerebbe entrare nei migliori 8 e, considerando anche i tricolori invernali di lanci, questa sarà la mia settima partecipazione».

Sui 400 metri saranno impegnati, invece, Alex Pagnini ed Enrico Ghilardini, mentre nel decatlhon ci saranno Alessio Comel e i fratelli Michele ed Alberto Brini. «Guardando gli accrediti la medaglia è una possibilità – ha dichiarato Michele Brini -, ma sarà un’incognita perché negli ultimi mesi ho gareggiato poco a causa di diversi problemi. Non so bene quale potrà essere la mia condizione ma siamo, comunque, tutti e tre abbastanza in forma».

Per chiudere, la staffetta 4×400 sarà composta da Francesco Conti, Alex Pagnini, Enrico Ghilardini e Mattia Rondinelli che, in extremis, ha sostituito Riccardo Gaddoni.

Campionati regionali, nella serata conclusiva collezione di medaglie al Galli per l’Atletica Imola

Ieri, giovedì 11 luglio, con la terza ed ultima serata al Galli si sono conclusi i campionati regionali 2019.

Tante le medaglie per i nostri portacolori:  nei 400 oro per Alex Pagnini (48”46) ed argento per Francesco Conti (48”52).  Stesso copione nei 1.500 dove Riccardo Gaddoni ha chiuso davanti a tutti (3’59”52) seguito da Simone Bernardi (4’02”22).  Successi inoltre, nel disco, per Alessio Costanzi (51.38) e, nella 10km di marcia, per Pierino Tamburini (1h03’30”19). Tra le Cadette, invece, secondo posto nei 1.000 per Rai Lovepreet (3’08”42)