Categoria: Ragazzi

Campionati Provinciali di staffette, Sasso Marconi

Campionati Provinciali di staffette, Sasso Marconi

Presentandosi sempre tra le società con più iscrizioni di atleti-gara, l’Atletica Imola ha partecipato sabato 13 aprile ai Campionati Provinciali di staffette a Sasso Marconi. Sono le Ragazze e le Cadette a trascinare alla vittoria l’Atletica Imola Sacm  i Avis.

Nella 4×100 categoria Ragazze Viola Contarini, Agata Dalfiume, Asia Sangiorgi e Denisa Maria Ursac tagliano per prime il traguardo con il tempo di 56”5 davanti alla Pontevecchio Bologna. Brave anche Matilde Ghiselli, Clara Sturaro, Giulia Sasdelli e Margherita Sasdelli che si piazzano all’8° posto (1:01.0). Podio ribaltato al maschile: secondo posto per la 4×100 Ragazzi composta da Achille Beccari, Samuele Dal Prato, Francesco Minguzzi e Diego Polpettini, che corrono in 57”2 dietro alla Pontevecchio.

Nella 3×1000 le Cadette mezzofondiste imolesi agguantano la vittoria: Nicole Pasini, Greta Bassi ed Emma Castagnari in 10’23”4 si impongono di soli tre decimi sulle avversarie del Csi Sasso Marconi. Nella 3×1000 Cadetti, Manuel Malavolti, Filippo Terziari e Lorenzo Ghiselli (già tra i protagonisti del 5° posto ai CdS regionali di Cross) chiudono in 9’52”4 piazzandosi al 6° posto.

Sono state disputate a Sasso Marconi anche alcune gare individuali. Nel salto in lungo si piazza secondo Francesco Minguzzi con la misura di 4,32. Seguono, dal 5° al 7° posto, Achille Beccari (3,81), Elia Maccaferri (3,81), Diego Polpettini (3,76); 9° e 10° sono rispettivamente Samuele Dal Prato (3,43) e Alessandro Zanotti (3,16). Tra le Ragazze il risultato migliore è quello di Matilde Ghiselli, che lotta tutta la gara e all’ultimo salto trova il 3,88 che le regala un buon 8° posto, seguita a pochi centimetri dalle compagne Denisa Maria Ursac (3,86) e Agata Dalfiume (3,81). 3,55 per Asia Sangiorgi, 2,98 per Margherita Sasdelli, 2,25 per Celine Barnabè e infine 2,23 per Giulia Sasdelli.

Ragazzi/e e Cadetti/e aprono la stagione outdoor tra personali e vittorie

I primi a scendere in pista per aprire la stagione outdoor 2024 sono le categorie giovanili, con diversi meeting provinciali in tutta la regione. In particolare, a Bologna, sabato 6 aprile sono tanti gli atleti imolesi in gara.

Mezzofondo.

Piovono medaglie e non si contano i piazzamenti nelle prime piazze nel mezzofondo imolese. Sui 1000 metri ottime prove dei ragazzi, con Achille Beccari che domina la sua gara vincendo col tempo di 3’01”3. Ottimo il progresso di Diego Polpettini che si piazza al 2° posto con il tempo di 3’08”3 frantumando il personale outdoor. In gara anche Lorenzo Leonardi che si classifica 6° con il tempo di 3’27”2, pure lui al primato personale, e Giulio Morini 16° con il tempo di 4’01”8. Sulla stessa distanza, ma al femminile, domino assoluto di Margherita Castagnari che vince la sua gara in solitaria, con un distacco di ben 21” sulla seconda classificata, stabilendo il nuovo primato personale di 3’11”7. Sempre sui 1000 buone prove dei cadetti con Lorenzo Ghiselli 8° col tempo di 3’08”1; in scia al suo compagno di squadra, Manuel Malavolti disintegra il suo precedente PB con il nuovo tempo di 3’09”4 che gli vale il 9° posto. Bel progresso anche di Mattia Ferri che si piazza 12^ col tempo di 3’11”6. Al femminile ottime le prove di Emma Castagnari, 2^ col primato personale di 3’23”3, e Lara Leonardi, che si migliora in 3’27”1 e chiude 5^.

 

Velocità.

Sui 60 ragazzi 6° posto per Francesco Minguzzi col tempo di 8”8, 10° Samuele Dal Prato con 9”5 e 12° Alessandro Zanetti con 10”4. Al femminile, Denisa Maria Ursac conquista la medaglia di bronzo col tempo di 8”6; la seguono poi Agata Dal Fiume (9”1),Giulia Sasdelli (9”6), Chiara Rambelli (9”7), Dafne Guadagnini (9”8), Matilde Salomoni (10”4), Bianca Salomoni (11”) e Celine Bernabé (11”2). Un altro bronzo arriva dagli 80 cadetti con Gioele Amadei che corre in 9”9, seguito da Angelo Amarú 4° con 10”0; li seguono Simone Marotta (10”4), Federico Bacchilega (10”4), Giulio Bernardi (10”5), Ettore Montroni (10”6), Matteo Marabini (11”) e Alessandro Ferlini (11”2). Nelle cadette ben si comportano Anna Mosca, 5^ con 10”7, Aurora Delli Carri (11”1), Elena Sembianti (11”3), Linda Assirelli(11”4), Francesca Morgano (11”5), Arianna Trombetta (11”9), Anastasia Kozicka (12”1) e Luna Amarú (15”5).

 

Salti.

Nel salto in lungo ragazzi arriva un’altra medaglia per Diego Polpettini, che atterra a 4.43; dietro di lui si piazzano Francesco Minguzzi (4°) con 4.33, Samuele Dal Prato con 3.59 e Walter Decesari con 3.38. Nelle ragazze 3.78 di Denisa Maria Ursac, 3.32 di Chiara Rambelli, 3.28 di Dafne Guadagnini e 2,20 di Celine Bernabé. Nel salto in lungo cadetti arriva un’ottima vittoria per Angelo Amarù, che atterra a 5,73. Buona misura anche per Flavio Cincinnati, che con 5.54 sale sul 3°gradino del podio. Segue con 4.98 Filippo Ken Ehirim, 4.72 per Simone Marotta, 4.64 per Ettore Montroni, 4.25 per Giulio Bernardi e 4.05 per Alessandro Ferlini. Nelle cadette gareggiano invece Linda Assirelli con 4.14, Francesca Morgano con 3.71, Elena Sembianti con 3.64 e Carlotta Piancastelli con 3.60.

Nel salto in alto vittoria per Filippo Chis Ken Ehrim con la misura di 1.54, 5° Michele Gramantieri con 1.40 e 6° Matteo Marabini con 1.25. Tra le cadette, si piazzano 4^ Anna Mosca con la buona misura di 1.40, 5^ Anastasia Kozicka con 1.20 e 6^ Luna Amarú con 0.90.

 

Lanci.

Margherita Castagnari sale di nuovo sul podio, questa volta nel vortex con la misura di 32.40 che le vale il bronzo; in gara con lei anche Giulia Sasdelli che lancia a 21.43, Matilde Salomoni con 19.45 e Bianca Salomoni con 10.45. Nel vortex ragazzi erano in gara Achille Beccari che si piazza 4° con 35.64, dietro di lui Walter Decesari con 31.12, Alessandro Zanotti con 22.62 e Giulio Morini con 20.88. Nel lancio del martello cadette, medaglia d’argento per Elena Tampella, che riesce a conquistare il 2° posto con la misura di 19.52. Nel peso cadetti buon lancio per Diego Selva che si piazza 5° con la misura di 7.22.

Achille Beccari, primato regionale sui 1000 indoor Ragazzi!

Achille Beccari, primato regionale sui 1000 indoor Ragazzi!

Parma, domenica 3 marzo – Campionati Regionali indoor

Tantissimi gli atleti e le atlete imolesi della categoria Ragazzi e Ragazze impegnati ai Campionati Regionali indoor al Pala Lottici di Parma.

Achille Beccari è campione regionale sui 1000 metri e con 3’01”98 stabilisce il nuovo primato regionale di categoria. Correndo in solitaria nella serie senza accredito, esordisce sulla distanza indoor sul non facile anello da 160 metri e chiude ampiamente davanti ai due atleti meglio accreditati della prima serie, Francesco La Cala e Patrick Donati, lasciandoli a quasi 7 secondi. Si cimenta poi nel salto in alto, dove supera quota 1,43 giungendo 4°. Sui 1000 metri ottima prova anche per Diego Polpettini, che si piazza 4° in 3’16”98, sbriciolando il suo PB indoor.

Sulla stessa distanza, al femminile, Margherita Castagnari è vicecampionessa regionale. Con 3’18”77 si avvicina al proprio PB outdoor ma soprattutto corre al di sotto del vecchio primato regionale di categoria indoor, abbattuto nella stessa gara dalla neoprimatista Bianca Urso.

Sempre sui 1000, molto bene anche Lorenzo Leonardi, altro componente del gruppo imolese dedito al mezzofondo, che giunge 11° stabilendo il suo PB sia indoor che outdoor di 3’28”41. Si difende anche Samuele Dal Prato che corre in 3’39”29.

Un’altra medaglia arriva dalla velocità: sui 60 piani Raffaele Di Milia è 3° con il tempo di 8”13. La batteria in 8”30 gli vale la qualificazione in finale, dove si migliora nettamente. Anche Diego Polpettini, prima di correre i 1000, si era cimentato sui 60 piani: 9° dopo le batterie con 8”52, vince la finale 2 migliorandosi in 8”30.

Nello sprint delle Ragazze, ottimo 8”65 e 5° posto complessivo per Viola Contarini, che dopo la batteria corsa in 8”68 vince la finale 2. Anche Denisa Maria Ursac si guadagna l’accesso alla finale 2, che vince in 8”73 migliorando l’8”82 delle batterie.

Sui 60 in gara anche Walter Decesari (9”94) e Francesco Minguzzi, che chiude 20° in 8”96; Minguzzi corre anche i 60 hs, dove ferma il crono a 10”52; nella stessa specialità, 11”24 per Samuele Dal Prato e 12”36 per Giulio Morini. Decesari e Morini gareggiano anche nel lungo, dove atterrano rispettivamente a 3,81 e a 2,95. Nel salto in alto, la gara termina a quota 1,20 per Raffaele Di Milia e Lorenzo Leonardi.

Tra le ragazze, corrono i 1000 metri Agata Dalfiume (3’44”33), Doina Lesanu (3’59”63) e Margherita Contavalli (4’51”81). Nei 60 piani gareggiano invece Asia Sangiorgi (9”59), Nicole Roncassaglia (9”80), Dafne Guadagnini (9”90), Chiara Rambelli (9”94), Amelia Romagnoli (11”18) e Celine Barnabè (11”24). Sui 60 ostacoli 10”95 per Asia Sangiorgi e 11”26 Agata Dalfiume.

Nel salto in lungo Viola Contarini è 22^ con la misura di 3,77, Denisa Maria Ursac 30^ con 3,71; 3,66 per Caterina Zuffa, 3,15 per Chiara Rambelli, 2,86 per Dafne Guadagnini, 2,76 per Nicole Roncassaglia, 2,59 per Amelia Romagnoli, 2,24 per Margherita Contavalli e 2,16 per Celine Barnabè.

Nel salto in alto, 8^ piazza per Margherita Castagnari con la misura di 1,27; 1,20 per Caterina Zuffa. Nel getto del peso di gomma, misura di 7,26 per Agata Ragazzini.

Buoni risultati arrivano anche dalla marcia: Eleonora Morsiani completa i 2 km giungendo 5^ con il tempo di 13’4”07; Matilde Ghiselli chiude in 13’41”81 e Agata Ragazzini in 14’47”09.

 

Campionati Italiani di Marcia, Frosinone

A proposito della stessa specialità, in occasione della prima prova dei Campionati Italiani di Marcia, individuali e di società, un drappello di atleti e soprattutto atlete imolesi ha preso parte alla manifestazione a Frosinone.

Nella categoria Cadette, impegnate su un tracciato di 4 km, Francesca Grazioso chiude in 24’35” (36^), mentre Francesca Morgano in 26’00 (50^). Sui 6 km Cadetti, Alessandro Mele ferma il crono a 37’02” (26°), 45’11” (30°) invece il lughese Lucas Ferretti. Esordio sulla distanza di 10 km per l’allieva Beatrice Palmonari, reduce dall’argento ai Campionati Italiani indoor di categoria qualche settimana prima, ma costretta al ritiro a causa di un dolore al ginocchio. A lei va il nostro in bocca al lupo per una pronta guarigione!

Parma, Meeting indoor giovanile. All-in di PB da mezzofondisti e astisti!

Parma, Meeting indoor giovanile. All-in di PB da mezzofondisti e astisti!

Il rosso, giallo e blu dell’Atletica Imola Sacmi Avis spiccano sul gradino più alto del podio della gara dei 600 metri nelle categorie Ragazzi e Ragazze. A vincere, entrambi con ottimi crono, sono Achille Beccari, in 1’42”45, e Margherita Castagnari, in 1’44”51, che si migliora di un paio di secondi.

Margherita gareggia anche nel salto in lungo, dove si migliora di oltre mezzo metro atterrando a 3,99 metri: sicuramente una nuova barriera da superare, come obiettivo per la stagione appena iniziata.

Nella categoria Cadetti e Cadette, Emma Castagnari si migliora sui 1000 metri, dove vince la serie e giunge nel complesso 4^ con l’ottimo tempo di 3’26”70.

Nell’asta, Caterina Gozzi vince con il nuovo PB di 2,15 e un’incredibile gara senza sbavature: fino a questa misura, infatti, non commette nemmeno un nullo. Al maschile arriva un’altra vittoria: Flavio Cincinnati è 1° con il nuovo PB di 2,80 metri; molto bene anche Angelo Amarù, 4° con la misura di 2,30. Tutti e tre gli astisti tornano a casa con diverse decine di centimetri di miglioramento.

Vittoria per Achille Beccari al Campaccio e per Michele Brini ad Ancona

Vittoria per Achille Beccari al Campaccio e per Michele Brini ad Ancona

Inizia la stagione e il 2024, anno olimpico, non poteva che aprirsi con due grandi classici: il cross del Campaccio e le indoor ad Ancona.

Sabato 6 gennaio sono arrivate piacevoli vittorie per l’Atletica Imola Sacmi Avis, insieme a nuovi record personali migliorati.

Al freddo di San Giorgio sul Legnano, in mattinata, Achille Beccari esordisce nella categoria Ragazzi vincendo il tradizionale cross del Campaccio: circa 1,2 km corsi in 4’33”, staccando nettamente gli avversari.

 Al pomeriggio, al Palaindoor di Ancona, Michele Brini torna a competere sui 60 hs, dove mancava da tre anni, correndo la batteria in 8”45 e vincendo la finale in 8”39. Per il multiplista vittoria anche nel peso (7,260 kg) con 12,80, misura che migliora di 6 cm il primato personale risalente al 2021.

Tra le promesse, Gabriele Ricci corre i 60 hs in 9”49 e i 200 in 24”75, avvicinandosi a un solo decimo dal PB del 2020.

Sui 200 in gara anche gli allievi Daniele Cetrone, che con 22”75 si piazza 7° assoluto, e Alessandro Dal Pane, che esordisce sulla distanza indoor con un buon 23”95.

Da Castiglione gareggiano gli Allievi Matteo Rizzo sui 3000 (11’00”74) e nel getto del peso da 5 kg (7,98) e nel triplo la new entry Marco Rondoni, che al sesto salto atterra a 11,34.

Per l’Atletica Icel Lugo folta partecipazione sui 60 hs. Il miglior crono è quello di Anna Venieri: dopo il 9”17 in batteria corre in 9”24 nelle finali, tempo che le vale il 10° posto complessivo. 9”30 per Valentina Bianchi e 9”74 per la junior Benedetta Drago, che replica nelle finali con 9”75, a parimerito con la compagna di squadra Rebecca Scardovi.

Anna Venieri si migliora poi nel salto in lungo, dove porta il proprio PB a 5,43 agguantando il 4° posto, mentre sui 200 metri Benedetta Drago corre in 27”91 e l’allieva Agata Vecchi in 29”58.