Tag: Imola

BUONE PROVE MA NESSUN ACUTO AI CAMPIONATI ITALIANI

Dal 7 al 9 settembre lo stadio Adriatico di Pescara è stato teatro dei Campionati italiani Assoluti su pista. Nessun acuto per l’Atletica Imola che, però, ha visto Alessio Costanzi, nel disco, con la misura di 48.48, centrare il personale e il nuovo record imolese.

Alessio Costanzi nuovo primatista imolese

Alessio Pagnini, invece, a causa di problemi fisici ha chiuso 25° nei 400 (50’’24), mentre Michele Brini, vera punta di diamante della spedizione imolese, non ha preso parte alla sua gara. Infine le staffette: la 4×100 (Zinoni, Mazzanti al posto di Bilotti impegnato nel bob, Ghilardini, Cavini) si è comportata molto bene arrivando 12° (42’’32) e la 4×400 (Pagnini, Bernabei, Ghilardini e Grandi), invece, dopo aver ottenuto la qualificazione ai Campionati per pochi centesimi, ha terminato la sua gara al 15° posto (3’23’’70).

Terminata la campagna in Abruzzo, l’Atletica Imola ora sarà impegnata il 15 e 16 settembre ai Campionati regionali di società Allievi/e a Modena, con i quali si può ottenere la qualificazione alle finali nazionali in programma il 29-30 settembre (probabilmente la nostra formazione sarà nella finale Interregionale «Adriatico» di San Benedetto del Tronto). A Modena, in quell’occasione, si assegneranno anche i titoli regionali individuali Juniores e Under 23.

«ATLETICA ESTATE», GRANDE SUCCESSO PER IL 25° MEMORIAL «CLAUDIA CAVULLI»

E’ scattata ieri sera con il 25° Memorial «Claudia Cavulli» la prima edizione di «Atletica Estate», la kermesse ideata e organizzata dall’Atletica Imola sulla nuova pista dello stadio Romeo Galli e intitolata proprio alla mezzofondista della Sacmi Imola negli anni ’70. «Sono contento per l’elevata qualità di alcune gare – ha commentato il presidente Massimo Cavini – e questa serata è stata un’ottima premessa per il rilancio del meeting dopo tre anni di parziale sospensione per l’inadeguatezza della pista. Il bilancio finale è positivo anche se, quando il Cavulli si disputava ad inizio giugno, c’erano circa duecento atleti in più, ma solo perché mancava la “massa” del settore giovanile che solitamente a luglio è ferma».

Luca Malpighi

Successo quindi per una manifestazione che ha visto numerose gare di rilievo, condite anche da primati personali infranti per la gioia del pubblico accorso sulle tribune del Galli. Nell’asta maschile, considerata tra le più attese visto il cast degli atleti iscritti, la vittoria è andata all’imolese Francesco Lama (Aeronautica), che ha superato l’asticella a 5.20, eguagliando così la sua seconda misura di sempre. Altra gara clou sono stati i 1500 (assente Simone Bernardi) con il buon 6° posto al traguardo per Luca Malpighi che per pochissimi centesimi non è sceso sotto al muro dei 4’. Tra le donne, invece, terzo gradino del podio per Catia Solaroli con il tempo di 4’46’’61. Medaglia d’argento per Andrea Berti nel disco (37.77) dopo un periodo di inattività e per Rai Lovepreet nei 1000 Ragazze (3’27’’16). Sulla stessa distanza 3° posto per Asja Cilini (3’45’’46), con il bronzo che se lo sono aggiudicati anche Martina Turrini nel martello (40.72), un recuperato Andrea Mazzanti nel triplo (13.70) e Sara Morini nei 1000 Cadette (3’35’’59).

Appuntamento ora con la seconda prova delle tre in programma di «Atletica Estate», ovvero i Campionati regionali individuali Assoluti in programma sabato 7 e domenica 8 sempre allo stadio Romeo Galli.

Bronzo per Daniele Dottori ai Campionati italiani individuali Master

Daniele Dottori

Nel weekend (29 giugno-1 luglio) si sono svolti ad Arezzo i Campionati italiani individuali Master.

Grande prova del portacolori dell’Atletica Imola Sacmi Avis Daniele Dottori (1960) che nei 1500 (categoria SM55) ha chiuso con una fantastica medaglia di bronzo in 4’42’’76, sfiorando l’argento di pochi centesimi.

Sulla pista toscana era presente anche Gian Paolo Benati (classe 1968) che nei 100 metri (categoria SM50) ha corso in 13’’06, finendo al secondo posto nella sua batteria e al 23° posto finale.

FINALE REGIONALE, 5° POSTO AI CDS RAGAZZI DI BUSSETO

Sabato 9 era in programma a Busseto, in provincia di Parma, la Finale regionale dei Cds su pista categoria Ragazzi/e. L’Atletica Imola ha conquistato il 5° posto sia tra gli uomini che tra le donne, grazie all’oro e al bronzo di Arthur Laneri rispettivamente nei 60 (8’’10) e nei 60 ostacoli (9’’54) e all’argento di Lovepreet Rai nei 1000 (3’21’’83).

Massimo Cavini

«Questo risultato ci fa molto piacere – commenta il presidente Massimo Caviniperché è uno dei migliori piazzamenti del gruppo negli ultimi anni. A maggior ragione dopo il passo falso dello scorso anno quando non siamo riusciti ad accedere alla finale regionale. La nostra categoria ragazzi (12-13 anni) è sempre molto numerosa, grazie ai corsi di avviamento che ogni anno iniziano a settembre e terminano a giugno. In questa stagione, inoltre, ha visto un potenziamento dello staff tecnico (Augusto Conti, Giovanni Galassi, Marina Ravaglia, Giuseppe Sangiorgi e Fabrizio Spicciati) che ha consentito di curare con maggiore attenzione l’aspetto agonistico, oltre all’essenziale aspetto ludico/motorio».

40^ Trofeo Liberazione, a Modena vince Marta Morara. Andrea Cavini vola nei 100

 

Ieri era in calendario, come da tradizione, il 40^ Trofeo Liberazione a Modena, importante meeting assoluto su pista che ha attirato oltre 1200 atleti da tutta Italia. Molti i nostri portacolori presenti che hanno portato a casa ottimi risultati e qualche nuovo primato personale.

Marta Morara

Nel salto in alto donne successo per Marta Morara (1.75), mentre nei 100, 8° posto per Andrea Cavini che ha fermato il cronometro a 10’’84, stabilendo il nuovo personale. Nella stessa gara ottimo esordio anche per Luca Zinoni (44° in 11’’29) e Riccardo Ragazzi (74° con 11’’51). Nel salto in alto record per Pietro Ravagli che con la misura di 1.95 (5° posto finale) ha anche sfiorato lo storico primato imolese di specialità fissato a 1.98. Nei 1500, in una gara molto tattica, Riccardo Gaddoni ha chiuso, molto vicino al suo personale, al 3° posto (3’57’’51), mentre Luca Malpighi si è piazzato 11° (4’05’’30) e Filippo Bacchilega 25° (4’11’’79). Nei 400 13° Davide Bernabei (50’’10) e 40° Riccardo Dall’Olio (52’’28). I due atleti, nonostante non siano ancora in forma, sono apparsi comunque in fase di miglioramento. Nel salto con l’asta 18° Federico Ferrucci (3.60), nei 110 hs 11° Martino Filippone (16’’04) e, nel disco, 14° Marco Morini (34.29). Tra le donne, inoltre, Catia Solaroli ha conquistato l’argento nei 1500 (4’42’’42). 19° posto per Sara Ronchini nei 100 (12’’48).

Continue reading