Tag: Imola

GARE INDOOR, MICHELE BRINI E RICCARDO GADDONI GIA’ IN FORMA

Proseguono le gare per l’Atletica Imola Sacmi Avis e per più di un centinaio di atleti che, nel weekend, si sono dati appuntamento sulle piste della regione, e non solo, per affinare la condizione in vista del nuovo anno agonistico.

INDOOR. Sabato 19 e domenica 20, al Meeting di Modena, Michele Brini ha fatto registrare il miglior tempo nei 60hs. Un ottimo 8’’34 che lo pone tra i migliori in Italia nella categoria promesse, oltre a garantirgli il minimo per gli assoluti. Lo stesso Brini ha poi anche chiuso al 3° posto nel salto con l’asta, mentre Alessio Comel è arrivato 6° sia nel salto in alto (1.90) che nel salto con l’asta (4.10). In gara era presente anche Martino Filippone che, all’esordio nei 60hs Juniores, ha conquistato il 3° posto ed il minimo per i campionati italiani (8’’57 in finale e 8’52’’ in batteria). Negli stessi giorni, ad Ancona, si è corso il Meeting nazionale assoluto dove Riccardo Gaddoni ha vinto gli 800 in 1’55’’03. Nei 60 metri, invece, Andrea Cavini ha fermato il cronometro ad un poco soddisfacente 7’’09, ma ha avuto l’onore di correre in batteria con il recordman italiano dei 100 piani Filippo Tortu. Delusione, invece, per Simone Bernardi che ha terminato 7° nei 1500 (4’10’’51), in una gara comunque di scarso livello.

CROSS. Domenica 20, infine, era in calendario la 1^ prova dei Cds di Cross a Cesena dove erano impegnati 68 nostri atleti. Tra gli Allievi, finiti terzi nella classifica finale (268 punti), buon 5° posto nei 4 km per Riccardo Ghinassi (13’08’’). Gradino più basso del podio anche per le Cadette (340 punti), dove la migliore è stata Lovepreet Rai lungo i 2 km del percorso (20° in 7’54’’). Stesso risultato, infine, per le Ragazze (390 punti) in cui a brillare, nel km e mezzo, è stata Sara Folli (12° in 5’25’’).

Andrea Mazzanti campione regionale nell’Eptathlon Indoor

Con l’inizio del nuovo anno sono riprese anche le gare per l’Atletica Imola Sacmi Avis, ovviamente al coperto.

Tra sabato 12 e domenica 13, a Padova era in calendario il Campionato individuale di Prove multiple indoor. Nella gara dell’eptathlon, valida anche per l’assegnazione del titolo regionale Emilia-Romagna (come da accordi tra le due regioni) il nostro Andrea Mazzanti ha concluso 7° (4.133 punti) ma, in virtù del primo posto tra gli atleti emiliano-romagnoli, si è laureato campione regionale della specialità. Risultato ottenuto grazie ai buoni risultati conquistati nei 60 metri (7’’34), salto in lungo (6.65), peso (8.65), salto in alto (1.62), 60 ostacoli (9’’04), salto con l’asta (3.30) e 1000 metri (3’08’’58). Mazzanti, con i compagni Michele e Alberto Brini ed il nuovo acquisto Comel, tornerà in pista anche a fine mese per i Campionati italiani di Prove Multiple indoor (26-27 gennaio a Padova) e, insieme, formeranno uno squadrone al prossimo Campionato di società di Prove Multiple.
Continue reading

Festa Sociale 2018, anno positivo per l’Atletica Imola

Sabato scorso, all’interno dell’Auditorium 1919 di Sacmi, si è svolta la Festa Sociale dell’Atletica Imola, evento che come ogni anno ha celebrato la stagione sportiva appena conclusa. A fare gli onori di casa il presidente dell’Atletica Imola Massimo Cavini. «E’ stato un anno positivo in cui siamo cresciuti in quelle categorie e discipline dove magari in passato avevamo faticato». Accanto a lui il vice presidente di Sacmi Giuliano Airoli che ha portato i saluti del Consiglio di Amministrazione e ha ribadito come sia «bello vedere tanti giovani raggiungere ottimi risultati. Noi come sponsor siamo molto soddisfatti anche delle adesioni che aumentano ogni anno. Complimenti allo staff dell’Atletica Imola e a tutti i volontari». Presente anche il presidente regionale Fidal Marco Benati che, per l’occasione, ha annunciato come «la città di Imola ospiterà, il 15 e 16 giugno prossimo, la Finale Argento dei campionati italiani assoluti di società». Non poteva inoltre mancare il numero uno della Polisportiva Avis Gianfranco Marabini. «Per i ragazzi l’atletica è uno stile di vita. Vuol dire che quando abbiamo iniziato quest’avventura insieme abbiamo colto nel segno». In sala anche il presidente dell’Atletica Lugo Alessandro Tamburini, mentre non è passata inosservata l’assenza dell’Amministrazione comunale di Imola. Chiusura, infine, per Nino Villa, presidente dell’Uisp Imola-Faenza. «L’Atletica, la Sacmi e l’Avis sono delle eccellenze in campi diversi della nostra città. Gli auguro di ottenere risultati sempre migliori».

GLI ATLETI PREMIATI. Durante la serata sono stati chiamati sul palco quegli atleti, in alcuni casi anche in compagnia dei propri allenatori, che per piazzamenti, tempi o misure si sono distinti da gennaio a dicembre. Tra loro Stefano Grandi (record personale negli 800 indoor con 1’57”05), Francesco Conti (vicecampione italiano 1500 indoor in 3’54”63), Lorenzo Bilotti (partecipazione alle Olimpiadi di Pyeongchang come frenatore del bob a 4), Simone Bernardi (2° ai campionati italiani promesse indoor nei 1500 che nei 3000), Anas Hali (campione regionale cross 5 km allievi), Francesco Lupo (vicecampione italiano assoluto di 100 km in 7h13’15” e convocato per i mondiali in Croazia), Riccardo Gaddoni (personale negli 800 in 1’52”40), Lorenzo Pederzoli (personale nei 100 con 11”66), Lorenzo Polverelli (record personale nei 1500 metri con 4’15”86 e nei 2000 metri con 5’56”08), Luca Zinoni (personali nei 100 con 11”25 e 22”82 nei 200), Davide Lanzoni (personali nei 200, 400 e 800), Pietro Ravagli (record imolese nel triplo ai campionati italiani junior/promesse di  Agropoli con 14.70), Michele Brini (record imolese nel decathlon con 7.036 punti), Ismail Grirane (record personale negli 800 con un bel 1’55”03), Davide Bernabei (campione regionale promesse nei 400), Andrea Mazzanti (titolo regionale assoluto nel salto in lungo), Alex Pagnini (campione regionale assoluto nei 400), Alessio Costanzi (record imolese nel disco con 48.48), Alessandro Casini (record personale nel martello con 41.00 metri), Mattia Rondinelli (campione regionale Allievi nei 200) e Pietro Marri (record personale nel disco e nel giavellotto).

MASTER E MARATONA. Nella categoria Master belle affermazioni ai campionati italiani per il velocista Giampaolo Benati (100 e 200) e per il mezzofondista Daniele Dottori negli 800 (2’14”54) e nei 1500 (4’37”25). Nella maratona, infine, Ferdinando Dipaola, con il tempo di 2h38’56’’ stabilito a Valencia a dicembre, ha infranto il suo personale e si è laureato «maratoneta imolese più veloce» nel 2018.

NOVITA’ DI «MERCATO». Tra i cadetti più promettenti che il prossimo anno faranno parte del settore assoluto ci sono Lorenzo Morara (campione regionale Cadetti nel lancio del giavellotto), Jacopo Maccarelli (record personale nel disco), Luca Ghini (campione regionale Cadetti nell’asta). Tra i lughesi, invece, che passeranno negli Allievi dell’Atletica Imola ci sono il velocista Pietro Carnevali, il martellista e velocista Marco Fabbroni (campione regionale Cadetti nel martello), il discobolo Alexander Geminiani (campione regionale Cadetti), i mezzofondisti Riccardo Ghinassi e Davide Lanconelli, Lorenzo Guerrini e il velocista Alessandro Tognin. Tra le new entry, invece, il multiplista Alessio Comel.

LUTTI. Per concludere, il 2018 è stato anche un anno di lutti in casa Atletica Imola. A marzo è scomparso Celso Mongardi, unico atleta imolese ad aver vinto i campionati italiani Assoluti di decathlon nel 1952, mentre ad aprile è deceduto, a causa di un incidente stradale in moto, il giovane pesista Enea Rossi.

L’ATLETICA IMOLA BRILLA AL TROFEO DELLE PROVINCE

Domenica 14 si è disputato, a Cesena, il Trofeo delle Province, manifestazione riservata alle rappresentative provinciali Ragazzi e Cadetti dell’Emilia-Romagna che ha chiuso di fatto l’attività su pista 2018. A trionfare è stata la provincia di Bologna (con 234 punti davanti a Reggio Emilia e Ravenna) nella cui selezione erano presenti anche tre nostri atleti. Arthur Laneri ha conquistato l’oro nei 60 ostacoli Ragazzi (9’’25), Lorenzo Morara (NELLA FOTO) l’argento nel giavellotto Cadetti (34.71) e, infine, Emanuele Bagnari si è piazzato terzo nel vortex Ragazzi (47.88).

APPUNTAMENTO CON LA STORIA PER IL 50° GIRO DEI TRE MONTI

Sportivamente parlando il 1968 fu l’anno delle Olimpiadi di Città del Messico, dei Giochi invernali di Grenoble, Nino Benvenuti tornò sul tetto del mondo nei pesi medi di pugilato e Vittorio Adorni a Imola conquistò la maglia iridata nel ciclismo. Abbozzare un paragone con questi avvenimenti forse è troppo, ma proprio su quello stesso percorso tanto caro a tutti gli appassionati delle due ruote nacque il Giro dei Tre Monti che proprio quest’anno taglia il traguardo prestigioso dei 50 anni.

La corsa regionale, organizzata dall’Atletica Imola Sacmi Avis in collaborazione con la Lega Coop di Imola e il patrocinio del Comune di Imola, è in programma domenica 21 ottobre con il consueto ritrovo alle 7.30 presso l’autodromo Enzo e Dino Ferrari, mentre la partenza è prevista alle 9.30. L’evento è composto dalla gara competitiva di 15,3 km, dalla camminata sulla stessa distanza e, infine, dalla passeggiata di 5 km. Al termine premi per i migliori classificati assoluti e per i top runner di ogni categoria, oltre ad un riconoscimento per le società più numerose. A tutti gli altri sarà consegnato il classico pacco gara, mentre i non competitivi riceveranno la t-shirt omaggio. Una novità di questa edizione riguarda il mondo dell’atletica giovanile con l’introduzione della 19a prova delle «Promesse di Romagna» che andrà in scena all’interno del circuito, nella zona del box numero 15. (per tutte le informazioni www.girodeitremonti.it)