Tutti in pista a Modena per il «Trofeo Liberazione»

Tutti gli occhi dell’atletica saranno domani a Modena per la 41^ edizione del «Trofeo Liberazione», importante meeting su pista che vedrà l’esordio anche degli atleti più forti nel panorama nazionale. «L’evento è in calendario a poche settimane dai Campionati di società – ha commentato Massimo Cavini, presidente dell’Atletica Imola Sacmi Avis -, appuntamento quest’anno ancora più importante per noi perché la finale Argento sarà al Romeo Galli (15-16 giugno) e dobbiamo fare di tutto per essere tra i partecipanti. I test in allenamento in vista di domani sono molto positivi, ma le gare sono tutta un’altra cosa».

Tra gli atleti al via anche 37 imolesi. I più attesi saranno Andrea Cavini (nei 100 ma correrà anche i 400 metri), Enrico Ghilardini (400), Simone Bernardi e Riccardo Gaddoni (entrambi nei 3000) e Pietro Ravagli (salto in alto). Una menzione particolare per Francesco Conti che si rimetterà un pettorale dopo un anno e si cimenterà nei 400. Per lui nessun tempo di accredito, perché nel 2018 e in questa prima parte di 2019 non ha mai gareggiato a causa di un infortunio.

Lascia un commento

Your email address will not be published.