Categoria: Pista

Meeting Allievi e Cadetti a Modena e Ferrara

Il primo weekend di maggio per le categorie giovanili dell’atletica regionale è da sempre sinonimo dei Campionati Regionali di staffette; quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, non è stato ritenuto opportuno organizzare questa manifestazione, ma tra Modena e Ferrara sono andati in scena due meeting validi per i C.d.S., rispettivamente per Allievi e Cadetti. Ricordiamo che nel 2021 non ci saranno i C.d.S. “tradizionali”, ma i punteggi potranno essere calcolati in base a tutte le gare effettuate entro l’11 luglio. Continua a leggere

Risultati del weekend 24-25 aprile: ottimi risultati in tutte le specialità

Weekend di gare per l’Atletica Imola Sacmi Avis: nel tradizionale fine settimana che dà inizio ufficialmente alla stagione in pista, molti atleti hanno portato a casa ottimi risultati tra Piacenza (Meeting Primaverile), a San Marino, nella riunione che comprendeva in Campionati Nazionali, e a Modena al tradizionale Trofeo Liberazione. Continua a leggere

Cilini bronzo al Trofeo Nazionale di Marcia Cadetti. Scardovi sfiora il personale nell’eptathlon

Cilini bronzo al Trofeo Nazionale di Marcia Cadetti. Scardovi sfiora il personale nell’eptathlon

Sono le donne a trascinare Scami Avis e Icel Lugo nelle numerose manifestazioni sportive dislocate sul territorio regionale. E non solo.

A Bergamo, al Trofeo Nazionale di Marcia, Asja Cilini conquista il 3° posto sui 3 km Cadette con l’ottimo crono di 16’09”, che si avvicina al personale stabilito lo scorso anno. Molto bene anche la sua compagna Sara Ragazzini, 17^ in 18’29”, a soli due secondi dal PB.

A livello regionale a Faenza, in occasione dei Campionati di Società di Prove Multiple Assoluti, a salire sul gradino più alto della classifica femminile è l’Atletica Icel Lugo, con quattro atlete presenti nelle prime cinque. Titolo regionale assoluto e promesse per Rebecca Scardovi, che con 4638 punti si avvicina nuovamente al personale (4660 nel 2019 a Bressanone) e migliora il personale nel salto in alto (1,62). Seguono, nel giro di una manciata di punti, al 3° posto Sofia Zanotti (3982), ancora alle prese con qualche problema fisico, Stefania Di Cuonzo (3949), new entry della formazione lughese e Greta Carnevali (3935), rispettivamente 2^ e 3^ tra le promesse.

Per la categoria Cadetti ci spostiamo a Sasso Marconi, dove si disputano le gare individuali provinciali. Sui 300 piani fanno segnare buoni risultati Riccardo Nataloni, che ottiene il 2° posto in 41”4, e la compagna di allenamento Giada Martelli, 8^ con 47”3.

Per i Campionati Regionali Individuali Assoluti di 10000 su pista era in gara anche la Promessa del mezzofondo imolese Riccardo Gaddoni.

Nel settore master, sempre di scena all’impianto “La Graziola” di Faenza, Nadiya Chubak (SF45) vince la gara dai 1500m in 5’15”, Gian Paolo Benati (SM50) è invece terzo sui 100 metri (13”93 per lui).

 

Personali e ricco medagliere nel primo weekend outdoor

Si apre la stagione outdoor. Nel rispetto delle norme “anti-covid” dettate da Coni e Federazione, il weekend del 10 e 11 aprile ha visto scendere in pista una numerosa compagine di atleti e atlete della Sacmi Avis (e dell’Icel Lugo) desiderosi di mettersi alla prova.

16 ori, 8 argenti e 5 bronzi, questo il bottino portato a casa dalle tre le sedi dove si sono disputate gare spurie, vale a dire distanze non olimpiche.

Modena.

Al Trofeo Casa Modena sabato spiccano i record personali dei lanciatori: nel disco, Alexander Geminiani è argento Junior con 38,37 m, mentre l’Allievo Vittorio Ragazzini fa segnare 35,59. Personale anche per Ilaria Rubbi nel peso Allieve con 11,50.

Sui 150, tra le donne buona prova per Valentina Bonetti (19”35) e Alice Santi (19”74), al maschile le prestazioni migliori sono di Gianni Bonetti, che corre in 16”79 e Lorenzo Pederzoli (17”32), impegnato anche sui 500 (1’08”34). Qui chiude al 1° posto tra gli Allievi Mattia Turchi con un ottimo 1’07”68.

Oro nella stessa categoria anche per la sua compagna di allenamento Sara Rai con 1’19”91, seguita da Silvia Bovolenta con 1’20”09. Nell’asta Federico Ferrucci torna a toccare quota 4 metri.

 

 

Misano.

Buone prove nella stessa giornata anche a Misano al Trofeo Primavera. Oro sui 2000 per Riccardo Ghinassi (5’39”55) e Maria Celesta Veroli (7’08”17), sui 150 per Denis Libofsha (16”30) e Sofia Zanotti (18”92). Sulla breve distanza, bronzo per Mattia Rondinelli (16”68) e Chiara Giovannini (19”13).

Cesena.

Domenica a Cesena al Trofeo Jingold sono ancora i lanciatori a trascinare il medagliere. Oro e personal best per Andrea Fagliarone nel martello Assoluti 51,88, stessa soddisfazione doppia nella categoria Allievi per Vittorio Ragazzini che lancia a 46,13, seguito sul podio dal compagno di squadra Nicola Donati con 45,11. Oro e personale sempre nel martello, tra le Allieve, anche per Elena Ghini 42,82 e argento per Giorgia Strazzari (41,06). Nel giavellotto argento per Lorenzo Morara con 52,25. Tra i velocisti conquista l’oro Denis Libofsha sugli 80 (9”04), mentre sui 300 ritornano in pista anche gli esperti lughesi Davide Bernabei (oro) e Ismail Grirane. Nel mezzofondo, raddoppiano la distanza corsa il giorno precedente Mattia Turchi e Jacopo Torri, entrambi al personale sui 1000 rispettivamente con 2’36”89 e 2’50”. Doppio impegno anche per l’Allieva Sara Rai che corre in 3’10”45. Da segnalare anche l’ottima prestazione sui 3000 della Master 45 Nadiya Chubak, con 10’42”03.

Prossimi appuntamenti.

Domenica 18 sarà la volta dei 10.000 in pista a Rubiera, dove sarà impegnato Riccardo Gaddoni. Le marciatrici Cadette Asja Cilini e Sara Ragazzini saranno invece impegnate in un meeting interregionale, mentre altri cadetti gareggeranno a Sasso Marconi al Meeting provinciale valido per la classifica del Campionato di Società di categoria.

 

Festa del Cross: medaglia d’argento per la staffetta assoluta imolese

Sabato 13 e domenica 14 marzo si è svolta, nel parco di Villa Montalvo a Campi Bisenzio (FI) la Festa del Cross, manifestazione valida per i Campionati Italiani di corsa campestre sia a livello individuale che di società, in un percorso inizialmente veloce, ma con un terreno duro, con qualche buca e due importanti salite e discese nella parte centrale che avrebbero messo in difficoltà chi non avesse dosato a dovere le energie.

La prima gara della giornata sono le staffette 4×2 chilometri assoluti, che devono per regolamento essere composte almeno da un atleta della categoria allievi, poi uno junior, una promessa e un senior; al femminile per l’Atletica Lugo parte molto bene la giovanissima Lovepreet Rai, atleta avvezza alle gare più corte (1’02’’ nei 400 e 2’25’’ negli 800 nella sua prima stagione indoor) ma che grazie al suo passo frequente riesce a recuperare molte posizioni nelle salite, terminando la sua frazione al terzo posto; la seconda frazionista, Maria Celeste Veroli, mantiene la posizione correndo la migliore frazione della squadra, mentre ne perdono qualcuna Erika Bolognesi e Giorgia Bacchilega. Le ragazze si piazzano complessivamente al sesto posto, un risultato che neanche i tecnici Claudio Visani e Vittorio Ercolani si aspettavano: “Le ragazze si sono comportate egregiamente, il nostro obiettivo era rimanere tra le prime dieci posizioni e lo abbiamo raggiunto; è stato un peccato in questi ultimi giorni non esserci potuti allenare al campo sportivo, ma in questo periodo ci dobbiamo adattare tutti”.

La gara più rosea del weekend è la successiva: la staffetta 4×2 chilometri maschile non nascondeva le proprie ambizioni da podio, grazie a una formazione senza veri e propri atleti di punta ma con un livello complessivo abbastanza alto. Il primo staffettista è l’allievo Mattia Turchi, il meno portato per le corse campestri ma che nelle distanze brevi si fa valere e riesce a combattere contro avversari molto più quotati, finendo la propria frazione intorno alla sesta posizione. In seconda frazione si vede la grande rimonta dello junior Riccardo Ghinassi: il recordman imolese allievi dei 1500 riesce prima di tutto a recuperare il gruppo di testa e poi a sprintare per il primo posto nella parte finale. Riccardo Gaddoni parte così in testa, ma una partenza prudente gli fa perdere due posizioni nella parte centrale del percorso, nonostante con un buon finale riesca a colmare parzialmente il gap. È il turno quindi di Luis Ricciardi: l’atleta imolese non può nulla per recuperare la testa, in quanto l’ultimo frazionista è un atleta da meno di 14’ sui 5000 che amministra facilmente il vantaggio, ma si avvicina sempre più al secondo posto fino a compiere il sorpasso a un chilometro dal termine. L’argento è la prima medaglia a un campionato italiano vinta da ognuno dei componenti della squadra, e la prima portata a casa dal gruppo del mezzofondo da febbraio 2020, dal terzo posto di Francesco Conti agli Assoluti indoor.

Domenica un temporale con annessa grandine si abbatte durante la conclusione della gara di 10km maschile, dominata dal campione del mondo di mezza maratona Jacob Kiplimo (in gara soltanto per i CdS). La gara successiva è quella della categoria juniores uomini, che vede in partenza anche Riccardo Ghinassi come individuale. La partenza è ritardata di 15’ per evitare la grandine, e in mezzo al diluvio Riccardo parte in testa per evitare le insidie di un terreno argilloso che si è velocemente allagato sotto una pioggia incessante. Riccardo resiste a tutti gli attacchi degli avversari rimanendo nelle retrovie del gruppo nonostante molti componenti si staccassero progressivamente e porta a casa un ottimo nono posto, a soltanto venti secondi dal podio e al primo posto tra gli atleti della nostra regione.

I C.d.S. Allieve sono stati l’ultima gara. L’Atletica Lugo schierava Lovepreet Rai, reduce dalla staffetta, Giulia Conti e Serena Plazzi. Questa gara è stata in gran parte risparmiata dalla pioggia, ma l’avversità principale era il terreno, distrutto dalla pioggia, dalla grandine e dal passaggio degli atleti precedenti. In condizioni “quasi ideali” dove le scivolate erano all’ordine del giorno e molte atlete sono state vittima di cadute le ragazze lughesi si piazzano al 44°, 140° e 142° posto portando a casa un buon 28° posto ai campionati di società e soprattutto una giornata divertente e, per Conti e Plazzi, la prima partecipazione a una manifestazione di questo spessore.

Da menzionare inoltre, sempre per l’Atletica Lugo, il cadetto Simone Bandini, in gara nei 3km cadetti con i colori della rappresentativa regionale piazzandosi al 64° posto nonostante una caduta e contribuendo al quarto posto della squadra nella classifica cadetti.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL: FACEBOOK e INSTAGRAM