Categoria: Allievi

Palmonari, Cetrone e Benazzi: scintille al Brixia Meeting

Palmonari, Cetrone e Benazzi fanno scintille al Brixia Meeting

Si è svolto nel weekend del 25 e 26 maggio il Brixia Meeting, l’appuntamento internazionale europeo dedicato alle rappresentative per regioni della categoria Allievi e Allieve.

Sono stati in tre, da Imola, Lugo e Ravenna, a indossare la maglia della rappresentativa regionale dell’Emilia Romagna.Beatrice Palmonari, Allieva imolese al primo anno di categoria tesserata ora in virtù del gemellaggio per l’Atletica Lugo; Daniele Cetrone, lughese che viceversa gareggia con i colori della Sacmi Avis; e Alessandro Benazzi, new entry dall’Academy Ravenna.
La giornata di domenica si apre con la marcia: sui 5 km Beatrice Palmonari, allenata da Augusto Conti e Patrice Terranova, sigla il nuovo personale di 24’01″00 e conquista il 2° posto dietro a Serena Di Fabio.
Daniele Cetrone, velocista seguito da Claudio Visani, corre i 200 metri in 22″19 andando molto vicino al PB e piazzandosi anche lui al 2° posto.
Nel triplo Alessandro Benazzi, figlio d’arte del coach Davide, infila due nulli e poi dà una prova di carattere eguagliando al terzo tentativo il personale di 13,61.

Piazzamenti e punteggi importanti portati dai nostri atleti. Nel complesso, per l’Emilia Romagna arriva uno storico risultato al Brixia Meeting: in classifica combinata maschile e femminile l’Emilia Romagna arriva 2^ dietro la Lombardia!
Le foto sono di Barbara Valdifiori, pubblicate sulla pagina social Fidal Emilia Romagna.

CdS Allievi, minimo per la 4×400, bene Cetrone, Benazzi, Nataloni, al femminile Palmonari e Musto

CdS Allievi, Castelfranco 18-19 maggio

Sabato 18 e domenica 19 maggio sono in scena a Castelfranco Emilia di Campionati di Società Allievi e Allieve. Per guadagnarsi lo standard di qualificazione alle finali nazionali, Allievi e Allieve di Imola e Lugo (senza dimenticare la compagine di Castiglione) devono coprire in questi due giorni diverse specialità del programma tecnico, da cui verranno acquisiti i punteggi. Ci sarà tempo poi fino al 7 luglio per migliorare le prestazioni.

Nella giornata di sabato c’è sicuramente da segnalare l’ottimo salto di Alessandro Benazzi che vince il salto triplo con 13,61, migliorandosi di 20 cm. Dalla pedana vola poi sui blocchi della 4×100, punteggio fondamentale per la qualifica alla finale nazionale. Sono infatti due le formazioni schierate dalla Sacmi Avis: quella di Chris Garsone, Luca Martelli, Daniel Di Mario e Daniele Cetrone chiude in 45”58, l’altra con Alessandro Benazzi, Antonio Pio Dettoli, Luca Ciarrocchi e Filippo Venieri ferma il crono a 46”32.

Altro ottimo risultato da segnalare è quello di Daniele Cetrone, che migliora il proprio primato personale sui 100 metri: corre in 11”07 e giunge 5° a parimerito con il 6°. Sulla stessa distanza bene anche Antonio Pio Dettoli che in 11”57 straccia il suo vecchio PB. 11”89 per Alessandro Tampellini, 11”96 per Luca Ciarrocchi, Daniel Di Mario corre in 12”08.

Luca Martelli, reduce dall’ottimo esordio nel Decathlon dello scorso weekend, lima qualcosa al PB sui 110, fermando il crono a 16”56. Sui 2000 siepi altro personale, Riccardo Nataloni infatti si migliora con 6’39”95. Sui 1500, 4’36”62 per il lughese Matteo Baruzzi.

Salti. Nell’asta si conferma Chris Garsone con 2,60, insieme a lui Filippo Venieri che oltrepassa quota 2,40.

Lanci. Nel giavellotto 38,46 per Alessandro Tampellini, 24,75 per Andrea Marri che copre anche il disco con 22,60.

 

Al femminile spiccano alcuni risultati.

Vittoria netta e pulita sui 5 km di marcia per Beatrice Palmonari, che anche questa volta migliora il proprio record personale abbassandolo a 24’05”80.

La medaglia d’argento arriva per una bravissima Rebecca Musto che sui 2000 siepi conquista il pass per i Campionati Italiani di categoria con 8’00”07 (8’10”00 lo standard).

Completa il tris delle medaglie il bronzo nei 1500 di Viola Di Renzo, che chiude in 5’10”93; dietro di lei la compagna di allenamento Letizia Mengozzi con 5’14”44; sulla stessa distanza 5’33”13 per Greta Galeati che migliora nettamente il personale.

Passando a distanze più brevi, sui 400 metri è 8^ Giada Martelli con 1’03”25, 12^ Linda Zardi in 1’04”36; 1’09”89 per Giorgia Budini.

Sui 100 metri, il miglior risultato è quello dell’atleta di Castiglione Sara Cervella, che ferma il crono a 13”90 migliorando nettamente il proprio PB. Seguono con 14”02 Valentina Lauteri e con 14”07 Noemi Ravaioli; 14”17 per Maria Francesca Bernardi, 14”76 per Federica Martini, 15”08 per Giulia Impallaria e 15”28 per Giulia Fabbri.

Gara sfortunata per Letizia Astara che conclude comunque i 100 hs coprendo la specialità ai fini della classifica di società. Nei salti, la giornata di sabato vede l’ 1,40 nell’alto di Noemi Ravaioli e il 9,91 nel triplo di Francesca Ravagli. Nel settore lanci tocca al peso e al martello, coperti rispettivamente da Kerene Makundu Mamba con 7,98 ed Emma Cervellati che con 33,49 si piazza al 5° posto.

La staffetta 4×100 “A” dell’Atletica Lugo è 11^ con il tempo di 53”77 (Ravagli, Lauteri, Zardi, Mondini), squalificata invece la formazione composta da Cervella, Budini, Bernardi, Impallaria.

 

Domenica

La seconda giornata dei CdS Allievi vede ottimi risultati firmati dai portacolori della Sacmi Avis.

Si apre con il muro abbattuto da Riccardo Nataloni che sui 400 hs toglie due secondi e mezzo al PB e chiude in 59”54, a soli 4 centesimi dal minimo di categoria.

Sui 200 metri uno strepitoso Daniele Cetrone abbatte un altro muro correndo in 21”98 e conquistandosi il 2° posto dietro a Fabrizio Caporusso (Libertas Forlì). Sui 200 personale anche per Luca Martelli con 23”47 e, a brevissima distanza, per Antonio Pio Dettoli che si migliora nettamente con 23”51.

Settore salti. Nel lungo Alessandro Benazzi vola per la prima volta oltre i 6 metri, atterrando a 6,21, misura che gli vale il 6° posto; bene anche Gabriele Guerrini che con 5,81 non va distante dal PB. Nell’alto 1,73 per Filippo Venieri e 1,70 Nicola Bertoni, con annesso PB.

Completano la seconda giornata di gare i risultati di Matteo Baruzzi che corre i 3000 in 10’45”57 e il getto del peso di Andrea Tonelli, con la misura di 10,79.

A fine giornata arriva la ciliegina sulla torta: la 4×400 composta da Luca Ciarrocchi, Riccardo Nataloni, Alessandro Tampellini e Marco Rondoni corre in 3’35”04 e ottiene il minimo per i Campionati Italiani Individuali Allievi di Molfetta!

 

Allieve

Vittoria negli 800 per Giada Martelli con il tempo di 2’19”71; sulla stessa distanza, bene anche la sua compagna di allenamento Letizia Mengozzi, che chiude in 2’24”94: per entrambe il weekend segna l’esordio outdoor dopo alcuni problemi fisici.

Sui 200 metri il risultato migliore è il 27”27 di Lucilla Mondini; segue poi il 29”31 di Sara Cervella. 30”56 e 30”57 rispettivamente per Giada Fedele e Giorgia Budini, infine 31”53 per Giulia Impallaria.

Nei 400 ostacoli 1’10”90 per Agata Vecchi, mentre chiude il ventaglio delle gare di corsa il 3000 di Viola Di Renzo, che chiude in 11’09”71.

Nel salto in lungo, 4,31 per Letizia Astara e 3,89 per Rosela Kuqi. Infine la 4×400 composta da Agata Vecchi, Letizia Mengozzi, Linda Zardi, Giada Martelli corre in 4’17”40.

 

Decathlon, Mazzanti inarrestabile trascina l’Atletica Imola. Titolo anche per Zaccarini, Allievi secondi

Decathlon, Mazzanti inarrestabile trascina l’Atletica Imola. Vittoria anche per Zaccarini

Splendidi risultati dai CdS di Multiple!

Mazzanti vince, sbanca i propri PB e trascina i decatleti che vincono il titolo di Società: primo Enea Zaccarini tra gli Juniores con tanti PB e minimo per i Campionati Italiani di categoria, Allievi al 2° posto in classifica Cds (a soli 5 punti dai primi…) grazie a Alessandro Tampellini, Luca Martelli e Chris Garsone tutti al primato personale!

È un weekend davvero ricco di soddisfazioni quello di sabato 11 e domenica 12 maggio a Modena, dove si sono svolti i Campionati Regionali di Società di Prove Multiple, recupero dell’appuntamento previsto per inizio mese e rinviato a causa del maltempo. Condizioni ideali quelle che hanno fatto da cornice alle dieci fatiche di Andrea Mazzanti, tecnico e portacolori degli Assoluti della Sacmi Avis, di Enea Zaccarini, Junior al primo anno di categoria, e degli Allievi Alessandro Tampellini, Luca Martelli e Chris Garsone. Ma andiamo con ordine.

Decathlon, giorno 1.

Andrea Mazzanti colleziona, è il caso di dirlo, un record personale dietro l’altro. Comincia il sabato migliorandosi sui 100 con l’ottimo crono di 11”08 che vale 843 punti. Non male come partenza. Si prosegue poi con 6,73 di salto in lungo, 9,93 di getto del peso e 1,69 di alto che ormai per il tecnico-atleta sono un riscaldamento. Dopo i 7 metri di personale ottenuti nel lungo la scorsa estate, non senza aver corso prima un 400 hs, Mazzanti ormai più gareggia meglio è. Così a chiusura della prima giornata di gare vince i 400 in 49”95: un tempo che ipoteca la sua presenza nella 4×400 (oltre che nella 4×100) con il terzo crono, dietro a Conti e Turchi e scavalcando Ferrucci, al quale è lanciata la sfida. Ma ora lasciamolo riposare e andiamo a seguire i giovani sfidanti.

Sì, perché Enea Zaccarini sente sicuramente l’adrenalina della sfida con il suo coach e non è da meno.

Enea infatti si migliora in tutte le specialità: con 11”51 abbassa di quasi mezzo secondo il PB sui 100 metri, dove ottiene il suo miglior punteggio (750); si migliora con le misure di 5,75 nel salto in lungo; 10,72 nel peso da 6 kg; 1,84 nell’alto, dove aggiunge un paio di centimetri; personale anche sui 400 metri con il buon crono di 51”53.

Decathlon, giorno due.

A una settimana di distanza dal personale (15”21) stabilito sempre a Modena, in occasione dei CdS di specialità, Mazzanti apre le gare della domenica con un buon 15”43 sui 110 hs. Manda poi il disco a 28,64 metri, svalica quota 2,80 nell’asta e il giavellotto atterra a 30,49 metri. Dopo aver scaldato i motori, la ciliegina sulla torta arriva sui 1500: 4’55”68 e il muro è finalmente sfondato. La somma di tutte queste gare è un numero che inizia a essere alto: 5863 punti pesanti che valgono il titolo regionale.

Nel frattempo Zaccarini, junior al primo anno, esordisce con gli attrezzi della categoria in diverse discipline: si porta così a casa 16”46 sui 110 hs (h 100), 22,59 nel disco (1,750 kg), 33,09 nel giavellotto (800 gr), oltre al 3,10 nel salto con l’asta. Non può non coronare la giornata con il personale sui 1500 metri, che chiude in 4’40”67. Suggella così il titolo regionale Juniores nel Decathlon e, con 5621 punti, conquista il minimo per i Campionati Italiani di categoria.

L’Atletica Imola Sacmi Avis si porta così a casa, grazie a Mazzanti e Zaccarini, il titolo regionale di Società di Multiple.

Allievi.

Sono tre i portacolori della Sacmi Avis: l’unione fa la forza e loro vanno a conquistarsi il secondo gradino del podio di società, a soli 5 punti dal titolo…

E un’altra manciata di punti, 12 per l’esattezza, separa dal bronzo individuale il castiglionese Alessandro Tampellini, che si porta però a casa un netto record personale, aggiungendo circa 500 punti ai risultati dello scorso anno. Da segnalare i risultati ottenuti nel giavellotto, con 43,14 metri e sui 1500, corsi in 4’55”40, oltre ad altri personali migliorati sui 100 metri (12”05), sui 400 metri (56”29), nell’alto (1,60) nell’asta (2,20), nel peso (10,47), nel disco (29,90).

Altra “roccia” è Luca Martelli, che fino a una settimana fa aveva disputato solo gare di corsa, “recuperato” in extremis. Al netto delle specialità all’esordio, Luca si migliora sui 110 ostacoli, dove ferma il crono a 17”82. Ottiene buoni risultati anche sui 100 metri (11”79), sui 400 (54”26), nell’asta (2,40 all’esordio) e chiude correndo il 1500 in 4’56”67, non male per un velocista.

Completa il terzetto l’allievo ormai esperto di multiple Chris Garsone. Chris apre le sue dieci fatiche migliorandosi sui 100 metri (12”61), nel lungo (5,26) e nel peso (8,30); sui 400 lima qualche centesimo al PB. Nella seconda giornata si migliora sui 110 hs (18”70), nel giavellotto (17,55) e nei 1500 (5’42”97). Nel complesso, aggiunge oltre 400 punti al proprio personale nel Decathlon!

 

 

San Marino 27 aprile: PB nel lungo, trascina il gruppo di Castiglione

San Marino 27 aprile: PB nel lungo, trascina il gruppo di Castiglione

Il gruppo di Castiglione guida i portacolori imolesi al Trofeo Titano di San Marino, sabato 27 aprile. Dalla pedana del lungo arriva un triplete di record personali tra gli Allievi: 4.99 per Nicolas Ghinea, 4.93 per Alessandro Damiani e, dulcis in fundo, un bellissimo 5,85 per Marco Rondoni. Quest’ultimo si porta a casa anche il PB sui 100 con 12”05, seguito a un centesimo da un altro allievo, Alessandro Tampellini. Salendo di categoria, lo Junior Michele Beggio corre un buon 100 metri in 11”36, ma è dell’atleta più esperto il miglior crono sulla distanza: 11”27 per Andrea Mazzanti.

Nei 400, lo Junior Luca Ronconi esordisce outdoor in 52”88, a mezzo secondo dal PB.

Per l’Icel Lugo, Sara Cervella migliora il proprio PB nei 400 fermando il crono a 1’08”12.

Tra i master, Angelo Cervellera atterra a 5,73 nel lungo.

 

Modena, Liberazione: ottimi esordi tra personali centrati e sfiorati

Modena, Trofeo Liberazione

Si apre la stagione ufficiale con i 100 metri: 11″22 per Simone Ferrari e 11″32 per l’allievo Daniele Cetrone: entrambi sfiorano il miglioramento del proprio record personale, rispettivamente di meno di un decimo e 4 centesimi. Nei 100 metri scendono in pista anche Matteo Rosadi (11”60), Luca Ciarrocchi (12”33), Daniel Sabatin DI Mario (12”60), Mattia Franceschini (13”03).

Sui 400 metri, Federico Ferrucci corre in 50″19, togliendo più di un secondo dal suo PB. 51″38 per Alessandro Bacci e 51″79 per il lughese Leonardo Lodolini che si migliora di quasi mezzo secondo. Sempre tra i lughesi, personali anche per lo junior Davide Venieri, che chiude in 52”22, e per Francesco Venieri (categoria Promesse) con 53”27. Tra gli Allievi, 54”69 per Marco Rondoni, 55”39 per Riccardo Nataloni, a ridosso del PB. Infine, 57”15 per Jacopo Torri.

Sui 1500 Riccardo Gaddoni chiude al quarto posto, primo tra gli atleti della regione, con il suo miglior esordio stagionale sulla distanza (3’54″41). Al 6° posto, non troppo distante dal PB, il lughese Riccardo Ghinassi in 3’57″09. 7° Mattia Turchi, che di ritorno dal ritiro sudafricano vince la seconda serie e con 3’58″41 sgretola il suo PB. 4’23”40 per un Riccardo Dall’Osso fuori forma, 4’37”38 per Samuele Grillini, 4’44”71 per il lughese Matteo Baruzzi e 4’58”12 per il portacolori di Castiglione Matteo Rizzo.

La giornata del 25 aprile vede il superamento di un altro longevo PB, sgretolato dopo cinque anni da Andrea Mazzanti che corre i 110 hs in 15″63, vincendo la seconda serie. Nella stessa specialità, ma con gli ostacoli ad altezza 91 per la categoria Allievi, 16”61 per Luca Martelli.

Altro risultato importante in vista dei punteggi per il CdS Allievi arriva nel salto in alto grazie a Filippo Venieri: al primo anno di categoria, non si fa intimorire e all’esordio outdoor in una gara di buon livello alza l’asticella del suo primato personale a 1,70.

Nel salto in lungo, 5,94 per Gabriele Ricci, 5,64 per Gabriele Guerrini e 4,87 per Nicolas Ghinea. Nel getto del peso, 8,20 metri per Giovanni Cavolini.

Al femminile, segnaliamo i risultati di Anna Venieri sui 100 hs (15″11) e Matilde Martinelli nel triplo (10,72). Nella stessa specialità, 10,21 per Chiara Baldi.

In gara anche Guia Fattorini (13”15), Lucilla Mondini (13”74), Sara Cervella (14”30) Maria Francesca Bernardi (14”55), Allegra Leonardi (15”14) sui 100 metri. Sui 400, invece, 1’05”99per l’Allieva Agata Vecchi, 1’07”54 per Emma Stanziani, 1’08”26 per Elisa Foschi, 1’08”71 per Carolina Gardelli e 1’10”89 per Giorgia Budini.

1500 metri: 5’11”95 per Nadiya Chubak (SF45), 5’24”82 per Rebecca Musto, all’esordio sulla distanza; 5’45”24 per Giulia Conti, 5’52”83 per Serena Plazzi, 6’05”96 per Lina Monteruccioli.

Sui 100 hs Allieve, 22”59 per Letizia Astara.