Category: Promesse

Ai tricolori Promesse di Rieti Riccardo Gaddoni ha «limato» il suo personale nei 1500

Dal 7 al 9 giugno, a Rieti, erano in programma i Campionati italiani individuali Juniores e Promesse. Tra questi ultimi, nei 1500, 6° posto per Riccardo Gaddoni che, con il tempo di 3’54’’57 ha «limato» il suo personale sulla distanza. Enrico Ghilardini, invece, ha sfiorato la finale sia nei 200 (21’’97) che nei 400 (48’’51), ma è proprio nel giro di pista dove si è migliorato di qualche centesimo.

Calendario gare, i principali appuntamenti del weekend

Tempo di gare anche in questo weekend per gli atleti dell’Atletica Imola Sacmi Avis. Da oggi, venerdì 7 a domenica 9 giugno, a Rieti, sono in programma i Campionati italiani individuali Juniores e Promesse. Iscritti, nella categoria Promesse, Riccardo Gaddoni (1500) ed Enrico Ghilardini (200 e 400), mentre tra gli Juniores ci saranno Anas Hali (5000), Martino Filippone (110 hs) e Pietro Ravagli (salto triplo).

Domenica 9 giugno, infine, è in calendario anche la finale regionale Cds Ragazzi/e. A Faenza saranno al via diversi nostri portacolori che si cimenteranno nei 60 metri (Alberto Bonzi, Alessandro Senese, Martina Assirelli e Viola Zuffi), nei 1000 (Alessandro Cammarota, Lorenzo Pasotti, Sara Folli e Giada Martelli), nei 60 hs (Federico Balducci, Filippo Palladini, Carolina Martelli ed Emma Tassinari), nel salto in alto (Nicolò Cuccu, Chris Garsone, Beatrice Franzoni e Giulia Manganelli), nel salto in lungo (Federico Balducci, Filippo Palladini, Francesca Drazzi ed Emma Silvestre), nel peso (Nicolò Cuccu, Federico Fadda, Sara Ragazzini e Maddalena Zappi), nel vortex (Alessandro Merlini, Lorenzo Pasotti, Victoria Betti e Federica Martini) e nella 2 km di marcia (Asja Cilini ed Alice Visani).

 

I risultati dei Campionati regionali individuali di Cross (e 3^ prova dei Cds Assoluto) a Correggio

Domenica 24 febbraio, inoltre, in provincia di Reggio Emilia, si sono corsi i Campionati regionali individuali di Cross, validi anche come 3^ prova dei Cds Assoluto. Tra i 55 nostri atleti in gara il migliore è stato Luca Malpighi che, nella categoria Senior/Promesse (3km) ha chiuso al 3° posto in 9’28’’. Poco dietro di lui Riccardo Gaddoni (6° con 9’50’’). Tra gli Allievi (5 km), invece, 7° Riccardo Ghinassi (18’43’’), mentre tra gli Juniores (8 km) 6° Filippo Bacchilega (28’30’’), 7° Michele Vanzetto (28’49’’) e 9° Mattia Palma (29’45’’). Tra i Master (4 km nei Sm55 e oltre) Daniele Dottori ha conquistato il 5° posto, correndo in 15’23’’. A livello di squadra, invece, dopo la 3^ prova di società le Cadette sono scivolate indietro di una posizione (4° posto), stesso piazzamento confermato dalle Ragazze.

Campionati italiani indoor Juniores e Promesse, ecco gli altri risultati

Ai Campionati italiani indoor, in programma dal 2 al 3 febbraio ad Ancona, tra le Promesse, nei 400, 17° Enrico Ghilardini (50’’55), mentre Riccardo Gaddoni si è piazzato 9° negli 800 (1’55’’39) e 8° nei 1500 (4’04’’33). Ismail Grirane, infine, è arrivato 19° sempre negli 800 (1’58’’63).  «Riccardo non ha avuto l’acuto delle ultime uscite – ha precisato il suo allenatore Vittorio Ercolani -, anche perché ad essere sinceri la sua condizione non era al top come l’anno scorso. Forse gli è mancato anche il mio supporto psicologico visto che purtroppo non ero presente, ma non va dimenticato che è al suo primo anno tra le Promesse. Ora in teoria avrebbe il minimo negli 800 per partecipare agli Assoluti, ma penso che non andremo e ci concentreremo sulle gare all’aperto».

Passando agli Juniores 9° Pietro Ravagli nel salto triplo (14.20), 12° Sara Ronchini nei 200 (25’’97) e 19° Martino Filippone nei 60 hs (8’’66).  «Martino aveva una condizione eccellente alla vigilia – ha ammesso il tecnico Dario Pasi -, ma alla gara del mattino è apparso subito non completamente sciolto, commettendo qualche errore. Non era il solito Filippone, ma può capitare. Pensavo fosse emozionato o che magari avesse sottovalutato l’impegno credendo di qualificarsi facile per la finale, invece mi ha assicurato che non è stato così».

Campionati italiani indoor Juniores e Promesse, Michele Brini centra il minimo per gli Assoluti

Sabato 2 e domenica 3 febbraio erano in programma i Campionati italiani indoor Juniores e Promesse. Buona prova, tra le promesse, di Michele Brini che nei 60 hs ha chiuso 11° in 8’’34, conquistando il minimo per gli Assoluti, mentre nel salto in lungo ha terminato la gara all’11° posto con 6.97.

«Nei 60 ostacoli ho eguagliato il mio personale – ha ammesso lo stesso Brini – . E’ stata una piacevole sorpresa rifare lo stesso tempo una settimana dopo un eptathlon dove comunque ho speso tante energie fisiche e mentali e, in vista delle Prove multiple all’aperto, questo è certamente un buon segnale. Nonostante il minimo, però, non andrò ai Campionati italiani Assoluti indoor, perché ho appena iniziato la preparazione per le gare outdoor».